Home » Nordamerica » Jamaica » Cosa fare in Jamaica

Cosa fare in Jamaica

Cosa vedere jamaica spiagge

Nuotare nel mar dei Caraibi e nella Blue Lagoon, fare trekking sulle lussureggianti Blue Mountains, dove viene coltivato uno dei caffè migliori al mondo. Ma anche fare un tour sulle tracce di James Bond, ballare al ritmo di calypso e soca o ascoltare musica reggae.

Cose da fare in Jamaica

La Jamaica è terra di colori, ritmi, profumi e sapori. Al mare turchese dei Caraibi che si infrange su spiagge bianchissime (leggete Le spiagge più belle della Jamaica) si contrappongono le lussureggianti Blue Mountains dove viene coltivato uno dei caffè migliori al mondo. Gli amanti del trekking, si ritrovano all’alba sul Blue Mountain Peak, per ammirare, nelle giornate più terse, il profilo inconfondibile di Cuba, a soli 200 chilometri (leggete Trekking sulle Blue Mountains in Jamaica).

Cosa-fare-Jamaica-piantagioni-caffe

La piantagione di caffè della Dennis Coffee Shop & Farm

Altri, camminano per ore nel silenzio della foresta tropicale, per essere sorpresi dall’improvviso fragore di cascate che si gettano da strapiombi vertiginosi (come le Dunn’s River Falls).

Columbus la mia assicurazione di viaggio

Nuotare nella Laguna Blu, dove l’acqua è verde smeraldo, è un must perché l’eco del film con Brooke Shields (sebbene girato altrove) attira nostalgici curiosi. Ancor più turisti sono affascinati dallo charme indiscusso di James Bond. Ian Fleming infatti, ha scritto molti dei suoi romanzi nella villa a Oracabessa Bay ispirato dalle atmosfere dell’isola creando un legame indissolubile tra la Jamaica e l’agente 007.

E poi il rastafarianesimo, il consumo di ganjia per entrare in contatto con Dio e la musica: calypso, soca e naturalmente reggae. La tomba di Bob Marley è uno dei must see irrinunciabili. Eretto a Nine Mile, il piccolo paese vicino Ochio Rios in cui Robert Nesta Marley nacque nel 1945, il mausoleo è meta di pellegrinaggio di migliaia di fan.

cosa-vedere-jamaica-tomba-bob-marley

L pittoresca band che si esibisce nel Mausoleo di Bob di Marley a Nine Mile

3 cose da fare in Jamaica alla Turista di Mestiere

Avete mai pensato di fare rafting in Jamaica? Errol Flynn, l’idolo hollywoodiano anni ’40, scoprì del tutto casualmente la Jamaica, scampando al naufragio della sua barca a vela durante una tempesta che flagellò l’isola caraibica.

Per Flynn fu amore a prima vista e trascorse molto tempo in Jamaica. Quando vide delle zattere cariche di banane solcare le acque del Rio Grande, nella straordinaria parish del Portland, si convinse a salire a bordo di una di esse. Fu facile per un seduttore scapestrato come lui, sdoganare il bamboo river rafting tra le sue amicizie vip, spalancando le porte di questa terra selvaggia e affascinante al jetset internazionale!

A ogni partenza andate in crisi per le misure del bagaglio a mano? Abbiamo scritto per voi un articolo dettagliatissimo, leggetelo!

Cosa-fare-Jamaica-rafting-fiume

La zattera su cui si fa rafting lungo i fiumi

E visto che siete in zona, sappiate che qui potrete fare un viaggio nella vera Jamaica: Port Antonio e dintorni vi regaleranno esperienze davvero autentiche!

cosa-fare-jamaica-rafting

Il Martha Brae durante il rafting sulla zattera

La parola rafting, però, non tragga in inganno. Lungo il Rio Grande (o il Martha Brae, come abbiamo fatto noi, vicino Montego Bay) le zattere scivolano dolcemente su acque placide e cristalline, in una vegetazione a dir poco lussureggiante. A bordo, guidati da un captain che conosce il fiume meglio delle proprie tasche, ci si accoccola romanticamente in due. Chi vuole aggiungere un pizzico di brivido all’esperienza, può persino prendere il comando della zattera: non servono nervi saldi o equilibrio, solo braccia allenate per impugnare il lungo remo!

Cosa fare in Jamaica: dormire in un villa hollywoodiana!

Cosa-fare-Jamaica-dormire-in-villa

Tramonto dalla The Fan Villa

La Jamaica, quella vera e genuina, si trova ancora a Port Antonio, la cittadina fondata dagli spagnoli a est dell’isola, che si lasciò sedurre dal richiamo turistico solo negli anni in cui furoreggiò come meta dei divi di Hollywood.

Tra Frenchman’s Cove e la Laguna Blu infatti, si fecero costruire ville da capogiro in stile coloniale vista oceano che oggi vengono affittate, complete di staff, da chi desidera un’esperienza di vero lusso. Una cuoca delizierà gli ospiti con piatti local sorprendentemente gustosi (a partire da ackee e saltfish, la colazione jamaicana per eccellenza) mentre camerieri in livrea si faranno in quattro per assecondare ogni desiderio durante il soggiorno.

Molte di queste ville hanno giardini lussureggianti, infinity pool, deck prendisole e persino canoe o moto d’acqua per spostamenti più easy (dimenticate l’auto!).

cosa-fare-jamaica-dormire-villa-lusso

Uno scorcio del giardino in cui è immersa The Fan Villa

Noi abbiamo scelto The Fan Villa, una villa con cucina, salotto, camera da letto e patio, disposta in modo che tutte le stanze affaccino sulla Turtle Crawl Bay, per lasciarvi senza fiato davanti a spettacolari tramonti sull’oceano ovunque voi siate! Noi abbiamo avuto a disposizione una cuoca (che oltre a cucinare, faceva la spesa in base al menù di nostro gradimento) e una cameriera, entrambe eccezionalmente brave e discrete. Il proprietario, Nino, è siciliano e saprà fornirvi tutta l’assistenza del caso.

La villa si trova poco fuori Port Antonio, vicinissimo alle più belle spiagge della zona. Se volete raggiungerle a piedi, dovrete camminare per una ventina di minuti al massimo, tenendo sempre ben presente il senso di marcia opposto al nostro e che i marciapiedi di fatto non esistono. Noi vi consigliamo però di prendere gli economici route taxi: con 100J a persona potrete sia raggiungere la città che le spiagge, risparmiando una bella passeggiata sotto il sole!

La chicca: la sera, accoccolatevi sulla terrazza e guardate le lucciole (o peeny-wallies come le chiamano in Jamaica) danzare.

Cosa fare in Jamaica per veri intenditori: degustazione di rum!

La più antica piantagione di canna da zucchero e distilleria del paese si trova a St. Elizabeth, nella fertile Valle di Nassau, nel cuore del cockpit jamaicano. Parte integrante del tour è la strada che, allontanandosi dalle famose spiagge di Montego Bay, si addentra nella Jamaica rurale, selvaggia, incontaminata, rigogliosa e palpitante di vita attraversata dal Black River.

Il tour nella Appleton Rum Real Estate si snoda tra le varie fasi di distillazione e invecchiamento (tra alambicchi in rame e botti di rovere) e prevede anche un assaggio della melassa (molto, molto dolce, prendetene una punta di cucchiaino!) e – neanche a dirlo – la degustazione di diverse pregiate miscele in una sala con le luci fortemente attenuate per consentirvi la massima concentrazione sui sentori del rum!

cosa-fare-jamaica-tour-rum

Tour degustazione nella Appleton Rum

Se volete ulteriori informazioni, leggete Viaggio in Jamaica ad agosto: consigli utili!

POTREBBERO INTERESSARTI...

Lascia un commento