Home » Diari di Viaggio » Dove dormire a Auckland e in Nuova Zelanda

Dove dormire a Auckland e in Nuova Zelanda

Cosa vedere Nuova Zelanda Hobbiton

Durante le nostre due settimane nella Terra di Mezzo (leggi Viaggio in Nuova Zelanda di 15 giorni) abbiamo sperimentato diversi hotel e B&B e in questo articolo vogliamo fornirvi una serie di consigli utili per prenotare la struttura più adatta e risparmiare!

Prima di prenotare, tenete presente una cosa: la Nuova Zelanda, a parte Auckland e qualche altra grande città (Wellington e Queenstown su tutte), più che hotel, offre alloggi nelle guesthouse, soluzioni alloggiative di tipo familiare, spesso di livello medio-alto.

Dove dormire a Auckland e in Nuova Zelanda?

Si tratta, nella maggior parte dei casi, di ville di agiati pensionati che destinano una parte della propria abitazione a uso turistico in formula B&B. La nostra esperienza è stata eccellente sia per la qualità, il design e la pulizia delle camere, sia per la calorosa accoglienza dei proprietari che per le colazioni, preparate al momento dalle gioviali padrone di casa.

Dove dormire a Auckland

Decisamente nel CBD (il Central Business District), il quartiere finanziario e commerciale di Auckland dove si trova il waterfront, vero cuore pulsante della città, pieno di locali, ristoranti e negozi. Alloggiando in quest’area potrete spostarvi comodamente a piedi perché vi è concentrata la maggior parte delle attrazioni cittadine (compresa la Sky Tower da cui godere di un panorama mozzafiato sulla città, ve ne abbiamo parlato nel precedente articolo).  Dormire a Aukland nel CBD significa poter scegliere tra diverse soluzioni (anche appartamenti) ma noi abbiamo optato per la centralissima Queen Street, nel Grand Windsor MGallery by Sofitel. Le camere sono grandi, ben arredate, dotate di ogni comfort e con un set di cortesia di tutto rispetto. La colazione, in classico stile full english (18 € a persona), pur essendo prevalentemente salata è molto varia con una qualità del cibo e manifattura degne di nota. Consigliato.

Dove dormire a Whitianga, nella Penisola di Coromandel

Dove-dormire-Nuova-Zelanda-Whitianga

Il bellissimo giardino di Casa Aquila

Se il paradiso esiste, è molto simile alla Guesthouse Casa Aquila di Whitianga! Una villa che affaccia su un porticciolo privato, in una zona residenziale con giardino curato e terrazza solarium. Camere enormi e dotate di tutto, accoglienza affabile e calorosa, colazione divina (anche mia nonna l’avrebbe apprezzata). Mi sembrava di stare a casa, peccato che non lo fosse!

Dove dormire sul lago di Taupo

Dove-dormire-Nuova-Zelanda-Taupo

Il Regent Lodge Bed and Breakfast con vista sul lago Taupo

Anche per il nostro soggiorno a Taupo abbiamo optato per una villa in zona residenziale, il Regent Lodge Bed and Breakfast. Barry and Lynare, i padroni di casa si sono rivelati adorabili: al nostro arrivo hanno addirittura issato la bandiera italiana in giardino in segno di accoglienza! La nostra camera era ampia e la colazione gustosa e preparata con amore e attenzione. La vista sul lago è indubbiamente un valore aggiunto! Consigliato.

Dove dormire a Wellington

Per il nostro soggiorno nella capitale Neozalandese abbiamo optato per il centralissimo QT Wellington al 90 di Cable Street. È ricavato in un vecchio museo, zona waterfront, riqualifcato come hotel dal design moderno e accattivante. Murales, sculture e carte da parati realizzati da eccentrici e dinamici artisti del palcoscenico neozelandese rendono omaggio alla prima destinazione dell’edificio. Staff cordialissimo, posizione invidiabile sul porto, camere non enormi ma impeccabili. Colazione salata buona.

Dove dormire a Nelson

Dove-dormire-Nuova-Zelanda-Nelson

La colazione al Guesthouse Baywick Inn Bed & Breakfast di Nelson

Nella graziosissima cittadina di Nelson, prima tappa nell’isola del Sud nei pressi dell’Abel Tasman National Park, abbiamo dormito presso la guesthouse Baywick Inn Bed & Breakfast. Immerso nel verde in una zona residenziale, a 10 minuti a piedi dal centro cittadino, composto da una villa principale ed alcune dependance. I padroni di casa sono stati così ospitali che al nostro arrivo ci hanno omaggiato di un upgrade e anziché una camera doppia ce ne hanno date due per regalarci maggiore comfort! Posto eccellente, colazione home made preparata esclusivamente con prodotti artigianali, spesso di produzione propria.

Dove dormire a Kaikoura

Abbiamo soggiornato al Kaikoura Boutique Hotel, un grazioso complesso di fronte alla spiaggia. Il posto è bello, dotato di un grazioso patio. Ma le camere sono microscopiche e la colazione davvero minimal.

Dove dormire ad Akaroa

Nell’unico villaggio neozelandese di origine francese, abbiamo soggiornato presso l’Akaroa Village Inn. Complesso di mini-appartamenti in una posizione strepitosa a due passi dal mare, parcheggio privato gratuito (non è un dettaglio irrilevante). Camere ampie, pulite e confortevoli. Spazi comuni non pervenuti e colazione non prevista. La reception, microscopica (all’interno della quale i proprietari hanno ben pensato di aprire una gelateria!) chiude nel pomeriggio, si consiglia pertanto vivamente di comunicare anticipatamente il vostro orario di arrivo. Rapporto qualità/prezzo ottimo. Consigliato.

Dove dormire a Queenstown

E qui bisogna stare attenti perché, trattandosi della località più rinomata della nazione, i prezzi lievitano notevolmente. Troverete un’infinità di sistemazioni : la scelta dipende esclusivamente dalla capienza del vostro portafoglio! Noi abbiamo optato per i St James Apartments, un complesso di mini-appartamenti che si trova a due passi, ma veramente uno e due, dal centro. Basta salire una scaletta dal cortile comune per trovarsi in una delle strade principali di Queenstown. Parcheggio privato incluso nel prezzo (INDISPENSABILE). Appartamenti grandi, arredamento minimal. Rapporto qualità/prezzo/posizione imbattibile per Queenstown, STRA-CONSIGLIATO.

Articolo redatto da Vastino

POTREBBERO INTERESSARTI...

Lascia un commento