Home » Press Tour » Nuove divise Alitalia e menù gourmet Gambero Rosso

Nuove divise Alitalia e menù gourmet Gambero Rosso

Lounge Casa Alitalia Fiumicino
Lounge-Casa-Alitalia-Fiumicino

L’ingresso della nuova lounge Casa Alitalia Piazza di Spagna Molo E – Fiumicino

Il 15 novembre 2018 Alitalia ha lanciato ufficialmente le nuove divise, disegnate dall’inossidabile Alberta Ferretti, e i nuovi menù, arricchendo l’offerta in classe Magnifica (sono stati studiati menù healthy, light e tradizionali con Gambero Rosso) ma, bella notizia, introducendo due piatti gustosi anche nel servizio di Economy!

Noi abbiamo potuto sperimentare le novità di Alitalia a bordo di un volo diretto Roma-Rio de Janeiro ma l’avventura è – decisamente – iniziata a terra, con la scoperta della lounge Casa Alitalia Piazza di Spagna, inaugurata da poco nel Molo E di Fiumicino.

Lounge-Casa-Alitalia-Fiumicino-buffet

Il buffet e la sala ristorante della lounge Casa Alitalia – Molo E

La lounge è…pazzesca! Progettata da Marco Piva, è una Casa che riesce a farti abbandonare dietro la porta a vetri il caos aeroportuale per ritagliarti un momento di relax in attesa del volo. E non solo. Perché ti puoi mangiare una pizza il cui impasto è lievitato 48h (e io che sono poco tollerante ai lieviti posso confermare che la pizza di Vincenzo è leggera e digeribilissima).

Pizza-lounge-Casa-Alitalia-Fiumicino

Vincenzo, il maestro pizzaiolo della lounge Casa Alitalia – Molo E

Pizza-tricolore-Casa-Alitalia

La deliziosa pizza “tricolore” di Casa Alitalia – Molo E

Perché puoi lasciarti tentare dal buffet ricco di leccornie dolci/salate. Perché puoi sorseggiare una bollicina, un cocktail preparato dall’estro del barman o un caffè sprofondato in poltrona, seduto a un tavolo a lavorare col wifi gratis o a fare una riunione in una sala esclusiva e riservata. Persino i bambini hanno uno spazio tutto per loro: una play area, dotata di diversi schermi e giochi interattivi in cui ameranno intrattenersi persino i papà!

Lounge-Casa-Alitalia-Fiumicino-Play-Area

La play area per i bambini nella nuova lounge Casa Alitalia – Molo E

Chi può accedere alla lounge? L’accesso è gratuito per i soci dei club Alitalia Freccia Alata Plus, Freccia Alata, SkyTeam Elite Plus e per i possessori di biglietto Alitalia di Magnifica o di Business Class di medio raggio e i titolari di carta Alitalia American Express Platino che volano con Alitalia. Ma i passeggeri possono acquistare l’ingresso pagando 35€ via web nella sezione “i miei voli”, chiamando al customer center al 89 20 10 o presso le agenzie di viaggio abilitate; 45€ presso le biglietterie aeroportuali o direttamente nelle lounge. I bambini fino a 2 anni accedono gratuitamente.

Al momento dell’imbarco, un’assistente di terra ci ha sollecitati a raggiungere il gate e a bordo dell’A330 è iniziato un viaggio nel viaggio! Complice l’euforia per la giornata di lancio delle novità Alitalia e una blogger (io) pronta a realizzare la n.56 delle 100 cose da fare prima di morire ho osato quanto in condizioni normali non sono mai riuscita a fare!

Turista-di-mestiere-comandante-cockpit

Io, comandante di un volo Alitalia per una manciata di secondi!

Mi sono avvicinata quatta quatta alla porta anteriore dove era ancora in atto l’imbarco, ho salutato parte dello staff complimentandomi per le nuove divise eleganti ma trendy e ho sbirciato nel cockpit. La capo cabina deve avermi letto nel pensiero (oppure quel sogno nel classico cassetto deve aver fatto particolarmente rumore) e con la scusa di un drink di benvenuto, mi ha chiesto se avessi piacere di salutare il comandante. E lui, oltre a farmi entrare nella cabina di pilotaggio, mi ha chiesto se volessi sedermi al suo posto! Mi sono accomodata sul sedile, ho scoperto che il parabrezza (si chiamerà così? Esperti di aeronautica perdonatemi) non è ampio come mi aspettavo (ma mi hanno detto che la visuale è perfetta e se lo dicono i piloti fidiamoci) e che i tasti-leve-spie luminose sono tante e ovunque nell’abitacolo. Mi sono ben guardata dallo sfiorare qualunque pulsante, ho fatto i miei svariati selfie e me ne sono tornata – elettrizzata – al mio posto. Pochi minuti più tardi, il comandante ha richiamato l’attenzione dell’equipaggio al “take off” e siamo decollati. Io ero seduta in 22esima fila, tra i posti da 4 al centro dell’aeromobile.

Qual è il posto migliore in aereo? A detta di diversi assistenti di volo, i posti davanti (il top sarebbe 1A) perché regalano viste dal finestrino non compromesse dal primo piano dell’ala, perché i passeggeri che vi si accomodano ricevono i pasti per primi, non sentono i rumori dei motori, sono vicini al bagno e scendono senza dover attendere gli altri. Voi che ne pensate?

Il tempo di sistemare il tavolino – come mio solito – tra libri, quaderno e almeno un paio di penne senza dimenticare di dare una sbirciata alla selezione di film disponibili (del resto il volo sarebbe durato 12 ore e anche se siamo partiti alle 22.15 e il sonno avrebbe avuto fisiologicamente la meglio, ad un certo punto, avrei dovuto occuparmi per la restante parte del tempo) che gli assistenti di volo hanno iniziato il servizio ristorazione. Ho dovuto far sparire tutto dal tavolino perché in economy ero abituata a uno snack con un drink e invece mi è stato servito un ricco vassoio! Di fronte alla scelta tra carne di manzo con contorno di verdure e ravioloni di pesce, ho optato per la prima ma il profumino che si è diffuso all’apertura del piatto di pasta del vicino, devo dire che mi ha fatto vacillare. Ma solo per un attimo, perché la carne era gustosa e tenera (particolare non scontato), sfiziosa la cupola di cous-cous e pure il bicchierino di tiramisù.

Nuovi-menu-Alitalia-Economy

Il nuovo menù in Economy Alitalia con carne di manzo e contorno di verdure

La rivisitazione dei menù di classe economica (nei voli di medio raggio di durata superiore alle 3 ore e in quelli di lungo raggio) segna il passo verso un rinnovamento necessario per confermare, non solo in Magnifica per capirci, quell’attenzione alla qualità che sono valsi ad Alitalia il riconoscimento della Best Airline Cuisine dal magazine Global Traveler per 8 anni consecutivi (e io ho potuto sperimentare il servizio dine anytime “Made OF Italy” in occasione del lancio del volo diretto Alitalia Roma-Pechino del 2016!).

Cosa fare a Rio de Janeiro?

Non mancherò, spero presto, di ripetere l’esperienza in Magnifica dove sono state lanciate altre novità food! Come dicevo a inizio articolo, i menù regionali hanno lasciato il posto a piatti ispirati ai territori e, grazie alla consulenza di Gambero Rosso, i passeggeri possono scegliere tra le tre proposte.

Pensate sia finita qui? Approfittando del momento di calma dopo cena, quello in cui i passeggeri scivolano tra le braccia di morfeo (tranne me), ho raggiunto in coda all’aereo gli assistenti di volo per scambiare due chiacchiere. Non solo le nuove divise o i nuovi menù ma il lavoro, le emozioni e qualche ricordo. Come non chiudere la giornata sentendomi capo cabina per una notte?

Turista-di-mestiere-assistente-di-volo

Assistente di volo Alitalia per una notte… magari anche capo cabina (sognare è gratis!)

Passata la mezzanotte, la principessa è tornata Cenerentola e se n’è tornata a sedere. Ha allacciato le cinture di sicurezza, ha messo le cuffie, selezionato il film “Come un gatto in tangenziale” e…

Le peggiori abitudini in aereo

Si ringrazia Alitalia per l’invito

POTREBBERO INTERESSARTI...

Lascia un commento