Home » Diari di Viaggio » Cosa vedere a Termoli

Cosa vedere a Termoli

un itinerario tra le cose da fare a Termoli

cosa vedere termoli

Cosa vedere a Termoli, la città del Molise a strapiombo sul mare? In questo articolo vi suggeriamo un itinerario per scoprire tutte le bellezze da ammirare in un weekend. Iniziamo da una chicca!

La Greenwich Italiana

Incredibile ma vero, su Termoli passa il 15º meridiano Est, quello centrale del fuso orario (chiamato anche CET, Central European Time) che determina l’ora del fuso in Italia, a Parigi, Berlino e in diverse altre città europee (si chiama infatti Ora di Termoli: della serie che la cittadina molisana è la Greenwich italiana!).

Termoli cosa vedere

Cosa-vedere-termoli-castello-svevo

Il Castello Svevo

Partendo idealmente dal Castello Svevo (purtroppo aperto solo in occasioni speciali e da cui si gode di un favoloso panorama sulla cittadina), si percorre Via Federico II di Svevia, una piacevolissima passeggiata sul bastione tra il mare e le facciate pastello delle case.

Si incrocia quindi il faro di Termoli e allorquando vedrete il porto dove si imbarcano i traghetti per le Isole Tremiti, giungerete a Piazza Vincenzo Bisceglie (caratterizzata dalla discesa alla marina, agevolata da una scala a chiocciola).

Noi vi consigliamo a questo punto di  imboccare uno dei due vicoli contigui che vi  condurranno nel cuore del Borgo Antico.

cosa-vedere-termoli-cattedrale

La cattedrale di Termoli

Via Policarpo Manes, vi farà approdare in piazza Duomo, al cospetto della cattedrale di Santa Maria della Purificazione (dove sono custodite le reliquie di San Basso e Timoteo).

Strada San Pietro, una deliziosa via caratterizzata nella prima parte da manifesti “Parto o resto?” del progetto curato da Alta Marea, vi condurrà all’arco in pietra. Varcatelo e sarete di nuovo al Castello Svevo.

E’ qui il vicolo più stretto d’Italia?

Del tutto casualmente, vagando tra le viuzze acciottolate, potreste imbattervi nel rejecelle il “Vicolo più stretto d’Italia”. Solo 50 centimetri di larghezza caratterizzano una viuzza consentendo il passaggio di una persona per volta. Eppure il primato pare insidiato da un vicoletto di Ripatransone. La misurazione ufficiale del comune ascolano calcolerebbe una massima larghezza di 43 cm! Dotatevi di un metro e fateci sapere! P.S. per essere sicuri di trovarlo, cercate Via Nocchiere Marinucci Salvatore, 9.

Cosa-vedere-Termoli-trabucco

Il Trabucco di Termoli

Se vi incuriosiscono i trabucchi (noi li abbiamo scoperti in Gargano durante un weekend nella zona più selvaggia della Puglia) anziché tornare al castello, varcato l’arco, scendete per via Roma.

Costeggiate i bastioni e ripercorrete il camminamento fatto prima, ma stavolta restando alla base delle possenti mura termolesi. Arriverete al Trabucco di Celestino.

Purtroppo essendo di proprietà privata non è accessibile ma vale comunque la pena scrutare da vicino queste straordinarie macchine da pesca.

Cosa-vedere-termoli-spiagge

Il lungomare di Termoli

A fine passeggiata, vi ritroverete sotto il Castello e di fronte alla spiaggia di Sant’Antonio, la prima di una lunga serie di lidi e spiagge libere. Se la stagione lo consente, dedicate qualche ora alla tintarella o a un aperitivo vista mare.

Cose da fare a Termoli

Una bella mangiata di pesce fresco!

Noi siamo stati ospiti della Trattoria Nonna Maria, un ristorante che nel 2022 ha festeggiato i 20 anni di attività! Io ho mangiato sia gli antipasti caldi che freddi.

Nel piatto del “caldo”, mi sono stati serviti polipetti in purgatorio, frittatina di bianchetti, seppie e piselli, calamaro e cozza ripieni.

Nel “freddo”, gambero al vapore, baccalà mantecato, carpaccio di tonno e una generosa cucchiaiata di peperoni con sgombro.

Come primo, uno strepitoso tagliolino allo scoglio. Come secondo, una ricca zuppa alla termolese con oltre 10 tipi di pesce, provare per credere! I dolci sono fatti in casa e vale davvero la pena lasciare uno spazietto per assaggiare una crostata o una fetta di torta al limone.

dove mangiare termoli pesce
Gli strepitosi piatti gustati da Trattoria Nonna Maria
dove mangiare pesce termolidove mangiare pesce a Termolidove mangiare pesce fresco a termoliZuppa di pesce a Termoli

I prezzi sono ottimi se considerate la qualità e la freschezza del pesce. Il servizio è cordiale e discreto. L’atmosfera da Nonna Maria, poi, è letteralmente magica. Complice il tavolo nel vicoletto, lo spicchio di mare che si intravedeva stando seduti, l’aria intrisa di salsedine, sia a pranzo che a cena abbiamo veramente trascorso delle ore piacevolissime.

Se volete chiudere con un gelato, potete assaggiarne uno pluripremiato da Yo-Go, una gelateria di fronte alla Trattoria, su Corso Nazionale 7.

miglior-gelato-termoli

Gelato top da Yo-Go

Anima di questo luogo è sicuramente papà Massimo che da 25 anni sperimenta nuovi gusti rispettando altissimi standard qualitativi con prodotti a km0. Un gelato artigianale cremoso, morbido, avvolgente e carico di sapore!  Lui in laboratorio e la figlia Marikla al bancone sono una combo perfetta per un’esperienza sensoriale indimenticabile!

P.S. Yo-Go ha anche vinto il “Premio speciale Gelaterie” assegnato dalla giuria di esperti di Mare Forza Olio per il gusto “Pecorino d’orgOLIO”: un mix tra il sapore deciso del pecorino molisano, la dolcezza del datterino giallo e la cremosità del gelato all’olio EVO di orgOLIO, un olio extravergine d’oliva prodotto da una cooperativa sociale di donne vittime di violenza.

Darsi un bacio a piazza Duomo

kiss-me-termoli

Baciarsi è obbligatorio!

Ebbene sì, in Piazza Duomo campeggia un cartello stradale che invita tutti gli innamorati a darsi un bacio! Simpatico anche il contest #unbacionelborgotermoli che ha premiato la coppia col selfie più romantico. Il concorso è finito ma è sempre il momento giusto per baciare chi si ama!

Bere un caffè da Caffe Casolino

Tra le cose da fare a Termoli consigliamo di bere un caffè da Casolino, una storica torrefazione artigianale che dal 1931 delizia cittadini e turisti con ottimi caffè frutto di miscele di eccellente qualità!

Noi abbiamo assistito in via del tutto eccezionale alla tostatura di chicchi di Etiopia Sidamo Adey (non potete immaginare il profumo!) e poi degustato il caffè.

All’interno dei due punti vendita (uno in pieno centro in Corso Nazionale 68 e l’altro in Corso Umberto I, 31/a) si possono acquistare monorigini e miscele in grani.

Bere una birra artigianale

Se siete in vena di degustazioni, Only One è il beer shop che fa al caso vostro! La selezione di birre alla spina è incredibile e non manca una discreta varietà di birre in bottiglie sia nazionali che estere.

Dopo aver sentito che oltre agli spillatori classici ce n’è pure uno a pompa, ho voluto assaggiare una birra spillata con un movimento meccanico che consente di gustarla nella sua totale naturalezza. La scelta è caduta su una strepitosa rossa Spitfire Sheperd Neame splendidamente bilanciata.

Dove dormire a Termoli

dove-dormire-a-termoli

L’ingresso del B&B Nonna Maria

Consigliamo il B&B Nonna Maria, una deliziosa struttura al secondo piano di un edificio in centro storico. Le camere (tutte con bagno privato) sono dotate dei comfort necessari. L’arredo è semplice ma funzionale. La pulizia, impeccabile.

dove-dormire-termoli

La camera in cui ho alloggiato io nel B&B Nonna Maria

Non guasta un balconcino vista tetti per scambiare quattro chiacchiere prima di andare a dormire respirando l’aria di mare.

 

 

POTREBBERO INTERESSARTI...

Lascia un commento