Home » Asia » Iran » Consigli utili – Iran

Consigli utili – Iran

Tante informazioni per un viaggio in Persia

cosa mettere in valigia viaggio iran donne

In questo articolo vogliamo fornire una serie di consigli per il viaggio in Iran che possano esservi utili sia in fase di prenotazione che durante la vacanza.

Passaporto

Per essere in regola, il passaporto al momento dell’ingresso nel paese non deve avere scadenza residua inferiore a sei mesi e non deve recare il visto di Israele (anche se Israele non appone più timbri sul passaporto ma rilascia un foglietto).
Se c’è un vecchio timbro, sperate che non lo vedano e vi facciano entrare lo stesso ma sappiate che potrebbe essere motivo di diniego per l’ingresso nel paese.

Calendario festività islamiche

Prima di prenotare i voli, vi consigliamo di consultare il calendario islamico se non volete incappare nelle festività religiose (tipo Ramadan e Muharram) e inevitabili chiusure. A noi è successo e abbiamo dovuto fermarci di più del previsto a Teheran oppure non l’avremmo vista dal momento che siamo arrivati nel clou dell’Ashura. Se invece i rituali che hanno luogo in questa data vi interessano, prenotate senza problema perché potrete assistere a cerimonie molto sentite dai fedeli sciiti.

Quando andare in Iran

Noi siamo andati ad agosto. Fa caldo ma non è proibitivo. Il caldo è secco e, se pianificherete l’itinerario con ritmi non troppo sostenuti, riuscirete a vedere tutto senza stress e con le giuste pause rigeneranti. Quindi da questo punto di vista non ci sono troppe preclusioni. Il periodo migliore è la primavera per il clima mite e una minima escursione termica giorno/notte ma chiaramente i prezzi aumentano sensibilmente e troverete più turisti in giro per il paese.

Come si ottiene il visto turistico

Il visto turistico per l’Iran si ottiene in 3 modi:

1) tramite un’agenzia locale (come abbiamo fatto noi). L’agenzia vi chiederà i seguenti documenti:

  • prenotazione aerea (per le date di validità del visto)
  • una foto in formato digitale (frontale, col viso ben visibile non coperto dai capelli, senza occhiali)
  • un form compilato
  • foto interna del passaporto
  • assicurazione sanitaria obbligatoria

Le compagnie assicurative tradizionali NON emettono polizze per viaggi in Iran pertanto dovrete ricorrere a una agenzia locale che vi supporti. Noi ne abbiamo sottoscritta una tramite l’agenzia che ci ha seguiti nella pianificazione del viaggio (costo assicurazione 20€ a persona)

fac-simile-Iran-Electronic-Visa

Fac-simile del visto turistico

Provvederà a inoltrare quanto ricevuto al Ministero degli Esteri Iraniano per ottenere il pre-visto (recante la vostra foto, i dati anagrafici e un codice di autorizzazione) che vi invierà nel giro di 10 giorni. Voi non dovrete fare altro che stamparlo e presentarlo all’ufficio visti in aeroporto dove dovrete versare 75€ in contanti per l’emissione del visto vero e proprio. NON sarà applicato alcun visto sul passaporto ma vi verrà rilasciato un foglietto che dovrete conservare con cura. Quanto costa questo servizio tramite l’agenzia locale? 25€ a persona (oltre i 75€ da versare cash in aeroporto). Il costo totale quindi è di 100€.

2) in ambasciata o consolato (Roma o Milano) previa compilazione online dell’online nonimmigrant visa Application. Se avrete fatto tutto correttamente online, vi arriverà una mail con un codice di registrazione da portare con voi presso l’ufficio consolare nella data indicata per l’appuntamento. Quel giorno svolgerete tutte le pratiche burocratiche richieste, pagherete 50€ di tassa consolare e attenderete che vi richiamino per ritirare l’agognato visto (sempre il foglietto da tenere nel passaporto). Il costo totale è di 50€.

Consolato Generale dell’Iran a Milano:
Via Monte Bianco, 59
Tel: 02 89658838 (dal lunedì al venerdì dalle ore 14:00 alle ore 16:00)

Consolato della Repubblica Islamica dell’Iran a Roma
Via Nomentana, 361
Tel: 06 86214478-80 (dal lunedì al venerdì dalle ore 14.30 alle ore 16.30)

3) facendo il VOA (visa on arrival) ma non con le modalità passate. Per evitare code e lungaggini, si chiede infatti la compilazione online del nonimmigrant visa Application a cui segue risposta ufficiale via mail entro 10 giorni. Il ministero potrebbe rilasciare direttamente il pre-visto (da esibire in aeroporto) o richiedere un’intervista preventiva. Il costo totale è di 75€ da pagare all’arrivo.  Totale 75€.

Cosa mettere in valigia in Iran

Fermo restando il rispetto rigoroso di quanto vi viene chiesto soprattutto nei luoghi religiosi, il terrorismo psicologico che viene fatto sull’abbigliamento (soprattutto per le donne) è assolutamente esagerato.

Pantaloni e gonne non devono essere attillati e arrivare approssimativamente alla caviglia. In alternativa, potete optare per camicie lunghe o kaftani per coprire le forme. Le braccia devono essere coperte ma vanno bene anche maniche a 3/4.

cosa-mettere-in-valigia-viaggio-iran

Outfit “wow” per un viaggio in Iran – foto gentilmente concessa dall’agenzia

Alle donne è inoltre chiesto di indossare il velo ma se sfuggono delle ciocche di capelli o se viene portato morbido sul capo, nessuno avrà nulla da dire. Portate con voi dei foulard colorati per delle foto pazzesche! Se non ne avete, potrete acquistarli in loco o prenderli in prestito agli ingressi delle moschee e restituirli all’uscita.

In valigia mettete scarpe comode per le escursioni e, per chi non rinuncia al tacco, non mancheranno le occasioni per sfoggiarlo la sera a cena in uno dei ristoranti consigliati dalla guida!

Gli uomini possono indossare tutto, tranne i pantaloncini corti.

Carte di credito in Iran

Le carte di credito e i bancomat, a causa dell’embargo, non possono essere utilizzati quindi dovrete pagare tutto in contanti. Prima di partire, dovete fare un calcolo approssimativo di quanto spenderete e portare con voi la cifra corrispondente in euro o dollari. Noi, in media, abbiamo speso 25 euro al giorno per i pasti:  avendo prenotato tramite agenzia, non abbiamo avuto spese ulteriori se non i souvenir.

pagamenti-in-iran-carte-di-credito

100€ cambiati in ryal

Potrete cambiare i soldi già in aeroporto (anzi vi consigliamo di farlo lì visto che abbiamo riscontrato il cambio più favorevole di tutto il viaggio). Preparatevi a portarte con voi una borsetta per i riyal iraniani perché vi daranno numerose mazzette di banconote! La nostra agenzia di riferimento ci ha proposto, in alternativa al cash, l’emissione di un bancomat (Iran Tourist Card) utilizzabile negli ATM e per i pagamenti in loco al costo di 20€. Siccome però noi avevamo pagato già tutto (a parte i pasti), abbiamo preferito saldare le piccole spese in contanti.

Come spostarsi in Iran

Se il vostro è un viaggio fai da te, potete spostarvi – in città – in taxi (che potere farvi prenotare dall’hotel in cui alloggiate) o col comodo ed economico Snapp, l’Uber Iraniano. Per gli spostamenti a piedi, potete utilizzare maps.me (per evitare di consumare giga, scaricate da casa le mappe di ciascuna città e consultatelo offline).
Per i transfer tra una città e l’altra, invece, rivolgetevi ai driver (contattandoli sempre tramite gli hotel o online tramite community che forniscono consigli utili tipo See you in Iran su facebook).
Noi abbiamo utilizzato una fantastica agenzia locale che ha disegnato un viaggio in Iran ad agosto su misura quindi non abbiamo ulteriori riferimenti da segnalarvi.

Cosa comprare in Iran

Molti viaggiatori non resistono alla tentazione di portare a casa uno o più souvenir dai propri viaggi. Siccome l’Iran è famoso per l’artigianato locale, vi consigliamo di acquistare

  • uno dei famosi tappeti realizzati a mano (i più pregiati sono i Kashan) a Isfahan
  • un oggetto in ceramica a Isfahan
  • una boccetta di acqua di rose
  • un sacchetto di zafferano – l’oro rosso – per continuare a sentire i sapoi persiani anche una volta a casa!
cosa-comprare-in-iran

Vaso in legno decorato a mano acquistato al Vakil Bazaar di Shiraz

Non crucciatevi se siete partiti con bagaglio a mano. In mancanza di spazio, comprate una valigia in loco e sistemate tutti i souvenir in modo che non si rompano!

I social network in Iran

Non tutti i social sono disponibili in Iran. Facebook e Twitter sono bloccati. Instagram e Whatsapp funzionano. Il wifi negli hotel è discreto ma se volete esser certi di disporre di una connessione migliore, acquistate una sim locale.

A proposito di social. Impazzano reel con cui si mettono a confronto i video virali di alcuni luoghi e quelli che ne raccontano invece luci e ombre. Se dovesse capitarvi uno di questi reel che ha per protagonista il Lago Rosa, non lasciatevi condizionare! Il lago rosa è un lago salato temporaneo il che significa che con le alte temperature l’acqua evapora ed è visibile quasi esclusivamente una enorme distesa di sale. I pareri discordanti che potreste leggere online dipendono dal periodo in cui si organizza la visita. Qualcuno è persino arrivato a insinuare che le foto del bellissimo lago rosa non fossero reali. In realtà il lago regala il meglio di sé in primavera: se andate come noi in agosto potreste vedere solo poche pozze di colore rosa.

POTREBBERO INTERESSARTI...

Lascia un commento