Home » Italia » Molise » Il Santuario Italico di Pietrabbondante

Il Santuario Italico di Pietrabbondante

santuario italico pietrabbondante

In Molise si possono visitare siti archeologici di grande interesse. Oltre alla famosa Saepinum, la città romana del Molise conosciuta anche col nome medievale di Altilia, c’è il Santuario Italico di Pietrabbondante.

Il Santuario Italico di Pietrabbondante

I Sanniti, popolo di guerrieri-pastori, hanno abitato lungamente la zona, lasciando tracce impressionanti dei propri insediamenti. L’esempio più significativo e meglio conservato è proprio questo parco archeologico, situato in località Calcatello lungo un ripido declivio a quasi mille metri di altitudine.

Sito che racconta non solo la capacità di questo popolo di adattarsi a una natura impervia ma generosa, ma la fierezza e il valore dimostrato nel fronteggiare i Romani fino a infliggere loro la cocente sconfitta delle Forche Caudine prima di piegarsi inevitabilmente al loro dominio.

mappa-santuario-italico-pietrabbondante

Mappa del Santuario

Il Santuario, i cui primi rinvenimenti risalgono al IV sec. a.C., era utilizzato sia per funzioni religiose che pubbliche. Vi venivano celebrati riti in onore di divinità astratte:

  • Honos (onore militare),
  • Virtus (virtù militare e politica)
  • Ops Consiva (opulenza dello Stato)

Le armi ritrovate all’interno dei templi (e ora in mostra nel museo archeologico di Napoli) sono quelle sottratte ai nemici sconfitti e lasciate in dono dai guerrieri più valorosi.

santuario-italico-pietrabbondante

Passeggiata nel Santuario

Durante la visita, camminerete tra i resti del Grande e del Piccolo Tempio, le antiche botteghe, le mura ciclopiche e il meraviglioso Teatro capace di ospitare dino a 2500 spettatori.

Conoscete le mura ciclopiche di Alatri?

A proposito del Teatro, provate a sedervi sui sedili in pietra delle prime 3 file: dire che sono anatomici è dir poco! Ogni sedile è un blocco unico sagomato in modo da avere uno schienale leggermente reclinato comodissimo. Alcuni sedili, poi, sono dotati persino di braccioli decorati a zampa di grifo alato!

teatro-sannita-pietrabbondante

Io che sperimento i sedili anatomici del teatro sannita

Mi hanno colpita particolarmente anche gli Atlanti inginocchiati nell’atto di sorreggere il globo, scolpiti nei muri di sostegno del terrapieno, ai lati dell’orchestra.

Santuario Italico di Pietrabbondante.

L’elegante dettaglio dell’Atlante che sorregge il mondo

La vista sulla valle del Trigno è spettacolare e sicuramente non è casuale.

Tutto il complesso infatti è orientato a est-sud/est in asse con il punto in cui sorge il sole nel solstizio d’inverno. In questo modo, dal tempio, i Sanniti potevano assistere al sorgere del sole sulla sinistra e averlo a mezzogiorno sulla destra. Un allineamento beneaugurante.

teatro-sannita-pietrabbondante

Il teatro sannita

Il sito avrebbe ancora molto da raccontare e la speranza di ulteriori rinvenimenti è riposta negli scavi da proseguire in altre sezioni del complesso architettonico.

Ritagliatevi una mezz’ora per visitare Pietrabbondante. Dal paese godrete di panorami altrettanto belli dalle morge, speroni rocciosi in cui il borgo stesso è incastonato. Durante la passeggiata potreste imbattervi inoltre elementi architettonici chiaramente sottratti al parco archeologico. Come era solito fare in passato, infatti, il Santuario ha costituito una ricca fonte di approvvigionamento di materiali da costruzione.

Se doveste essere di passaggio al British Museum di Londra, ammirate in tutta la sua splendida bellezza la Tavola Osca (conosciuta anche come Tavola di Agnone), una tavoletta bronzea rinvenuta da Mommsen nell’agro di Capracotta nel 1848, un raro esempio di lingua osca risalente al 250 a.C.!

Indirizzo: Località Calcatello. Apertura dal mercoledì alla domenica dalle 10.15 alle 17.15 (la biglietteria chiude alle 16.30). Prezzi: 4€ intero, 2€ ridotto.

POTREBBERO INTERESSARTI...

Lascia un commento