Home » Italia » Toscana » Visita alle Mura di Pisa

Visita alle Mura di Pisa

Mura di Pisa Piazza dei Miracoli

Visita alle mura di Pisa dopo il lungo intervento di restauro: un luogo speciale per ammirare la città!

Se chiedessi “dove vedere Pisa dall’alto?” sicuramente vi immaginereste affacciati dalla Torre pendente, col fiatone per aver percorso tre rampe di scale a chiocciola! Invece vogliamo suggerirvi un luogo che vi consentirà una risposta meno scontata e che vi regalerà, soprattutto, un’esperienza entusiasmante: le Mura Urbane di Pisa!

Ebbene sì, dopo un lungo intervento di restauro, il 17 marzo 2018 abbiamo avuto l’onore di partecipare a una visita delle Mura di Pisa (in vista dell’attesissima apertura al pubblico dell’indomani) con una guida d’eccezione: l’architetto che ha curato i lavori,  Marco Guerrazzi!

piazza-dei-miracoli-mura-di-pisa

I tesori di Piazza dei Miracoli visti dalle Mura di Pisa

 

Un po’ di storia delle Mura di Pisa

Costruite tra il 1154 e il 1284, a protezione di una delle repubbliche marinare più fiorenti della penisola, le mura di Pisa avevano una lunghezza complessiva di circa 7 km e un’altezza variabile tra i nove e gli undici metri.

Venne realizzato prima il tratto vicino a Piazza del Duomo (a nord dell’Arno) per salvaguardare i tesori in costruzione. Poi si procedette con la sezione a sud (nel 1186) fino al completamento della parte in prossimità della Cittadella Vecchia a fine ‘200.

Mappa-Mura-Pisa

La mappa del tratto di Mura di Pisa restaurato

 

Il percorso attualmente fruibile è di circa 3km e collega Piazza delle Gondole (caratterizzata da un bacino – chiamato anticamente Porto delle Gondole – dove attraccavano piccole barche che navigavano il Fosso del Mulino) a Piazza dei Miracoli.

Una passeggiata sulle mura di Pisa non solo vi farà fare un salto nel tempo (tra porte, torri e scorci sorprendenti) ma racconterà le sfide affrontate nel corso del restauro per restituire alla collettività un camminamento il più possibile fedele al disegno medievale.

Mura-di-Pisa-Piazza-delle-Gondole

Il bacino di Piazza delle Gondole

 

Sbirciare Pisa dall’alto delle Mura Urbane significa notare fin da subito, il recupero del pomerio, l’area alla base della cinta, sia interna che esterna, con la realizzazione di una piacevole passeggiata nel verde.

Sebbene leggi comunali risalenti addirittura al 1287 prevedessero la tutela della via Murorum (lo spazio adiacente le mura da lasciare libero e definito da specifiche misure) nel secolo scorso quest’area è stata occupata da orti e giardini se non addirittura inglobata in pertinenze private.

Lungo il cammino si attraversa  una passerella che, con i suoi 12 metri, garantisce continuità al percorso (interrotto su Via San Francesco). L’intervento, ovviamente indispensabile, ha consentito una buona integrazione visiva del nuovo manufatto grazie alla scelta di realizzare le ringhiere dello stesso colore del camminamento.

Mura-di-Pisa-passerella-San-Francesco

La passerella che collega il tratto di mura all’altezza di via San Francesco (notate il recupero del “pomerio”?)

 

Qualche centinaio di metri oltre, si incrocia la Torre Piezometrica (sulla cui sommità si può accedere con una scala a chiocciola ma sempre osservando le indicazioni del personale che sarà presente).

Il percorso si snoderà quindi in modo da valicare ben tre porte cittadine (di San Zeno, a Lucca e di San Ranierino) e altre due torri, di Santa Maria (dove si trova il punto di discesa su Piazza dei Miracoli) e di Catallo (a cui si arriva per una foto spettacolare della Piazza patrimonio Unesco).

Mura-di-Pisa

Il camminamento sulle mura di Pisa dalla Torre Piezometrica

 

Tra queste due, si staglia la statua di un leone, di probabile matrice etrusca, a memoria dell’omonima torre che lì insisteva, abbattuta durante la quattrocentesca occupazione fiorentina.

Il leone, prelevato da una nicchia esterna alle mura di Pisa, vi fu collocato col volto al contrario (orientato cioè verso l’interno). Una postura voluta dai fiorentini per umiliare i fieri avversari pisani. Al di sotto della statua di marmo si scorge la porta del Leone (ormai chiusa) usata, con la porta del Parlascio, come porta di rappresentanza per il passaggio di personalità cittadine.

Non dimenticate, durante il vostro weekend, di visitare il Museo delle Navi Antiche di Pisa!

Mura-di-Pisa-

Ecco uno scorcio sulla Torre pendente dal camminamento

 

Le Mura di Pisa hanno il pregio di far riflettere il visitatore nel primo tratto, interessandolo a dettagli tecnico-urbanistici. Non si è oggettivamente preparati allo spettacolo che i monumenti di Piazza dei Miracoli riserveranno da metà sezione in poi, con scorci sempre più suggestivi. Vi assicuro che avrete la sensazione di aver fatto la foto più bella, salvo poi ricredervi all’inquadratura successiva.

Mura-di-Pisa-Piazza-dei-Miracoli

I tesori di Piazza dei Miracoli dal camminamento delle Mura di Pia

 

Informazioni per la visita delle Mura di Pisa

Prezzi: 4,50€ intero (3€ + 1,50€ diritto di prenotazione); 3,50€ ridotto
È vietato l’accesso a minori di 14 anni non accompagnati da un adulto. È consentito l’accesso a cani solo se muniti di museruola e guinzaglio. Per preservare la privacy dei proprietari di abitazioni confinanti alle mura, è vietato – ove indicato – scattare foto o fare riprese video.

POTREBBERO INTERESSARTI...

Lascia un commento