Home » Diari di Viaggio » Viaggio in Oman: itinerario di 7 giorni

Viaggio in Oman: itinerario di 7 giorni

Cosa vedere 7 giorni in Oman

wahiba sands deserto oman
wahiba sands deserto oman

Wahiba Sands: nel deserto dell’Oman

Il nostro viaggio in Oman è stato bellissimo! Oltre all’itinerario di 7 giorni, in questo articolo troverete la mappa, consigli utili e prezzi!

Viaggio in Oman: con guida o fai da te

Se vi state chiedendo come organizzare un viaggio in Oman io vi consiglio di farlo con una guida. E non perché non sia fattibile (e più economico) il fai da te, anzi! Viaggiare in Oman è sicuro e il popolo omanita è delizioso e accogliente (tra i più calorosi e gentili che abbiamo mai incontrato!). Secondo me, però, il plus di una guida è nell’approccio al viaggio che diventa esperienza e non solo una vacanza.

Come da consuetudine, abbiamo contattato direttamente una guida omanita perché crediamo nella valorizzazione delle risorse locali, profonde conoscitrici del territorio, delle tradizioni, delle dinamiche del proprio paese.

Su suo consiglio (parliamo di una guida esperta, professionale e che ci ha fatto anche da autista con il proprio fuoristrada) abbiamo circoscritto l’itinerario al nord dell’Oman. In 7 giorni sarebbe stato impensabile allargare il tour alla – pur bellissima – zona a sud.

Siccome i voli erano su Abu Dhabi all’andata e da Dubai al ritorno, abbiamo contrattato nel prezzo anche il pick up dagli Emirati.

Tour Oman 7 giorni

1 giorno: arrivo a Muscat

Arrivo nella capitale e sistemazione al Ramada Encore by Wyndham.

2 giorno: tour di Muscat – Sinkhole di Bimmah – Wadi Shab e Sur

Moschea-Muscat-oman

La moschea di Muscat

Passeggiata nella capitale con visita della Grande Moschea (accessibile ai non musulmani insieme a quella di Salalah purché l’abbigliamento sia consono al luogo). Di recente costruzione (è terminata nel 2001) la moschea del sultano Qabus è decisamente sontuosa. Basti pensare ai tappeti e ai marmi italiani e allo scintillante lampadario in cristalli Swarowski!

Moschea-Muscat-lampadario

Il meraviglioso lampadario della Moschea

Visita non consentita il venerdì, giorno di preghiera.

Sinkhole-Bimmat-oman

Il Sinkhole di Bimmat

Lungo la strada per Sur, all’interno dell’Hawiyat Najm Park in pieno deserto, tappa al Sinkhole di Bimmah. Detto anche Dibab per la vicinanza all’omonima cittadina, è una specie di “cenote” omanita. In questa piscina naturale dalle origini sconosciute – forse collegata all’oceano da una sorgente sotterranea – molti turisti e local si fanno il bagno. Noi non lo abbiamo fatto.

La full immersion nella natura è continuata con la visita di un wadi (il termine arabo indica il letto di un fiume che scorre tra le montagne) dopo un percorso lungo una strada di montagna: l’emozionante Wadi Shab.

wadi-shab-oman

Uno scorcio del Wadi Shab

Notte a Sur al Sur Plaza.

Giorno 3: Sur – Wadi Bani Khalid – Campo tendato nel deserto

Visita di Sur e del cantiere navale dove fabbricano il dhow, una tipica imbarcazione di legno che veleggia lungo le coste della Penisola Arabica (ma anche dell’india e dei popoli swahili dell’Africa orientale) anche a scopo turistico.

sur dhow factory oman

Un dhow dal Cantiere navale di Sur

Trasferimento verso il Wadi Bani Khalid. Non fermatevi alle prime piscine naturali che si incontrano dal parcheggio (riconoscibili dal vicino bar/ristorante e sormontate da un ponte). Proseguite oltre, per immergervi in una lingua di acqua spettacolare tra alte pareti di roccia.

Wadi-Bani-Khalid-Oman

Wadi Bani Khalid

Arrivo al Sama al Wasil Desert Camp per una emozionante notte nel deserto in Oman. Potrete scegliere tra una sistemazione in tenda o nello chalet. La guida farà in modo di arrivare al campo al tramonto per regalarvi un sogno tra le dune.

caffe-nel-deserto-Oman

Un caffè nel deserto dell’Oman

La struttura propone diverse attività, prenotabili in loco come:

  • dune bashing (tour in jeep tra le dune),
  • camel riding
  • e quad biking per bambini.

Guardate questo video nel deserto dell’Oman girato col drone!

Giorno 4: Birkat al Mouz – Jebel Akhdar – Nizwa

Visita del Birkat al Mouz, un villaggio costruito con fango e mattoni ormai abbandonato immerso in un rigoglioso palmeto. Le rovine testimoniano l’antico sistema di irrigazione dell’oasi. E’ un sito impressionante, già in lontananza: guardare per credere!

Birkat-al-Mouz-Oman

Birkat al Mouz

A circa 30 chilometri da Nizwa, panoramicissima tappa sul Jebel Akhdar, la montagna verde. La vegetazione è infatti molto ricca nonostante l’ambiente non propriamente accogliente. A quasi 3000 metri di altezza, svettano due villaggi gemelli: As Shuraija e Al Ain.

Arrivo a Nizwa e pernottamento (per due notti) nell’Al Diyar Hotel.

Giorno 5: Castello di Jabreen – Wadi al Nakhr

Visita al Castello di Jabreen, una costruzione ben restaurata che testimonia l’alterno uso civile e militare del forte. Incantatevi a guardare i soffitti decorati, ad apprezzare l’efficace sistema di ventilazione naturale, ad ammirare il panorama sorprendente.

castello-Jabreen-Oman

Castello di Jabreen

Castello di Jabreen panorama

Panorama dal Castello di Jabreen

Prima di tornare a Nizwa, spettacolare percorso in jeep nel Wadi al Nakhr. Alcuni esperti(ssimi) sportivi fanno canyoning in questo wadi. Se proprio volete cimentarvi nell’impresa, vi consigliamo di leggere questo articolo.

Wadi al Nakhr-Oman

Il Wadi al Nakhr

Seconda notte a Nizwa.

Giorno 6: Nizwa – passo di Birkat Sharaf

Finalmente visita di Nizwa, antica capitale dell’Oman e Capitale della Cultura Islamica. Perché dopo due giorni solo oggi le dedichiamo le nostre attenzioni? Perché è venerdì e in questa giornata, fin dal mattino presto, si svolge un vivace mercato con tanto di asta del bestiame!

Un’occasione per partecipare a una tradizione molto radicata in città tra uomini vestiti di bianco e donne beduine. Capre e pecore sfilano, vengono palpeggiate e, nel caso, acquistate. Il tutto termina per le ore 9.

Assolutamente imperdibile, una passeggiata nel suq dove, oltre alla chincaglieria, potrete notare i khanjar, i famosi pugnali d’argento omaniti. Per i golosi, consigliamo di fare un giro tra le bancarelle di datteri che potrete assaggiare in diverse varietà. Meritano una visita il Forte di Nizwa e l’antico abitato con le case d’argilla (alcune fortemente compromesse ma pur sempre ricche di fascino).

Guardate che meraviglia Nizwa dall’alto!

Il viaggio volge quasi al termine. Si attraversa il passo di Birkat Sharaf, a oltre 2000 metri, con vista sul Wadi Sahtan. Indubbiamente uno degli spot panoramici più belli dell’Oman. Si percorrono i monti Hajar per raggiungere il Wadi Bani Awf, un sentiero puntellato di palme e coltivazioni terrazzate. L’ultimo respiro della meravigliosa natura omanita prima di tornare a Muscat.

Pernottamento al Ramada Encoreby Wyndham (se volete sperimentare un’alternativa, consigliamo il Crowne Plaza Muscat dove abbiamo avuto il piacere di fare un aperitivo in terrazza).

monti-hajar-oman

Monti Hajar

Giorno 7: ultimo giro a Muscat e volo di rientro

Tour della capitale tra:

  • la vecchia Muscat
  • il suq con le sue spezie inebrianti e i colori brillanti della merce esposta
  • la corniche dove bere un caffè al cardamomo in uno dei localini tipici prima di salutare l’Oman.
Vecchia-Muscat-Oman

La vecchia Muscat

In questo viaggio in Oman l’estensione mare ci è mancata ma quando i giorni sono contati, non ha senso incastrare troppe cose. Il rischio è di non godersi nulla o di limitarsi a dire “l’ho visto” anziché “l’ho vissuto”.

Sul canale youtube potrete vedere gli video girati durante questo viaggio spettacolare!

Tour Oman Prezzi

Per questo viaggio abbiamo pagato 1.300 rial per due persone (circa 3000 euro totali) comprensivi di:

  • guida
  • hotel
  • pasti
  • jeep, benzina e parcheggi
  • ingressi musei

Chiaramente se a partire fossero 4 persone si risparmierebbe ulteriormente (perché il costo che incide maggiormente è la guida che andrebbe ripartito su più partecipanti).

Quando andare in Oman

Il periodo migliore per andare in Oman è tra ottobre e aprile, quando le temperature oscillano tra i 25 e i 30° (e quindi non è eccessivamente caldo). Le stagioni nel paese sono infatti due: da marzo a ottobre è estate mentre l’inverno dura solo 4 mesi. Il Capodanno in Oman è molto gettonato e inevitabilmente i prezzi sono incrementati dall’effetto “alta stagione”.

Documenti per viaggiare in Oman

L’Oman è stato appena inserito nell’elenco dei nuovi corridoi turistici Covid free insieme a Cuba, Singapore, Turchia, Thailandia (limitatamente all’isola di Phuket) e Polinesia francese (oltre ad Aruba, Maldive, Mauritius, Seychelles, Repubblica Dominicana, Sharm El Sheikh e Marsa Alam).

Per il momento, i viaggiatori dovranno acquistare il pacchetto tramite agenzie e tour operator. Questo affinché siano rispettati dei protocolli di sicurezza attivati.

Per viaggiare in Oman fino a 10 giorni non serve il rilascio del visto. Per periodi superiori, potete richiederlo sul sito della Royal Oman Police: https://evisa.rop.gov.om/en/home.

E’ bene sottoscrivere un’assicurazione di viaggio e in questo articolo vi suggeriamo quale assicurazione di viaggio scegliere.

Come arrivare in Oman

L’aeroporto di riferimento è quello di Muscat. Per arrivare in centro, potrete utilizzare un taxi o richiedere un transfer privato all’hotel in cui alloggerete. Se pianificate il viaggio con la guida, potrete contrattare direttamente il pick up in aeroporto.

Alcuni viaggiatori, organizzano la combo viaggio Emirati Arabi e Oman.

Cosa mettere in valigia per un viaggio in Oman

Io sono abituata a ottimizzare lo spazio in valigia perché normalmente parto con un piccolo zaino (di quelli che si devono mettere sotto al sedile di fronte) + un bagaglio a mano (max 10 kg)!

Per maggiori informazioni, leggete Misure bagaglio a mano delle compagnie aeree (di linea e lowcost) maggiormente utilizzate!

Per il viaggio in Oman, viste le temperature, è possibile partire con un bagaglio poco ingombrante che deve contenere:

  • abbigliamento sportivo per le escursioni giornaliere;
  • un velo (per le donne) e, per entrambi, pantaloni e maglie a maniche lunghe per l’ingresso nelle 2 moschee accessibili ai non musulmani;
  • costumi nelle spiagge private o nelle piscine degli hotel (per fare il bagno nelle spiagge pubbliche e nei wadi è consigliabile indossare anche una t-shirt e un pantaloncino);
  • telo ultraleggero;
  • occhiali da sole;
  • abiti leggeri su cui indossare un maglioncino la sera;
  • scarpe da trekking (con cui potete partire se occupano troppo spazio), scarpe da scoglio e sneakers o direttamente infradito per cena.

Per quanto riguarda la parte più tecnologica, a parte i device classici (reflex e cellulare) e relativi carica batterie, ricordatevi gli adattatori per prese di tipo C (europea, a due poli) e G (tipo quella UK) e un power bank (una comodissima batteria esterna che può essere caricata di notte e portata con sé di giorno per ricaricare all’occorrenza il cellulare).

Nel beauty, non devono mancare, a parte la dotazione standard:

  • crema solare
  • repellente per zanzare (da ottobre ad aprile)
  • kit farmaci da viaggio (non è sempre agevole trovare una farmacia)

Lo zainetto con cui partite può essere utilizzato durante le escursioni giornaliere per portare con voi il necessario.

E voi, siete mai stati in Oman? Avete in programma di partire con l’apertura del corridoio turistico?

POTREBBERO INTERESSARTI...

44 commenti

Aldo 26 Settembre 2022 - 16:37

Ciao Monica, gran bel tour ! anche noi avremmo solo 7gg a Novembre e ti sarei grato se mi girassi i contatti di autista /guida/tour operator per finalizzare il tour
Grazie in anticipo
Aldo

Rispondi
Monica Nardella 28 Settembre 2022 - 13:12

Eccomi! Mail per te con i riferimenti della mia guida 😉

Rispondi
Claudio 21 Settembre 2022 - 15:42

Ciao,
ho letto il tuo interessantissimo programma per l’Oman.
Vorrei sapere quale è il periodo dell’anno a cui ti riferisci per la presenza di zanzare; io mi sto organizzando per Febbraio.
Inoltre vorrei sapere se hai analizzato l’ipotesi di fare una puntata nel sud dell’Oman (Salalah) e, se sì, il motivo per cui eventualmente non ci sei andata.

Rispondi
Monica Nardella 22 Settembre 2022 - 17:46

Ciao Claudio, il periodo è ottobre – aprile! Si, ho pensato di andare a sud ma visto il tempo a mia disposizione, ho preferito concentrarmi in una zona e vederla bene, anziché vedere tutto ma mordi e fuggi!

Rispondi
Cornelia 21 Settembre 2022 - 10:14

Che bello! Ci hai fatto venire voglia di Oman. Magari a gennaio/febbraio 2023. Mandi anche a noi il recapito della guida? Grazie!

Rispondi
Monica Nardella 22 Settembre 2022 - 17:34

Ciao Cornelia, che bello sapere di averti ispirata! Mail per te già in viaggio!

Rispondi
marta 20 Settembre 2022 - 22:50

ciao Monica,
potresti inviarmi contatto agenzia? sto cercando ispirazione per capodanno.
grazie
Marta

Rispondi
Monica Nardella 22 Settembre 2022 - 17:51

Ciao Marta, certo, ti ho già inviato la mail! Spero che tu possa trovare il tuo viaggio per inaugurare alla grande il 2023!

Rispondi
Daniele 20 Settembre 2022 - 11:57

ciao! gran bell’articolo… e che vogli di partire…. 🙂
stiamo pensando ad un viaggio in Oman di una settimana. Mi piacerebbe contattare qualcuno direttamente in oman, hai dei contatti di riferimento?
grazie mille
Daniele

Rispondi
Monica Nardella 22 Settembre 2022 - 17:48

Ciao Daniele, messaggi come il tuo mi entusiasmano sempre 😀 Ti ho inviato la mail!

Rispondi
Giulia 16 Settembre 2022 - 10:59

Ciao Monica! Che bello questo itinerario 😍 io e mio marito siamo sempre stati dei grandi viaggiatori, siamo in standby da un paio d’anno causa gravidanza e bimbo piccolo, ora Filippo ha un anno e siamo pronti a ripartire insieme a lui, sarà il suo primo viaggio all’estero e non vediamo l’ora 🙃 questo itinerario lo vedi fattibile anche per un bimbo piccolo o faresti delle modifiche? Potresti condividere i riferimenti della guida che vi ha accompagnato? Così proviamo a costruire un viaggio su misura per lui 🥰 grazie mille!

Rispondi
Monica Nardella 16 Settembre 2022 - 16:14

Ciao Giulia! Che bello che volete partire col vostro piccolo Filippo! Ti ho mandato una mail con tutte le info utili per chiedere alla guida quali tappe lasciare o quali è preferibile inserire per rendere il viaggio più adatto alle esigenze del bambino.

Rispondi
emanuela 14 Settembre 2022 - 11:18

Ciao, ho letto il tuo bellissimo reportage e stiamo pensando di organizzare un viaggio in Oman, potresti fornirci i contatti della vostra guida per organizzare il tutto? Grazie mille

Rispondi
Monica Nardella 16 Settembre 2022 - 16:01

Ciao Emanuela grazie mille per l’apprezzamento! Ti ho mandato una mail con le info utili, fammi sapere!

Rispondi
Fabio 12 Settembre 2022 - 14:11

ciao Monica ho apprezzato molto il tuo report ed anche io gradirei molto avere i contatti con le guide che hai utilizzato!

Rispondi
Monica Nardella 13 Settembre 2022 - 10:16

Ciao Fabio, ti ho mandato la mail con i riferimenti! Grazie per avermi contattata!

Rispondi
fabio massimo 12 Settembre 2022 - 14:09

naturalmente anche io gradirei molto avere i contatti con le guide che hai utilizzato!

Rispondi
fabio massimo 12 Settembre 2022 - 14:04

utilissimi i suggerimenti, ne approfitterò senz’altro

Rispondi
Paolo 11 Settembre 2022 - 21:40

Ciao Monica, il tuo diario è esemplare, come pure i tuoi suggerimenti. Complimenti.

Vorrei chiederti anch’io, per piacere, i riferimenti della vostra guida, se ancora libera dalle numerose richieste.
Grazie

Rispondi
Monica Nardella 11 Settembre 2022 - 21:44

Grazie Paolo per le belle parole! Mail anche per te già in viaggio 😛

Rispondi
Michela 11 Settembre 2022 - 20:16

Buongiorno Monica,
Ho letto con piacere il vostro itinerario di viaggio e mi piacerebbe avere il contatto della guida turistica. Grazie mille!

Rispondi
Monica Nardella 11 Settembre 2022 - 20:54

Ciao Michela grazie mille per avermi contattata! Ti ho mandato la mail con i riferimenti della mia guida, per qualunque ulteriore curiosità, non esitare a contattarmi!

Rispondi
Silvia 31 Agosto 2022 - 23:26

Ciao Monica, grazie per aver condiviso la tua esperienza in Oman. Potresti inviarmi i riferimenti della tua guida/autista? Grazie

Rispondi
Monica Nardella 2 Settembre 2022 - 15:47

Ciao Silvia, ti ho appena girato una mail con i riferimenti! 🙂

Rispondi
Allegra 27 Agosto 2022 - 11:24

Ciao Monica, ho in programma un viaggio in Oman a gennaio e mi piacerebbe seguire il Tuo tour, potresti inviarmi per email il nome della tua guida? Ti ringrazio!
Allegra

Rispondi
Monica Nardella 2 Settembre 2022 - 15:46

Ciao Allegra, ti ho mandato un’email, fammi sapere se hai bisogno di altre dritte!

Rispondi
Sabrina Farina 7 Settembre 2022 - 23:10

Ciao Monica, a dicembre io e mio marito vorremmo andare in Oman… Mi invieresti i riferimenti di una guida valida e affidabile? Ti ringrazio tantissimo.Sabrina Farina

Rispondi
Monica Nardella 11 Settembre 2022 - 21:04

Cara Sabrina, ti ho girato la mail, per qualunque dubbio, scrivimi ancora!

Rispondi
Donata 16 Agosto 2022 - 11:23

Ciao Monica, grazie per il tuo bel racconto, Oman sembra stupendo …, se è possibile e soprattutto se lo consigli … potresti girarmi in privato il contatto della guida? Grazie

Rispondi
Monica Nardella 23 Agosto 2022 - 10:17

Ciao Donata! L’Oman è meraviglioso 😀 Ti ha mandato i riferimenti per contattare la guida!

Rispondi
Monica 16 Agosto 2022 - 9:13

Ciao grazie del tuo bellissimo racconto, anch’io vorrei contatto guida. Grazie

Rispondi
Monica Nardella 23 Agosto 2022 - 10:22

Ciao Monica! Ti ho mandato i riferimenti utili per organizzare il tuo viaggio in Oman! fammi sapere se hai bisogno di altro 😉

Rispondi
Michela Corradi 15 Agosto 2022 - 15:57

Buongiorno Monica
Ho appena prenotato per l’Oman, leggere della tua esperienza ci ha ispirato…… Vorremmo seguire il tuo itinerario che sembra fantastico, potresti indicarci a quale guida ci potremmo appoggiare per le escursioni?
Ancora grazie!
Michela

Rispondi
Monica Nardella 23 Agosto 2022 - 10:25

Ciao Michela, ti ho mandato il contatto della guida per pianificare al meglio il tuo tour! Che bello che parti!

Rispondi
Laura 27 Giugno 2022 - 14:45

Ciao Monica, ho in programma un viaggio in Oman il prossimo inverno, potresti inviarmi per email il nome della tua guida? Ti ringrazio infinitamente. Laura

Rispondi
Monica Nardella 1 Luglio 2022 - 11:31

Ciao Laura, ti ho inviato i riferimenti via mail!

Rispondi
Francesca 7 Maggio 2022 - 18:37

ciao! grazie per questo articolo pieno di spunti 🙂
Anche io e il mio compagno stiamo programmando un viaggio in Oman di una settimana e anche noi, come fatto in Giordiania, vorremmo appoggiarci ad un driver per vivere un’esperienza più autentica. potrei chiederti in privato il contatto del vostro, se vi siete trovati bene?
grazie mille
Francesca e Vasco

Rispondi
Monica Nardella 9 Maggio 2022 - 15:12

Mail in viaggio per voi ragazzi!!!

Rispondi
Carla 11 Settembre 2022 - 6:11

Buongiorno Monica, grazie per l’articolo molto approfondito. Potrebbe gentilmente indicarmi il contatto del driver e indicativamente il costo sostenuto per una settimana?
Grazie. Carla

Rispondi
Monica Nardella 12 Settembre 2022 - 11:17

Ciao Carla, ti ho appena mandato una mail con le info utili per il tuo viaggio 😀

Rispondi
Luca - Capturing The World 8 Aprile 2022 - 18:26

Bellissimo l’oman, una terra che deve essere meravigliosa

Rispondi
Monica Nardella 8 Aprile 2022 - 19:04

Soprattutto per la magia di essere al mare con “alle spalle” il deserto!

Rispondi
Claudia 1 Febbraio 2022 - 11:16

ciao, avevamo intenzione di andare in Oman a Capodanno, ma non c’erano voli. non avevamo pensato all’idea di atterrare ad Abu Dhabi o a Dubai. tu hai unito il viaggio agli Emirati Arabi oppure è stata solo una scelta di aeroporto? quanto tempo ci vuole ad arrivare in Oman dalle due città?
grazie mille per le risposte e per l’interessante articolo: me lo salvo per quando sarà occasione (mi sa ormai già il prossimo anno…)

Rispondi
Monica Nardella 2 Febbraio 2022 - 12:00

Ciao Claudia! Abbiamo optato per un volo sugli Emirati perché costavano di meno e gli orari erano più comodi. Il transfer da Abu Dhabi verso Muscat dura circa 7 ore; il transfer da Dubai verso Muscat dura 5/6 ore. C’è un nuovo volo wizzair da Dubai su Muscat che potrebbe abbattere i tempi di percorrenza (oltre a essere economico)!

Rispondi

Lascia un commento