Home » Italia » Toscana » Dove dormire a Firenze? Rodo Hotel Fashion Delight

Dove dormire a Firenze? Rodo Hotel Fashion Delight

Firenze Piazzale Michelangelo panorama

Dormire in centro a Firenze

Oggi vogliamo parlarvi di un posticino che vi lascerà a bocca aperta sia per la collocazione favolosa (ingloba un’antica torre in pieno centro, in via dei Calzaiuoli, con vista sul Duomo) sia per la creatività con cui sono arredate le 15 camere (più una suite e un loft).

Terrazza del Rodo Hotel

Terrazza del Rodo Hotel

L’ex Rodo Hotel Fashion Delight ora numa Fast & Digital Check-in l Rodo (abbreviazione di Rodolfo, amatissimo figlio dei proprietari) si avviluppa attorno alla Torre degli Adimari, uno dei pochi lasciti della storica famiglia fiorentina che ebbe la sventura di schierarsi coi guelfi e di perdere una cospicua parte delle proprie fortune con la vittoria dei ghibellini.

L’intera via – chiamata all’epoca non a caso Corso degli Adimari – era puntellata di edifici che, se non vennero distrutti nel Medioevo, furono rasi al suolo nel progetto ottocentesco di allargamento della strada.

Lasciatevi alle spalle – a malincuore, bisogna ammetterlo – la Cattedrale, il Campanile di Giotto e il Battistero di San Giovanni, e recatevi al civico 13 nero di via dei Calzaiuoli.

Bizzarria tutta locale, la presenza di civici con numeri non solo neri,  come nel resto d’Italia, ma anche rossi e destinati a individuare le attività commerciali: a Firenze, dunque, nella stessa strada, possono trovarsi due civici uguali ma di colori diversi!

Entrate nella reception e immergetevi fin da subito nell’atmosfera di questo design hotel in cui non esiste nemmeno un dettaglio che non sia stato frutto di una riflessione, di una scelta, di un impeto creativo unico e pertanto ancor più prezioso!

Rodo-Hotel-Firenze-panorama-terrazza

Vista dalla terrazza del Rodo Hotel

Prima di accedere alla vostra camera, ubicata in un altro livello della struttura, concedetevi un piacevole caffè in terrazza a uno dei tavolini in ferro battuto (ai quali ci si accomoda durante la bella stagione per la colazione) oppure sui divanetti all’ombra.

Qualunque soluzione scegliate, però, andate a sbirciare all’estremità della terrazza che dà su via dei Calzaiuoli perché vi si parerà davanti un quadro, letteralmente! Caffè ottimo e biscottini effetto uno-tira-l-altro completeranno l’opera d’arte!

Dopo una breve pausa sigaretta (vi ricordiamo che nella struttura è assolutamente vietato fumare) accedete al piano riservato alle camere e scoprirete che ogni passo lungo il corridoio vi permetterà di immaginare cosa si celi dietro i nomi curiosi delle camere solo guardando le porte!

Non vi avevo detto che nulla è lasciato al caso? La mia stanza “Gipsy” – nome omen – è un piccolo capolavoro di design e creatività: dal letto a baldacchino reinterpretato alle pareti rivestite di stoffa trattata con una speciale resina, all’armadio, alle lampade.

Rodo-Hotel-ambienti-comuni

Il set di tè e caffè per tutti gli ospiti

Rodo-Hotel-room

Lungo il corridoio, sbirciando le porte si immagina…

Rodo-Hotel-Camera-gipsy-

La porta della camera Gipsy e l’armadio

Rodo-Hotel-camera-gipsy

Il letto a baldacchino della camera Gipsy

La sensazione in questa struttura è che tutto sia stato pensato per creare un ambiente assolutamente unico e irripetibile per regalare un’esperienza che allerti tutti e cinque i sensi.

A iniziare dalla vista sui tetti di Firenze passando per tessuti pregiati e concludendo con fragranze intense ma eleganti.

Sul gusto, pur avendo già accennato qualcosina prima a proposito dei deliziosi biscotti e l’ottimo caffè, ci tornerò con la colazione!

Capitolo udito: volete alloggiare in pieno centro a Firenze, guardando il Campanile di Giotto e la facciata del Duomo? Sarete rallegrati dal suono delle campane: musica, ragazzi, per chi come me è abituata a vero rumore!

Rodo-Hotel-Aperitivo

Momento aperitivo!

Dicevamo… Come non chiudere una giornata in giro per Firenze se non con un aperitivo? Accomodatevi sui divani e gustate un calice di vino bianco lontani dalla folla ma in una cornice strepitosa, pronti per una serata nella culla del Rinascimento che non ha nulla a che invidiare, in fatto di ristoranti e locali per il dopo cena, a città più grandi.

Rodo-Hotel-sfidabreakfast

Super colazione degna di una #sfidabreakfast

L’indomani, complice una bellissima giornata, colazione in terrazza!

Chi mi segue, sa che la colazione è sacra (tanto che sui social potrete scoprire le mie abbuffate con #sfidabreakfast) e in hotel ho trovato tante chicche non facili da trovare in altri buffet come i prodotti Schär (senza glutine) e succhi bio oltre a marmellatine, yogurt, croissant, biscotti e tante sfiziosità che accontenteranno tutti i palati!

Rodo-Hotel-sfidabreakfast--

I gustosi succhi bio #sfidabreakfast

Rodo-Hotel-sfidabreakfast-

Sfiziosità da #sfidabreakfast

Impossibile che a questo punto non vi abbia convinti a sperimentare un soggiorno in questo hotel anzi, aspetto le vostre osservazioni!

Info utili: servizio wifi gratuito, parcheggio (a pagamento), transfer privati da e verso l’aeroporto (a pagamento). P.S. la struttura è classificata come 3 stelle per  imperscrutabili (almeno per il cliente) requisiti tecnici. Il design, la cura, la qualità, l’attenzione dello staff raccontano ben altra storia.

Come arrivare: io ho raggiunto Firenze in treno e quindi ho fatto una bella passeggiata (20 minuti) dalla stazione di Santa Maria Novella alla struttura e ricordate il particolare del 13 nero perché al rosso c’è un negozio!

La chicca: partecipate a Fiorenza Nera, un tour noir tra le vie della Firenze medievale e rinascimentale guidati dalla bravissima Claudia, guida turistica che organizza visite della città assolutamente da provare.

POTREBBERO INTERESSARTI...

Lascia un commento