Home » Lo scaffale di TDM » Giro del mondo in motocicletta!

Giro del mondo in motocicletta!

TedSimonTriumphTiger"

È il 1973, Ted Simon è un giornalista quarantenne, uno come tanti, almeno fino a quel giorno di ottobre quando sale a cavallo di una potente motocicletta Triumph, mette in moto e parte.

Circa quarant’anni dopo l’impresa di Bob Fulton (lo abbiamo incontrato in un passato Scaffale, Bobby fu protagonista del primo giro del mondo in motocicletta) è ancora dalla Gran Bretagna che un uomo lancia la sfida alle strade del mondo.

Tanto per capirci, ecco i numeri di quello che di diritto si è aggiudicato un posto tra i viaggi più incredibili di sempre:

  • 4 anni di viaggio da solo (dal 1973 al 1977),
  • 103.000 km percorsi,
  • 45 paesi visitati
  • in 5 contenenti.

Avete presente l’equatore? Ted e la sua Triumph hanno percorso l’equivalente di circa due volte e mezzo la circonferenza terrestre all’equatore. Una bella galoppata, non c’è che dire!

Viaggi come questo sono “viaggi assoluti”, vera e pura avventura, sfide della volontà umana contro i pericoli, la sofferenza, il tempo e le migliaia di miglia.

Quanta bellezza c’è intorno a noi? Quanta ingiustizia? Quanto coraggio?

Ted ha vissuto un’esperienza così grande da contenere spunti per capire la vita ed il mondo partendo dalla polvere della strada.

Ecco perchè siamo grati all’editore Elliot che ci propone in italiano I viaggi di Jupiter. Il giro del mondo in motocicletta.

Il libro scritto da Ted dopo aver fatto ritorno a casa, solo da pochi anni è disponibile nella nostra lingua, è un libro da non lasciarsi sfuggire!

Una lettura davvero appagante per chi ama viaggiare, dunque non solo per motociclisti, i quali considerano Jupiter un testo sacro e Ted un profeta.

Lui è un giornalista e si sente, la scrittura è vivace, arriva al punto senza ghirigori e riesce nell’ardua impresa di comunicare al lettore quel senso di “mi sembra di essere lì”, tipico dei bravi narratori.

Ma non finisce qui. Il nostro centauro non è stanco e non riesce a stare fermo.

Nel 2001, questa volta complice una BMW, Ted parte per ripercorrere il suo celebre viaggio. Il libro-reportage-romanzo che ne esce è Sognando Jupiter. Il giro del mondo in motocicletta trent’anni dopo, sempre pubblicato da Elliot.

I grandi viaggiatori sono testimoni di una dimensione, quella del viaggio estremo, viaggio che è un tutt’uno con la vita, che è forse alla portata di tutti ma alla quale solo pochi accedono. Tale privilegio è pagato spesso a caro prezzo.

Ted con tanta esperienza in più e l’occhio vivace della maturità ci regala con questo suo “racconto d’avventura” un’esperienza rara. Forse è per questo che, senza togliere un grammo al peso ed alla bellezza del primo libro, questo è anche più bello.

A quasi settant’anni, fare un viaggio come quello di Jupiter non è stata una passeggiata priva di difficoltà. Se nel pieno delle forze quando partì la prima volta, rialzarsi e continuare dopo cadute, imprevisti e pericoli fu difficile, possiamo solo immaginare quanta volontà ci sarà voluta, con trent’anni in più sulle spalle, per dirsi “ancora in sella!”

Alla prossima. M.I.

POTREBBERO INTERESSARTI...

Lascia un commento