Home » Viaggiare informati » Documenti di viaggio: paesi UE e Schengen

Documenti di viaggio: paesi UE e Schengen

Documenti di viaggio paesi UE Schengen

In un articolo aggiornato post Brexit abbiamo già visto in quali paesi è accettata la carta di identità valida per l’espatrio ma ancora molti lettori hanno dei dubbi in merito ai documenti da portare con sé quando scoprono di dover partire per un paese UE che non ha aderito all’accordo Schengen. E la confusione aumenta con i paesi non UE che hanno aderito invece allo spazio Schengen: con cosa si può partire dunque? Con la carta di identità o è preferibile il passaporto?

I paesi che hanno aderito all’accordo non effettuano più controlli alle loro frontiere interne (cioè  alle frontiere tra due Stati Schengen) ed effettuano controlli armonizzati alle frontiere esterne (cioè alle frontiere fra uno Stato Schengen e uno Stato non Schengen).

Cosa significa? Che i cittadini dell’UE possono circolare liberamente all’interno dell’Unione Europea indipendentemente dall’adesione dei singoli stati allo spazio Schengen! L’unica cosa che può succedere è un controllo volto a verificare l’identità della persona pertanto dobbiamo avere con noi documenti in corso di validità (carta di identità o passaporto). Stop!

Ancora perplessi? Con questo schemetto, vi sarà tutto più chiaro!

Se il paese in cui dovete andare fa parte dell’UE e ha aderito allo spazio Schengen e cioè

Austria, Belgio, Repubblica Ceca, Germania, Danimarca, Estonia, Grecia, Finlandia, Francia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Spagna, Svezia, Slovenia, Slovacchia e Ungheria

potete partire anche solo con la carta di identità valida per l’espatrio (non sono previsti controlli alle frontiere).

Se il paese in cui dovete andare fa parte dell’UE ma NON ha aderito allo spazio Schengen e cioè:

Bulgaria, Cipro, Croazia, Irlanda, Romania e finché non si completa l’uscita, il Regno Unito

potete partire anche solo con la carta di identità valida per l’espatrio (sono previsti controlli alle frontiere).

Se il paese in cui dovete andare NON fa parte dell’UE ma ha aderito allo spazio Schengen e cioè

Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera

potete partire anche solo con la carta di identità valida per l’espatrio (non sono previsti controlli alle frontiere).

*I micro stati di San Marino e Città del Vaticano, pur non avendo firmato il trattato di Schengen, hanno confini “aperti” con l’Italia e quindi in entrambi si può accedere con carta di identità/passaporto in corso di validità; il Principato di Monaco avendo confini “aperti” con la Francia aderisce de facto al trattato e quindi vi si può accedere con carta di identità/passaporto in corso di validità; il Principato di Andorra, pur non avendo firmato il trattato di Schengen, aderisce indirettamente allo spazio omonimo per il confine “aperto” con la Spagna e vi si può accedere con carta di identità/passaporto in corso di validità.

Restano valide ovviamente le restrizioni per le carte di identità rinnovate con timbro, su documento cartaceo o fino alla data di compleanno: in tal caso, leggete l’articolo che vi abbiamo segnalato a inizio post!

Domande? Siamo qui!

POTREBBERO INTERESSARTI...

Lascia un commento