Home » Viaggiare informati » Come ottenere un rimborso volo non cancellato

Come ottenere un rimborso volo non cancellato

Rimborsi biglietti aerei, ferroviari, marittimi durante la pandemia

aereo decollo

Se la procedura è complessa per un volo cancellato, figuratevi quanto sia complicato ottenere un rimborso per un volo non cancellato!

Rimborso volo non cancellato: come fare?

Quando poi è stato acquistato su un portale terzo, diventa una vera sfida! Noi abbiamo affrontato la trafila da poco quindi vogliamo condividere con voi la procedura.

Se il vettore o l’agenzia o il portale vi dicono che non avete diritto al rimborso volo non cancellato insistete, perché non è vero.

E’ prevista, al contrario, una serie di tutele per i consumatori che hanno subito (e subiscono) danni per effetto delle restrizioni e dei divieti relativi agli spostamenti.

Cosa dice la legge

Il decreto legge del 17 marzo 2020 n.18 prevede all’art. 88-bis il diritto al rimborso del volo ai soggetti:

  1. nei confronti dei quali è stata disposta la quarantena con sorveglianza attiva;
  2. residenti o domiciliati o destinatari di un divieto di allontanamento nelle aree interessate dal contagio;
  3. risultati positivi al virus COVID-19;
  4. che hanno programmato viaggi con partenza o arrivo nelle aree interessate dal contagio, come individuate dai D.P.C.M.;
  5. che hanno programmato la partecipazione a concorsi pubblici o a manifestazioni ed eventi annullati o sospesi dalle Autorità competenti;
  6. diretti verso Stati esteri in cui sia impedito l’arrivo.

Noi ci siamo trovati nella situazione al punto 6. Avevamo un volo dagli Emirati Arabi a Tel Aviv e uno da Tel Aviv a Roma operato da vettori diversi. Siccome da dicembre 2021 “l’ingresso e il transito in Israele sono vietati a tutti i cittadini stranieri non residenti” (salvo speciali casi in cui noi non rientravamo), abbiamo dovuto acquistare un altro volo che non prevedesse scalo e/o transito a Tel Aviv.

Contestualmente, abbiamo contattato il servizio clienti del portale su cui avevamo comprato il biglietto – quando ancora non era stato annunciato il travel ban ovviamente – ma abbiamo avuto riscontro negativo.

Il rimborso secondo l’operatore non era previsto perché il volo non era stato cancellato dalla compagnia. E comunque, qualora ci fossero stati gli estremi, avremmo potuto esercitare il diritto al rimborso per un volo non cancellato solo se lo avessimo fatto entro 14 giorni dalla partenza!

La procedura per ottenere il rimborso volo non cancellato

Noi allora abbiamo scritto una bella email, facendo riferimento ai diritti scaturiti dall’art. 88-bis DL 18/2020, come modificato dalla L. 27/2020 e dalla L. 77/2020, e allegato la documentazione comprovante il titolo di viaggio di cui chiedevamo l’annullamento e il rimborso.

La comunicazione di impedimento alla partenza deve essere effettuata entro 30 giorni:

  • dalla cessazione delle situazioni che hanno impedito la partenza (ad es. dal termine della quarantena o del ricovero per positività al virus);
  • dall’annullamento o sospensione della procedura selettiva o della manifestazione o dell’evento per cui è stato acquistato il biglietto di viaggio;
  • dalla data prevista per la partenza, nel caso di impedimento di sbarco o approdo all’estero.

Se incontraste delle difficoltà nell’invio della vostra comunicazione (alcune compagnie aeree hanno dei form di rimborso volo con risposte vincolate, che non contemplano i casi sopra citati) inoltrate una pec.

Vi riportiamo quelle delle compagnie lowcost normalmente più cercate (un elenco più esaustivo lo trovate in questo documento ENAC):

  • easyjet@legalmail.it (EasyJet)
  • fritaly@legalmail.it (Ryanair)
  • vuelingairlinesitaly@legalmail.it (Vueling)

Il vettore aereo è tenuto al rimborso integrale o, se l’alternativa vi interessa, all’emissione di un voucher della durata di 24 mesi.

In ultima istanza, per le situazioni più ostiche, affidatevi a un legale specializzato nella materia. Non scoraggiatevi immaginando costi proibitivi per l’assistenza! Noi abbiamo un riferimento che potrete consultare senza impegno, prendendovi il tempo per decidere se affidargli la vostra pratica. Se volete il contatto, lasciate un commento a questo post.

Come è andata a finire con il nostro rimborso? Il volo è stato proprio annullato dalla compagnia e quindi la procedura si è ulteriormente snellita. Ma sicuramente non avremmo mollato. Il rimborso per un volo non cancellato è un diritto.

E per i voli cancellati?

Per i voli cancellati, i ritardi oltre 5 ore e il negato imbarco, i consumatori europei sono tutelati dal Regolamento (CE) 261/2004. Questo regolamento si applica “a tutti i voli operati da qualsivoglia compagnia aerea da tutti gli aeroporti dell’UE nonché ai voli verso un aeroporto UE effettuati da una qualunque compagnia aerea comunitaria“. In mancanza di un modulo/form messo a disposizione dalla compagnia, potete compilare il modulo di reclamo pubblicato sul sito dell’ENAC.

Le informazioni presenti in questo articolo sono frutto di esperienza personale e non si sostituiscono alle fonti ufficiali. Si rinvia al disclaimer per ulteriori approfondimenti.

POTREBBERO INTERESSARTI...

Lascia un commento