Home » Lo scaffale di TDM » La solitudine dei numeri tondi e altri libri

La solitudine dei numeri tondi e altri libri

Ethiopian Tribes Suri

Per rendere giusta attenzione, a tutto quello che accade nel mondo, ci piace riscoprire un grande viaggiatore, giornalista, scrittore, il quale purtroppo non è più con noi da qualche anno: Ryszard Kapuscinski. Si, per chi non conoscesse questo nome, abbastanza ostico, Ryszard era polacco; noi lo chiameremo amichevolmente, nonché per brevità, il Kap (credo, spero, che non gli sarebbe dispiaciuto).

Il Kap, è stato un grandissimo viaggiatore, uno di quelli che, come si dice: hanno girato il mondo. Lo ha osservato e descritto in libri meravigliosi. Una delle mete più esplorate dal Kap è stata l’Africa, un continente che lui riesce a raccontare come solo pochi altri sono riusciti a fare. Un libro tra i più interessanti e belli è Ebano, pubblicato dalla sempre attenta Feltrinelli. È un volume che “viaggia” nel tempo e nello spazio, dai primi reportage di gioventù fino alle visite fatte nella maturità; dall’Africa occidentale a quella orientale. Beato chi, prima d’ora, non ha mai incontrato questo autore, ne sarà rapito. La sua prosa è asciutta e brillante, il lettore entra nei fatti (e questo è il giornalista che riporta ciò che ha indagato), contestualmente il respiro è quello della grande storia di viaggio, del grande romanzo della comédie humaine (e questo è il narratore romantico e capace). I titoli di Kapuscinski sono tutti da leggere. La sua firma è una garanzia. Credo che siano pochi gli amanti del viaggio, i curiosi del mondo, che non lo abbiano in amicizia.

Ed ora qualcosa di completamente diverso” (Monty Python)

Con quella faccia un po’ così/ quell’espressione un po’ così… simpatica và! Per non dire di quella cofana bianco argentea che si porta dietro. Difficile non riconoscerlo tra mille: il Beppe.

Anche lui è un giornalista, scrittore e viaggiatore. Una delle firme più famose e riconoscibili della nostra carta stampata. Beppe Severgnini. Ne parliamo con piacere perché ci piace il suo senso dell’umorismo, la capacità calviniana di dire cose serie con leggerezza. Poco tempo è trascorso dall’incontro con un libro che, soprattutto, i Turisti di Mestiere: “dovrebbero mettere in valigia!”

Manuale del perfetto turista, pubblicato dalla BUR. Il libro è del 2009 e raccoglie, nella sua mole (più di 600 pagine… ma garantisco che non c’è da spaventarsi! Questo volume raccoglie anche un libro precedente, Italiani con valigia. Due libri in un volume, di cui uno il seguito, l’aggiornamento, dell’altro. Un bel vantaggio!). Che dire, dal turismo degli anni ’90 ad oggi, una carrellata di caratteri, luoghi ed episodi personali che saranno di sicura compagnia per ogni tipo di viaggio.

E quei numeri di cui si parla nel titolo? Sono soli, come si dice di uno al comando, i numeri “tondi” che in questa primavera, sembrano affollare il calendario. 25 aprile, 70° anniversario della Liberazione dal nazi-fascismo (e dalla fine della Seconda Guerra). 24 maggio (quando il Piave mormorò) 100° anniversario dell’entrata italiana nella Grande Guerra. Fortunatamente, riallinea le percezioni il sapere che è solo l’anno 2791 dalla prima Olimpiade (dunque parleremo tra nove anni di Pausania il periegeta)!

Ora, per dire del Piave è presto, anche se nell’anno passato siamo entrati in tema un paio di volte, per parlare del 25 aprile sarebbe proprio il momento giusto, ma…

… proprio per l’importanza rivestita dalla Liberazione, non faremo cenno a nessun libro, nessun autore. Magari, ecco, solo due titoli veloci, due testi sacri: Lettere dei condannati a morte della Resistenza Lettere dei condannati a morte della Resistenza Europea, le mie vetuste edizioni sono Einaudi, ora questi titoli si trovano anche pubblicati da altri.

Cari Turisti di Mestiere, diteci voi qual è il vostro libro per questa ricorrenza nazionale. Per questo numero tondo, che ci interroga, con una certa austera gravità, su chi siamo e dove stiamo andando. Quale autore amereste leggere ascoltando Bella ciao?

Buon 25 Aprie! M.I.

POTREBBERO INTERESSARTI...

Lascia un commento