Home » Provati per Voi » Festival d’Estate in Franciacorta con Berlucchi!

Festival d’Estate in Franciacorta con Berlucchi!

Franciacorta paesaggio

Il Festival d’Estate in Franciacorta si avvicina (17-18 giugno) e per rendere l’attesa meno spasmodica cosa c’è di meglio di un “Aspettando il Festival” con due weekend a base di visite in cantina, passeggiate nei vigneti, degustazioni di vino DOCG  ma anche jazz session, arte e finger food stellati?

Il calendario degli appuntamenti è estremamente vario in Franciacorta ma il primo amore non si scorda mai e ci siamo lasciati sedurre dal programma di Guido Berlucchi.

Berlucchi-cantina-Franciacorta

La cantina Berlucchi

Weekend 2 – 4 giugno: CULTURA

Dal 2 al 4 giugno, abbiamo scoperto quanto sia intrigante il binomio arte e vino con le splendide opere degli artisti di Bienno in mostra. Questo paesino della Val Camonica, inserito tra i Borghi più Belli d’Italia e insignito della Bandiera Arancione del Touring Club, vanta un progetto encomiabile: quello di invitare artisti, designer e creativi a risiedere nel comune per trovarvi ispirazione.

Bienno Borgo degli artisti molto deve all’esempio di Saint Paul de Vence e grazie all’intuizione del sindaco Massimo Maugeri promuove il “saper fare” di giovani talenti assegnando – con un bando creato ad hoc – botteghe e alloggi a titolo gratuito per quattro mesi (rinnovabili).

Berlucchi, con grande sensibilità, ha regalato ai visitatori un dialogo emozionante e coinvolgente tra la sua cantina e le opere, destinando spazi particolarmente suggestivi all’allestimento artistico. Assolutamente indovinato l’accostamento delle due sculture di Francesco Visentini nella nicchia che custodisce l’ultima bottiglia dell’annata 1961 dell’affascinante cantina storica. Quelle statue sembrano scolpite dall’artista per vegliare una bottiglia che, di fatto, segna la “nascita” del Franciacorta.

Opere-Francesco-Visentini

Le due sculture di Francesco Visentini nella cantina storica – photo credits Matteo Rinaldi

Geniale poi la tecnica di Mattia Trotta, un artista che tesse le sue opere con il filo metallico: incredibile l’espressività dei volti, nonostante siano il risultato di un (seppure sapiente) groviglio di materiali apparentemente “freddi”. La passeggiata in cantina ci ha dunque permesso di scoprire una realtà bella come Bienno e i suoi artisti oltre che una degustazione superlativa (i visitatori possono scegliere tra “I Moderni” – Berlucchi ‘61 Satèn e Berlucchi ’61 Rosé – e “I Preziosi” – Berlucchi ‘61 Satèn, Berlucchi ’61 Rosé, Berlucchi ’61 Nature 2010). Noi consigliamo di provare proprio quest’ultimo, definito a ragione, un elogio della purezza!

Opere-Mattia-Trotta

Una delle opere di Mattia Trotta

La scelta del weekend inaugurale di questo “aspettando il Festival” è stata condizionata anche da un secondo straordinario appuntamento: una live jazz session – in collaborazione col Teatro Grande di Brescia – degli Hot Three che ha visto protagonisti le chitarre di Sandro Gibellini e Marco Poli, con la voce calda e avvolgente di Adele Guglielmi che ha interpretato alcuni tra i più bei pezzi di Irving Berlin (avete presente il protagonista de Il miglio verde seduto davanti alla tv mentre guarda Fred Astaire e Ginger Rogers volteggiare sulle note di Cheek to Cheek? Ebbene quella canzone – come tutta la colonna sonora elegante e sofisticata del musical Top Hat – è di Berlin!). Terminata l’esibizione, neanche a dirlo, per chiudere il weekend dedicato all’arte e alla musica, un’eccellente degustazione di vini Berlucchi in abbinamento a salumi e formaggi del territorio.

Hot-Three-Jazz

Jazz Session degli Hot Trhee

 

Leggi Visita la cantina Berlucchi!

Weekend 10 e 11 giugno: NATURA e SPORT

Appuntamento immancabile dunque quello del 10 e 11 giugno in cui Berlucchi darà spazio al lato verde dell’azienda con passeggiate nei vigneti con l’agronomo alla scoperta delle biodiversità. Quando siamo venuti in Franciacorta per la vendemmia zen (realizzando una delle 100 cose da fare prima di morire), abbiamo imparato molto sull’agricoltura biologica e sulle sfide che si affrontano quotidianamente. Sapevate che gli 85 ettari di vigneto di proprietà sono certificati bio da luglio 2016? Chiaramente il clou del weekend saranno sempre le degustazioni eno-gastronomiche che potrete prenotare direttamente sul sito delle Cantine Berlucchi.

Degustazione-Franciacorta-Berlucchi

Degustazione nella Cantina Berlucchi

INFO BOX

Costo visita guidata alle Cantine Storiche, al vigneto e degustazione:

– Degustazione de “I Moderni” (Berlucchi ‘61 Satèn e Berlucchi ’61 Rosé): € 20 a persona
– Degustazione de “I Preziosi” (Berlucchi ‘61 Satèn, Berlucchi ’61 Rosé, Berlucchi ’61 Nature 2010): € 35 a persona

I Franciacorta saranno accompagnati da una selezione di formaggi e salumi del territorio, con grissini artigianali.

Orari: 11, 15.30 e 17. Prevista anche una visita in lingua inglese alle ore 14.

Weekend 17 e 18 giugno: CUCINA

I veri gourmet, dovranno optare per questo weekend, alla scoperta dei finger food preparati live dallo chef Dario Guidi dell’Antica Osteria Magenes di Gaggiano per esaltare gli aromi del ’61 Satèn, del ’61 Nature 2010 e del Rosé Riserva 2007, un Franciacorta normalmente riservato ai ristoranti dell’Associazione JRE – composta da cuochi creativi under 40 – ed eccezionalmente in assaggio durante lo show cooking dello chef stellato Michelin.

INFO BOX

Visite guidate, showcooking e degustazione “JRE Festival” con tre finger food: € 45 a persona.

Orari: Sabato 17 alle 11 e alle 16.

Altri appuntamenti in Franciacorta

Come dicevamo, sarà festa in tutta la Franciacorta: itinerari in bicicletta o in vespa, escursioni a piedi, trekking e tappe in cantina sono tra gli appuntamenti a cui potrete partecipare consultando date, orari e prezzi (le prenotazioni nella maggior parte dei casi sono obbligatorie). A noi sembrano molto interessanti sia la Pedalonga, la pedalata enogastronomica fra lago d’Iseo e Franciacorta giunta alla IV edizione che avrà luogo domenica 11 che il “Benny Goodman alla Carnegie Hall” con l’esibizione della Civica Jazz Band diretta da Enrico Intra nella cornice del Convento dell’Annunciata di Rovato (considerato una delle più suggestive location della Franciacorta)!

Si ringrazia Guido Berlucchi per l’ospitalità

POTREBBERO INTERESSARTI...

Lascia un commento