Home » Italia » Trentino Alto-Adige » Capodanno sulla neve in Italia

Capodanno sulla neve in Italia

Capodanno neve italia Val Pusteria

Capodanno sulla neve in Italia? In questo articolo vi suggeriamo due destinazioni perfette per coniugare sci, cucina gourmet e benessere (così sono tutti contenti!).

Dove andare a Capodanno sulla neve in Italia

Chi ci segue sa che, salvo imprevisti, a Capodanno alterniamo il mare alla montagna. Dopo il Capodanno a Tenerife, per il nostro Capodanno sulla neve in Italia siamo andati in Val Pusteria. Dopo il Capodanno al caldo a Lanzarote siamo andati in Val d’Ega. Siccome lo scorso anno ci siamo regalati un Capodanno al mare a Fuerteventura, quest’anno dovremmo tornare in montagna!

Capodanno sulla neve in Italia: Val Pusteria

Come base per le nostre vacanze invernali abbiamo scelto la Valdaora, un comune sparso della Val Pusteria (che comprende 4 comuni: Sorafurcia, Valdaora di Mezzo, Valdaora di Sotto e Valdaora di Sopra), circondato dalle superbe vette di Plan de Corones, Piz da Peres e Punta Tre Dita. 

Per gli amanti della neve, è un vero paradiso. Roccaforte dello slittino (Valdaora è stata teatro dei mondiali di questo sport), offre ben 10 km di piste da fondo e una cabinovia che vi porta direttamente nel comprensorio di Plan de Corones, la montagna dello sci!

Plan de Corones vanta 119 chilometri di piste e 32 impianti di risalita è un comprensorio per tutti: dagli esperti sciatori che si cimenteranno nei “Black Five” (Sylvster, Herrnegg, Pre da Peres, Erta e Piculin) alle famiglie con bambini che potranno trascorrere intere giornate tra una incredibile varietà di piste nello Snowpark Plan de Corones! Da non trascurare poi, l’appuntamento più atteso dagli sciatori: l’Après Sky che qui viene preso molto seriamente! Musica, bevande, stuzzichini e divertimento! Tante info utili sulle esperienze da vivere in Valdaora nella sezione dedicata del sito ufficiale Kronplatz.

Se sceglierete anche l’hotel giusto, il vostro Capodanno sulla neve in Italia sarà indimenticabile. Perché? Perché potrete abbinare allo sport anche benessere e cucina gourmet!

Capodanno-neve-italia-Val-Pusteria-hotel-Hubertus-panorama

Panorama su Valdaora dal balcone della camera dell’Alpin Panorama Hotel Hubertus

Noi abbiamo coniugato queste tre esigenze all’Alpin Panorama Hotel Hubertus, un 4 stelle superior a Sorafurcia, a 500 metri dalla stazione a valle di Gassl per raggiungere il comprensorio (distanza coperta da un efficientissimo servizio navetta gratuito).

A capodanno e ogni giovedì, l’hotel accompagna gli ospiti ad assistere al Fire&Ice Sky Show, acrobazie su sci, snowboard e slittino organizzate dalla Scuola di sci Kron di Valdaora/Rasun e dalla scuola di sci Cima alla stazione di Gassl! Non mancano fiaccole, fuochi d’artificio, musica e vin brulè, il modo giusto per scaldare l’atmosfera del 31 dicembre.

Capodanno-neve-Val-Pusteria-Fire-Ice-Skishow

Fire & Ice Skishow a Plan de Corones

Dopo una giornata sugli sci, o mentre la vostra dolce metà si diverte a sfidare una pista nera, l’Hubertus propone il vero relax nella Alpenreych Spa, un mondo acquatico su 5.000 mq fatto di piscine interne ed esterne, saune e trattamenti di altissimo livello. Il vero sogno però è la Sky Pool esterna in vetro che vi regalerà la sensazione di nuotare nella neve vista Dolomiti in un’acqua scaldata a 33°!

Capodanno-neve-italia-Val-Pusteria-hotel-Hubertus-piscine

Le piscine esterne riscaldate in cui sguazzare la sera mentre nevica!!!

Ulteriore motivo per scegliere questa struttura è la cucina, semplicemente divina! All’Hubertus propongono (come spesso negli Alpin Panorama Hotel) la pensione benessere 3/4: colazione e cena oltre a un pranzo light (praticamente completa). Ogni sera il menù, a base di prodotti stagionali, cambia per consentire agli ospiti di degustare più piatti locali rivisitati con classe. Vengono organizzate serate a tema e per la notte del 31 la fantasia dello chef vi regalerà un vero viaggio nei sensi. Curiosi di sapere il nostro menù degustazione di Capodanno? Mettetevi comodi!

Tartare di manzo Angus con pan brioche fatto in casa, carciofi freschi e cipolline in agrodolce;

Crema di polenta con radicchio brasato e gamberone al Pernod;

Ravioli ripieni di culatello di Zibello su crema di piselli e perle di melone;

Storione affumicato in casa con crema di patate e limone su verdurine di stagione;

Sorbetto al sambuco con erbe di montagna;

Carré di vitellino da latte con marinata mediterranea;

Varietà di formaggi internazionali e altoatesini con mostarde al buffet;

Frutta fresca dal cesto e per finire dolce a sorpresa!

Non so voi ma solo a ricordare quella serata, mi viene l’acquolina in bocca!

Capodanno-neve-italia-Val-Pusteria-hotel-Hubertus-camera

La nostra camera in tipico stile alpino all’Alpin Panorama Hotel Hubertus

Quando siamo andati noi, abbiamo prenotato una camera in tipico stile alpino con stube nel living! Non so a voi, ma i mobili in legno, i piumoncini soffici, i colori caldi, la neve trasmettono un senso di vera pace!

Hotel sulla neve in Alto Adige

Capodanno sulla neve in Italia: Val d’Ega

Un altro splendido Capodanno sulla neve in Italia lo abbiamo trascorso in Val d’Ega, una valle nel cuore delle Dolomiti che si estende dall’area a nord di Bolzano verso sud est, fino alla Val di Fassa. Comprende i comuni di Nova Ponente, Obereggen, Ega, Monte San Pietro, Nova Levante, Carezza e Collepietra. 

Capodanno-neve-val-dEga

Panorama sulla Val d’Ega

Gli appassionati di sci (ma anche snowboard, ciaspole e slittino) potranno scegliere tra le piste di Carezza (avete mai visto l’omonimo lago verde smeraldo, a proposito?) e Obereggen.

Obereggen vanta 48 km di piste tra blu, rosse e nere, uno Snowpark e un Nightpark. Consigliamo di partecipare al safari sugli sci del Latemar-Ronda (ogni giovedì), di provare l’emozione di una sciata notturna (le piste aprono dalle 19 alle 22 tre volte a settimana), di salire sulla nuovissima seggiovia Reiterjoch e sorseggiare un drink nell’Alpine Club “LOOK”. Per tante info utili, consultate il sito ufficiale Eggental.com.

Noi, per scoprire la Val d’Ega, abbiamo scelto l’Hotel Pfösl a Nova Ponente, un hotel dal design moderno fortemente caratterizzato però da atmosfere altoatesine.

Capodanno-neve-val-dEga-Hotel-Pfoesl

La lounge della reception dell’Hotel Pfoesl

Abbiamo scelto questa struttura sia per la vicinanza all’area sciistica di Obereggen (a 15 minuti in auto o, meglio ancora, in quanto ospiti dell’hotel, usufruendo gratuitamente dello sky bus), sia per lo spettacolare centro benessere. Da diverse aree della favolosa spa potrete ammirare le Dolomiti e il plus è, senza dubbio, la piscina outdoor riscaldata che sembra un trampolino tra le vette innevate!

Capodanno-neve-val-dEga-Hotel-Pfoesl-piscina

La piscina panoramica dell’Hotel Pfoesl (io sono quel puntino in fondo!)

La nostra camera godeva di un piacevole scorcio sui monti e ci ha regalato sonni tranquilli come poche altre volte. Non solo per il comfort della stanza, ma proprio per l’ubicazione della struttura, in posizione defilata rispetto a Nova Ponente (quindi silenziosissima).

Capodanno-neve-val-dEga-Hotel-Pfoesl-panorama

La vista dalla nostra camera

Anche qui, cucina eccellente, basata su prodotti a km0 e biologici rivisitati per incontrare il favore di palati più esigenti.  Il menù di Capodanno è stato davvero superlativo, un mix di carne e pesce che ci ha fatto fare un viaggio tra tipicità italiane tutte da scoprire. Pronti a scoprire cosa abbiamo cenato?

Tris di vitello e cappuccino di Topinambur con speck altoatesino, crescione e olio di lino pressato a freddo;

raviolo ripieno di burrata e zucca, asparagi piccoli, olive taggiasche, sesamo tostato e pomodori gialli;

Risotto Acquarello con tartufo fresco dell’Umbria, filetto di salmerino affumicato e caviale di salmerino;

Sorbetto marmorizzato di frutti di bosco e limone di Amalfi con Arunda frizzante;

Medaglione e cotoletta di vitello con pomodoro Vesuvio farcito, tarte di patate ed erbe selvatiche su jus di Gewurztraminer;

Dado di cioccolato ripieno di vin brule, pesto di arachidi, foglia d’oro, gelatina di mandarino, tortina di crema di pistacchioe gelato cremoso alla vaniglia Tahiti e pane tipico tirolese;

Buffet di Capodanno con Cotechino e Zampone, lenticchie di montagna e piccole delizie.

Allo scoccare della mezzanotte, abbiamo poi assistito a uno spettacolo insolito. Anziché i classici fuochi di artificio, schiocchi esplosivi di frusta un’usanza chiamata Goaslschnöllen che si tramanda da generazioni in Alto Adige. Con il termine “Goaßl” si indica proprio la frusta del carrettiere, una corda di cuoio lunga circa sei metri, che veniva utilizzata per tenere a bada il bestiame. Oggi, i più allenati, riescono a farla schioccare facendola ondeggiare abilmente da sinistra verso destra e avanti e indietro, durante manifestazioni e feste popolari!

In quest’altro articolo, troverete altre idee di viaggi per Capodanno!

POTREBBERO INTERESSARTI...

Lascia un commento