Home » Viaggiare informati » Columbus, la mia assicurazione di viaggio

Columbus, la mia assicurazione di viaggio

Buccia di Banana

In prossimità delle vacanze, siamo bombardati da titoloni (allarmanti) sulla necessità di stipulare una valida assicurazione di viaggio prima di partire per evitare brutte sorprese. Come scegliere un’assicurazione di viaggio? Io, da un anno, ho scelto Columbus e vi spiego perché.

Breve storia triste

Quattro anni fa ho prenotato per le vacanze di Natale il tanto sospirato viaggio per la Jamaica. Mai come in quell’occasione, mentre acquistavo i biglietti aerei online, ho flaggato anche la casella “assicurazione di viaggio”. Una decisione presa due secondi prima di finalizzare l’acquisto. Mai fatto prima. Per il soggiorno, invece, ho riservato un hotel tramite agenzia viaggi, in virtù dell’amicizia con il titolare che lo aveva caldamente consigliato.  A 10 giorni dalla partenza, una brutta notizia mi ha costretta ad annullare tutto. I biglietti aerei sono stati rimborsati quasi interamente dalla British Airlines (tranne la franchigia, come da contratti) mentre ho – incredibile ma vero – perso l’intero importo versato per l’hotel perché non avevo stipulato alcuna polizza. Oltre al danno, pure la beffa (e un amico in meno).

Curiosi di sapere cosa fare e quando andare nel paese di Bob Marley? Leggete viaggio in Jamaica ad agosto

Mai più senza un’assicurazione di viaggio: io ho scelto Columbus

Da quell’esperienza, e per un brevissimo periodo, mi sono limitata a flaggare sempre la casella assicurazione (quindi in fase di acquisto del volo sul portale della compagnia aerea) poi ho preso coscienza dell’utilità di una tutela più ampia e, sperimentate un paio di assicurazioni molto note, sono approdata a Columbus. Perché? Perché è assolutamente versatile e adattabile alle esigenze di ciascuno di noi. Persino la basic “Assistenza” (A) prevede la copertura delle spese mediche illimitate (e già solo per questo, varrebbe la pena di investire 9€ per il viaggio singolo) e un’assistenza sanitaria 24h/7gg. Se si integrano l’Assistenza Bagaglio (AB) e l’Assistenza Bagaglio Cancellazione (ABC), davvero si può partire senza pensieri!

Assicurazione viaggi columbus

Una schermata parziale delle ipotesi di assicurazione per un viaggio singolo di 16gg in Europa

 

Viaggio singolo o multiviaggio annuale?

Se non siete viaggiatori seriali come me, potete decidere di stipulare un’assicurazione per il singolo viaggio ma prima di decidere, fate una simulazione con il mini-preventivatore: potreste rimanere sorpresi dall’ottimo rapporto qualità prezzo qualora si scelga la multiviaggio annuale, una copertura valida 365 giorni (Italia, Europa, Mondo Intero o Mondo con alcune esclusioni) con servizi assistenza 24h, spese mediche illimitate, smarrimento bagaglio, infortunio in viaggio, responsabilità civile, ritardo aereo, annullamento viaggio, rientro anticipato e persino la tutela legale! Gli sportivi possono integrare la polizza con l’Estensione Sport e l’Estensione Sci.

Il mio consiglio: scegliete l’opzione ZERO FRANCHIGIA per non pagare la franchigia prevista per il prodotto selezionato in caso di uso della polizza e se siete molto social e partite con tablet e smartphone, pensate all’opzione che vi rimborsi fino a 1.000€ in caso di furto, rapina o scippo!

Come sottoscrivere l’assicurazione viaggio Columbus?

Per simulare la vostra polizza, usate questo preventivatore inserendo i filtri richiesti.

Tipologia di viaggio: Viaggio Singolo/ Annuale Multiviaggio e Singolo viaggio con sci/Annuale Multiviaggio con sci

Destinazione: Italia, Europa, Mondo Intero, Mondo escluso USA/Canada/Caraibi

Data del viaggio e durata

Modalità: individuo, coppia, famiglia, gruppo

Età dell’assicurato

Vi comparirà una schermata chiara con i prezzi e i dettagli di ciascuna polizza (A, AB; ABC o annuale multiviaggio): potrete procedere – e personalizzare l’assicurazione con le opzioni aggiuntive – o scegliere di ricevere la polizza via mail per pensarci ancora un po’. Se avrete deciso di acquistare, non dovrete fare altro che inserire l’anagrafica del contraente e inserire i dati della carta di credito.

La serietà di Columbus: proprio in questa fase, oltre a comparire la classica informativa in cui si dichiara di aver letto le condizioni generali e di vendita, la compagnia ricorda un “dettaglio” che potrebbe essere sfuggito e cioè che le polizze non sono valide verso le destinazioni sconsigliate dal Ministero degli Affari Esteri e in Iran, Corea del Nord, Siria, Sudan e Crimea. Non sorridete: a poche persone può venire in mente di partire oggigiorno per la Siria ma i paesi sconsigliati sul sito Viaggiare Sicuri sono più di quelli che immaginate!

Cliccate quindi Acquista e riceverete la vostra assicurazione via mail: diventerà la vostra più fedele compagna in viaggio, ve lo garantisco! Avete domande?

Turista di Mestiere ha una partnership con Columbus, potete leggere ulteriori dettagli nel nostro disclaimer.

POTREBBERO INTERESSARTI...

8 commenti

K 16 Luglio 2018 - 13:46

Ad Agosto dovrei partire per Bali, ma adesso la faccenda del vulcano sembra essere diventata un po più critica. Sul sito Viaggiare Sicuri, è indicata questa situazione ma non mi pare che metta un grado di pericolosità per cui sconsiglia di andarci.
Nel caso in cui decidessi di fare l’assicurazione per l’annullamento, ma nel frattempo la situazione degenerasse e venisse riportata come meta non sicura, allora la compagnia non mi rimborserebbe nulla?
Chiedo scusa se può essere una domanda scontata, ma è la prima volta che devo stipulare un’assicurazione di viaggio e vorrei evitare di spendere soldi per un servizio che potrebbe non essermi garantito.

Rispondi
Monica Nardella 27 Luglio 2018 - 21:41

Ciao Cate, le polizze non prevedono copertura per annullamento per condizioni meteo avverse/agenti atmosferici. C’è scritto chiaramente nella lista delle clausole valide per annullare il viaggio alla pagina 31 e 32 di 46 delle Condizioni Generali pubblicate sul sito

Rispondi
ALESSANDRO PLATANIA 30 Aprile 2018 - 18:33

Salve, ho contratto un’assicurazione per gli Stati Uniti. devo rispedire la polizza inviatami via mail controfirmata?

Rispondi
Monica Nardella 19 Gennaio 2020 - 12:05

Sì Alessandro, devi restituirla firmata

Rispondi
Luisa 12 Agosto 2017 - 0:26

Ciao! Nel caso di assistenza sanitaria o, che so, di rientro anticipato, la Columbus paga direttamente o rimborsa?

Rispondi
Monica Nardella 19 Agosto 2017 - 22:40

Ciao Luisa! Cito dal sito di Columbus:”Per quanto riguarda le spese mediche, Columbus Assicurazioni garantisce il pagamento diretto delle spese in caso di ricovero ospedaliero. Per le spese minori (visite mediche o acquisto farmaci, ad esempio), invece, è più facile anticipare il costo di queste spese che Le verranno successivamente rimborsate – previa verifica delle condizioni contrattuali- al rientro del suo viaggio, per questo è necessario conservare le ricevute” Questo è il link: http://www.columbusassicurazioni.it/assicurazione-viaggio/faq/

Rispondi
Marcello 4 Agosto 2018 - 18:02

Truffatori…. Dopo anni di assicurazione pagata senza averne alcun bisogno , la prima volta che ho subito un infortunio durante un viaggio dapprima mi hanno fatto ricoverare in una clinica privata carissima dicendo e sottoscrivendo che provvedevano loro alle spese poi, alla dimissione, hanno comunicato alla clinica che loro non coprivano e dovevo provvedere personalmente al pagamento dovuto di oltre 4000,00 euro. Abbandonandomi a 7000 km senza nessun aiuto.

Rispondi
Monica Nardella 5 Agosto 2018 - 11:59

Ciao Marcello, mi spiace per la tua disavventura ma pur capendo la frustrazione, ritengo sia sempre bene moderare le parole quindi mi dissocio dal termine “truffatori” perché diffamatorio. Il contratto assicurativo ha delle clausole che impegnano chi lo sottoscrive e chi lo eroga. Qualora si fosse verificata una inadempienza, proprio in virtù di quel contratto, avresti avuto (e hai) tutti gli strumenti per far valere i tuoi diritti.

Rispondi

Lascia un commento