Home » Italia » Sicilia » Gole dell’Alcantara, suggestivo canyon della Sicilia Orientale

Gole dell’Alcantara, suggestivo canyon della Sicilia Orientale

Gola Alcantara
Gole dell'Alcantara
foto di Jody Art
Nella Sicilia orientale si trova la Valle dell’Alcantara (mi raccomando, accento sulla seconda “a”, Alcàntara!), un bacino che raccoglie le acque piovane e le precipitazioni nevose che alimentano l’omonimo fiume. Questa valle (che comprende 3 città in provincia di Catania – Calatabiano, Castiglione di Siclia e Randazzo – e 9 città in provincia di Messina – Francavilla di Sicilia, Gaggi, Giardini Naxos, Graniti, Malvagna, Moio Alcantara, Motta Camastra, Roccella Valdemone e Taormina) è segnata dalle suggestive Gole dell’Alcantara che non sono il risultato dell’azione erosiva delle acque del fiume ma, molto più probabilmente, il risultato di un fenomeno sismico che ha letteralmente spaccato in due la roccia.

 

Gole dell'Alcantara
foto di mauriellociro
Alte fino a 25 metri, le gole possono essere larghe da 2 a 5 metri. La gola più imponente di questo canyon naturale si trova sul territorio di Motta Camastra in località Fondaco Motta, caratterizzata da colate di lava basaltica che hanno dato luogo a forme suggestive (prismi pentagonali ed esagonali), lunga 6 chilometri e percorribile solo nei primi 3. Sull’intera area è stato istituito il Parco Fluviale a tutela e valorizzazione del territorio, con itinerari da percorrere a piedi, in bici e a cavallo e possibilità di praticare sport all’aria aperta come l’arrampicata. I percorsi sono diversi: da quello Botanico Geologico, al Sentiero Eleonora (che vi porterà fino alla Gola, con speciale equipaggiamento per non bagnarvi – l’acqua è fredda), da quello delle Gole (con vista dall’alto), a quello dei Laghetti, il Sentiero Cascata di Venere (molto suggestivo, per risalire le Gole si viene dotati di muta e casco) e il Sentiero del Grand Canyon (si alternano percorso fluviale e montano). Per una descrizione dettagliata, cliccare qui. La chicca: il nome del fiume e dell’omonima Valle deriva dall’arabo “al-Qantarah” che significa “ponte”, probabilmente in riferimento al ponte che attraversa il fiume a Calatabiano.
Gole dell'Alcantara
foto di ReverendMungo
Come arrivare: da Messina SS 114 (che va fino a Catania), svoltare presso Giardini Naxos verso la SS 185, direzione Francavilla di Sicilia. Arrivo alle Gole dopo 12 km.
Via Autostrada da Messina: Autostrada A18 direzione Catania e uscita Giardini Naxos.
Via Autostrada da Catania: Autostrada A18 direzione Messina e uscita Giardini Naxos. Dall’uscita dell’autostrada proseguire per 12 km in direzione di Francavilla di Sicilia.

POTREBBERO INTERESSARTI...

10 commenti

TuristadiMestiere 21 Maggio 2011 - 9:17

@pietro: io quest’estate sarò in Sicilia 😀

Rispondi
Pietro 21 Maggio 2011 - 6:33

Un posto meraviglioso che io consiglio sempre a chi viene in Sicilia

Rispondi
TuristadiMestiere 20 Maggio 2011 - 20:38

@maz: anche il giro in quad? Questo mi mancava!!!

Rispondi
Maz 19 Maggio 2011 - 17:22

E’ effettivamente un luogo molto suggestivo; purtroppo quando ci sono andato non sono riuscito a fare canyoning perchè il turno partiva il pomeriggio e io avevo l’aereo del ritorno da Catania :(, però ho fatto un giro in quad moooolto divertente e attraverso il quale ho potuto vedere scorci fantastici!

Rispondi
TuristadiMestiere 18 Maggio 2011 - 13:52

@tizi: e ti hanno ben detto!!! La Sicilia è un piccolo paradiso con tante piccole realtà tutte da scoprire!
@tiziana: Brava! E scatta tante foto!!!
@tomaso: ma ci sono io a raccontarvele, no??? 😛
@laura: ma infatti, è un peccato che se ne parli poco.
@princesse: immagino che il tuo cuginetto non abbia riso molto nel vedersi portar via la macchinetta 😛
P.S.abbiamo parlato della tenuta dello Zingaro qui: http://turistadimestiere.blogspot.com/2011/05/sicilia-festa-alla-riserva-naturale.html

Rispondi
Princesse 18 Maggio 2011 - 12:05

Uh… io ci sono qualche anno fa!!Ricordo l’acqua a dir poco gelida, e la macchinetta fotografica del mio cuginetto, nuova di zecca, finita in acqua e trascinata via dalla corrente!! quel giorno siamo morti dalle risate, eravamo con la mia famiglia e quella di mia zia, come tutti gli anni per le vacanze estive!! E’ uno dei posti della Sicilia che mi è piaciuto di più, insieme alla tenuta dello Zingaro, altro luogo che consiglio vivamente a tutti!!

Rispondi
Laura 18 Maggio 2011 - 11:41

Turista…cavolo sembra il grand canyon!

Rispondi
Tomaso 18 Maggio 2011 - 10:31

Abbiamo tante località sconosciute in Italia che non immaginiamo nemmeno.Buona giornata cara turista.Tomaso

Rispondi
Tiziana 18 Maggio 2011 - 10:16

Bene bene…quest’esate sarò in Sicilia, farò tappa in questo magnifico posto!grazie

Rispondi
tiziana 18 Maggio 2011 - 9:58

Sembra di parlare di chissà quale zona del mondo. La sicilia è un’altra meta sconosciuta per me, dev’essere bellissima. Alcuni amici mi hanno parlato dei giardini Naxos come di un paradiso. Ciao gioia

Rispondi

Lascia un commento