Home » Europa » Malta » Malta che non ti aspetti.

Malta che non ti aspetti.

La Valletta Malta
Oggi torniamo a Malta, un’isola sempre pronta a regalare emozioni tutti i giorni, tutto l’anno.

Malta

Basterebbe consultare il calendario dei prossimi appuntamenti per rendersi conto che scoprire un luogo “lontano dalla pazza folla” è il modo migliore per apprezzarne la bellezza più genuina senza lo stress tipicamente estivo. A fine novembre, ad esempio, l’isola sarà animata dal torneo live “Battle of Malta” e i turisti potranno contare su un ventaglio di offerte a 360°. Perché non tutto si esaurisce nelle spiagge, nel mare o nelle due leggendarie isole di Gozo e Comino (che da sole comunque varrebbero una vacanza nell’arcipelago!). Noi consigliamo di partire dalla capitale, La Valletta, per un tour tra le sue fortificazioni, i musei, i palazzi, la sua bellissima baia ma poi, potrete spaziare liberamente tra cittadine e borghi pittoreschi, ispirati dalle vostre passioni.

I cultori di storia potranno ripercorrere le vicende più recenti e drammatiche della Grande Guerra visitando il rifugio di Mgarr, il Museo Marittimo di Vittoriosa o le costruzioni militari ex britanniche. Gli appassionati di archeologia, potranno appassionarsi alla storia dei templi megalitici di GigantiaĦaġar Qim e Menaidra riconosciuti anche dall’Unesco nel patrimonio mondiale e alle grotte preistoriche. Gli amanti dell’architettura non potranno trascurare Rabat con le suggestive catacombe, Mdina con il bellissimo Palazzo Falson e la Cattedrale di San Paolo e Musta, con la terza cupola più grande del mondo (dopo quella di San Pietro a Roma e St Paul a Londra). Ma Malta non è solo escursioni. E’ anche un miscuglio di tradizioni, leggende e riti.

Marsaxlokk - barche con gli occhi

Marsaxlokk – barche con gli occhi foto | jennicatpink


Potrete scoprire Marsaxlokk con le sue coloratissime barche con gli occhi dipinti sulla prua (i cosiddetti luzzu: occhi per proteggerle dalla sfortuna e propiziatori di una buona pesca). E a proposito di cibo, resterete sorpresi dalla cucina maltese, frutto di un felice miscuglio tra i piatti tipicamente isolani e le influenze degli invasori nei sette secoli di storia! Vi abbiamo incuriositi? Date un’occhiata ai luoghi da favola che ospiteranno il torneo Battle of Malta!

POTREBBERO INTERESSARTI...

3 commenti

TuristadiMestiere 13 Ottobre 2012 - 7:25

@paòlo: a spiagge è messa benissimo!!! Considera che le due escursioni a Gozo e Comino sono un MUST imperdibile! La stessa Malta offre scorci spettacolari. Sai che ti dico? Scrivo un post!
@bl4: credo che anche io farò un salto sull’isola, ho trovato il biglietto a 85 euro con Air Malta 😀 (più in là, parliamo di 2013)

Rispondi
Bl4cKCrOw 9 Ottobre 2012 - 21:45

E’ una “battle” a suon di picche, quadri, fiori e cuori! Spero di poterla vedere un giorno, Malta è praticamente dietro di me, distante un traghetto…
A presto Turista 🙂

Rispondi
Paòlo 9 Ottobre 2012 - 10:31

A spiagge invece com’è messa? E’ nella mia “To vist list”.

Rispondi

Lascia un commento