Home » Il gusto di viaggiare » Fritto Misto Ascoli Piceno

Fritto Misto Ascoli Piceno

Fritto Misto  Ascoli Gnocco fritto friggella

Siamo stati ad Ascoli Piceno nel weekend inaugurale della 10 giorni di Fritto Misto, un festival dedicato al fritto giunto ormai alla tredicesima edizione.

Festival del Fritto Misto di Ascoli Piceno

L’evento, promuovendo decine di piatti tipici della tradizione italiana e internazionale, permette ai visitatori di viaggiare per il mondo addentando arancini, olive ascolane, panzerotti alle cime di rapa, gnocco fritto con prosciutto di Parma, alici fritte spinate, frittura di paranza ma anche arepas, empanadas, churros, fish&chips e molto altro ancora.

Il Palafritto in piazza Arringo con la Cattedrale di Sant'Emidio

Il Palafritto in piazza Arringo con la Cattedrale di Sant’Emidio

Fritto-Misto-2017-Ascoli-Gnocco-fritto-friggella

Gnocco fritto con prosciutto di Parma e friggella

La scelta infatti è davvero variegata e incontra i gusti di tutti e persino le esigenze di coloro che sono costretti a rinunciare al fritto a causa di allergie e intolleranze. In collaborazione con AiC l’Associazione Italiana Celiachia e Gusto Alternativo, l’organizzazione ha predisposto uno spazio gluten free grazie al quale i celiaci potranno gustare il proprio cartoccio di olive ascolane, cremini, pollo, formaggio e supplì senza alcun rischio!

Fritto-Misto-2017-Ascoli-arancini

Arancini con piselli e ragù

Fulcro del festival è Piazza Arringo, la piazza monumentale più antica di Ascoli su cui svettano splendidi palazzi in travertino, come Palazzo dell’Arengo, Palazzo Fonzi, Palazzo Panichi, ed edifici religiosi come il duomo di Sant’Emidio e il battistero di San Giovanni.

Nel rettangolo della piazza si trovano il Palafritto, l’info point e una serie di stand in cui degustare delizie da leccarsi i baffi!

Entrati nel padiglione del piacere, abbiamo speso il nostro carnet da 12 ticket (che potrete acquistare presso l’Info Point al prezzo di 12€) tra friggelle, gnocco fritto ed empanadas.

La maggior parte dei fritti costa 4 ticket quindi non mangiate con gli occhi, facendovi conquistare dai piatti esposti sui banconi all’ingresso, ma fate prima un giro dell’intero Palafritto.

Fritto-Misto-2017-Ascoli-Enoteca

Io alle prese con una degustazione di Offida Pecorino docg presso l’Enoteca delle Marche

In piazza, presso l’Enoteca delle Marche, potrete scoprire l’insolito abbinamento dei fritti con superbi vini regionali al calice tipo Offida Pecorino docg e Offida Passerina docg (2,50€/3€); sorseggiare ottime birre locali in collaborazione con l’Associazione Produttori di Birra “Marche di birra”oppure dissetarvi gratuitamente al distributore alimentato con acqua della sorgente di Pescara del Tronto.

La lodevole iniziativa intende omaggiare le numerose vittime di Pescara del Tronto il borgo che, dopo il terremoto del 24 agosto del 2016, non esiste più.

Fritto-misto-2017-Ascoli-frittura-paranza

Fritto di paranza

Se pensate che tutto si esaurisca attorno ai banconi a ferro di cavallo del Palafritto, vi sbagliate di grosso (per fortuna!). Il programma di Fritto Misto è infatti incredibilmente vario.

Sabato pomeriggio ad esempio, abbiamo partecipato a una istruttiva verticale di Rosso Piceno Superiore Doc a cura del sommelier Francesco Felix mentre la sera, nello stand Vini e street food di marca, un superlativo Sabatino Lattanzi chef del Ristorante Zunica 1880 si è superato con un gustoso menù a quattro portate.

Date un’occhiata al programma perché ogni giorno sono previste degustazioni, cooking class, laboratori anche per bambini, incontri e seminari.

Fritto-Misto-2017-Ascoli-verticale-vino

Verticale di Rosso Piceno Superiore Doc

Anche cultura a Fritto Misto

L’organizzazione non ha trascurato l’aspetto culturale proponendo “Culturalmente fritto

Domenica mattina grazie a Picenum Tour siamo andati alla scoperta delle chiese romaniche di Ascoli, notoriamente conosciuta come la città delle 100 torri  e molto meno per le 16 chiese che, insieme al Battistero, definiscono un itinerario originale e intrigante.

Il tour guidato, al costo di soli 10€, include anche un cartoccio di fritto e un calice di vino (consigliatissimo: ne parleremo dettagliatamente nel prossimo articolo)!

Imperdibile infine, una tappa al polo degustazioni di Piazza del Popolo dove è stato allestito il padiglione “Good morning Sibillini” dedicato alle eccellenze dell’omonimo territorio: formaggi, salumi, confetture, olio e artigianato.

Quando: Noi ci siamo stati dal 22 aprile al 1 maggio 2017. L’evento si ripete ogni anno. Per sapere le date della prossima edizione tenete d’occhio il sito www.frittomistoallitaliana.it

Indirizzo: Piazza Arringo. Il Palafritto è aperto tutti i giorni della manifestazione dalle 12 alle 15 e dalle 18 alle 22.30. Presso l’Info Point sono in vendita il Carnet da 12 ticket (+ degustazione in omaggio di amaro Averna e Zedda Piras) e la Fritto Card, una carta servizi al costo di 3€ che permette ai possessori di beneficiare di omaggi e sconti come degustazioni gratuite di Anisetta Meletti e di olio extravergine biologico Piceno Open (più una bottiglietta omaggio da 100ml), riduzioni nei musei cittadini e sconti sul tour “Scopri Ascoli”.

Si ringrazia per l’ospitalità e le esperienze l’organizzazione di Fritto Misto

POTREBBERO INTERESSARTI...

1 commento

Michela 26 Aprile 2017 - 17:49

No ma non sai che voglia di fritto che mi hai fatto venire! Peccato non riesco ad andarci, ma senz’altro è un ghiotto evento da suggerire agli amici!!

Rispondi

Lascia un commento