Home » Europa » Olanda » Dove dormire ad Amsterdam

Dove dormire ad Amsterdam

dove dormire a amsterdam

Dove dormire ad Amsterdam? Noi, ogni volta che andiamo, scegliamo sempre un hotel diverso per vivere quartieri differenti della città, sperimentare i ristoranti e i bar nei paraggi e avere così una migliore consapevolezza delle zone migliori.

Proprio per questo abbiamo deciso di descrivervi gli hotel di Amsterdam dove abbiamo soggiornato. Ecco quindi dove dormire ad Amsterdam secondo noi.

Element Amsterdam

Se siete alla ricerca di un business hotel ad Amsterdam, scegliete senza ombra di dubbio l’Element Amsterdam (A.J.Ernststraat 577)! Ha camere ampie (comprensive di living per lavorare comodamente a una scrivania); ottimo wifi, sale per coworking e riunioni, supermercato proprio accanto qualora il soggiorno dovesse prolungarsi qualche giorno in più, ristorante, palestra e, udite udite, lavanderia self service!

La nostra camera nell'Element Hotel Amsterdam

La nostra camera nell’Element Hotel Amsterdam

Spazi comuni in cui rilassarsi all'Element Hotel Amsterdam

Spazi comuni in cui rilassarsi all’Element Hotel Amsterdam

Hotel V Frederiksplein

Hotel V Frederiksplein (Weteringschans 136):  Questo hotel è ubicato lungo l’anello più esterno della rete di canali concentrici, nei pressi della Heineken Experience (mezz’ora a piedi dalla stazione Centrale). La struttura è moderna ma se scegliete le camere classic dovrete fare i conti con le dimensioni davvero ridotte. La nostra era piccola ma luminosa (essendo nell’angolo dell’edificio, era dotata di ben due finestre!). La colazione spesso è compresa nel prezzo ma non viene servita prima dell 7.30 (e per chi parte presto, ad esempio, può essere un problema) e il cappuccino o l’espresso devono essere pagati a parte (mentre latte macchiato e il caffè no). Proprio di fronte all’hotel c’è un piccolo parco e a piedi sono facilmente raggiungibili tutte le principali attrazioni cittadine. E’ ben servito anche dai mezzi pubblici. Lo consigliamo se trovate un’offerta davvero buona o se non siete alla vostra prima volta ad Amsterdam perché altrimenti rischiereste di perdere molto tempo negli spostamenti.

Hotel V Frederiksplein

Hotel V Frederiksplein

Sala Colazioni e lounge

Sala Colazioni e lounge

Room Mate Aitana

Room Mate Aitana (IJdok 6): FANTASTICO! E’ un nuovissimo hotel 4* situato alle spalle della stazione centrale sull’isola artificiale del fiume IJ. Ultimato nel 2013, è un hotel di design, moderno, luminoso e panoramico grazie alla facciata a tutto vetro che regala viste sul fiume o sulla città. Le camere sono ampie e confortevoli e dotate di wifi gratuito. In estate, consigliamo di cenare sul dock in legno per una serata davvero romantica oppure nel ristorante interno (anche se i prezzi non sono proprio abbordabili, si mangia davvero bene e spesso si può assistere a performance dj set che richiamano gli stessi olandesi!). Consigliamo questo hotel perché ha praticamente tutte le caratteristiche richieste: bello, centrale e pulito. Dita incrociate perché possiate trovare anche una buona offerta!

 

Room Mate Aitana

Camera vista fiume

Esterno Room Mate Aitana

Esterno Room Mate Aitana

Ristorante

Ristorante

Siete alla ricerca di un business hotel ad Amsterdam? Leggete il nostro articolo per alloggiare in una struttura che, non solo rispetta tutte le esigenze di coloro che viaggiano per lavoro ma che fa dell’ecosostenibilità il proprio fiore all’occhiello!

Apollo Museumhotel 

Apollo Museumhotel (Pieter Cornelisz Hooftstraat 2): vi abbiamo alloggiato per la notte di Capodanno 2013. L’hotel è ubicato nel quartiere dei musei. E’ carino, moderno e pulito. La camera era piccolina e al piano terra, proprio accanto all’ascensore. Per fortuna, essendo il 31 dicembre, non siamo andati a dormire presto e quando l’abbiamo fatto eravamo stanchissimi ma in condizioni normali il rumore del motore è molto fastidioso. Se possibile, accertatevi di non capitare proprio a ridosso dell’ascensore! La colazione si paga a parte ma noi abbiamo preferito farla in un forno a due passi (Simon Meyssen, in Nieuwe Vijzelstraat 5) visto che ha dei croissant davvero strepitosi! I prezzi del bar sono invece accessibili e noi ne abbiamo approfittato per una tipo cioccolata calda prima di andare a dormire. Lo consigliamo se la vostra vacanza è di tipo culturale: a due passi ci sono tutti i musei cittadini più gettonati!

 

Apollo Museumhotel

Apollo Museumhotel

 

Dikker & Thijs

Dikker & Thijs (Prinsengracht 444): è un bell’hotel di design, pulito e confortevole. Noi abbiamo prenotato ad un prezzo imbattibile una camera vista canale col balconcino: quasi una rarità in città! E’ ubicato in una posizione centrale, sul Prinsengracht, il canale che vi porterà direttamente alla casa di Anna Frank (senza perdervi, insomma)! La colazione si paga a parte e quindi noi abbiamo optato per soluzioni più economiche, nei bar nei paraggi.

 

Dikker & Thijs

Camera del Dikker & Thijs

Dikker & Thijs

Bagno del Dikker & Thijs

 

Eden Hotel Amsterdam

Eden Hotel Amsterdam (Amstelstraat 17): in piazza Rembrandt, a due passi dal Mercato dei Fiori. Oltre all’ubicazione centrale, questo hotel è consigliato anche per le frequenti promozioni comprensive della colazione. E per colazione compresa intendo un vero trionfo del gusto! E’ a buffet e davvero c’è l’imbarazzo della scelta, dal dolce al salato dai piatti light a piatti decisamente più calorici! Molto buono (prezzi medio-alti) anche il ristorante. Wi-fi, quando siamo andati noi, gratis ma solo negli spazi comuni.

 

Eden Hotel Amsterdam

Eden Hotel Amsterdam

Eden Hotel Amsterdam

Eden Hotel Amsterdam

 

NH Collection Amsterdam Flower Market

NH Collection Amsterdam Flower Market (Vijzelstraat 4): proprio sul  Mercato dei Fiori! Se riuscite a prenotare una camera ai piani alti, potrete godere, anche qui, di una bella vista e delle comodità di un piccolo balconcino. Pulito, confortevole e CONSIGLIATO sia per la posizione che per la vista delle camere ai piani alti!!!

 

NH Collection Amsterdam Flower Market

NH Collection Amsterdam Flower Market

NH Collection Amsterdam Flower Market

NH Collection Amsterdam Flower Market

NH Collection Amsterdam Flower Market

NH Collection Amsterdam Flower Market

 

Park Plaza Victoria 

Park Plaza Victoria (Damrak 1-5): ubicazione centrale, proprio di fronte alla stazione! L’hotel è pulito, silenzioso e confortevole. Le camere sono ampie e alcune hanno anche una bella vista su Damrak. La colazione si paga a parte e noi abbiamo preferito farla fuori. Unica nota negativa (ormai frequente negli hotel in città: vi chiederanno, al momento del check in, una carta di credito a garanzia per gli extra. Nel nostro caso, sono stati addebitati immediatamente, per poi stornarli, 75 euro).

 

Swissotel Amsterdam

Swissotel Amsterdam (Damrak 96): ubicazione centrale, proprio su Damrak (la via principale che dalla stazione vi conduce sulla piazza più famosa di Amsterdam). Hotel pulito, silenzioso e dotato di tutti i comfort di un 4 stelle. Anche qui ci hanno decurtato all’arrivo 100€ dalla carta: inutile protestare, è la politica delle grandi catene alberghiere, peccato che non lo dicano anticipatamente. Di positivo c’è, oltre l’ottima posizione, la possibilità con la chiave della stanza di accedere gratuitamente 24h al centro internet e di acquistare, come fosse una carta di credito, molti prodotti (bibite analcoliche e non, cioccolata, patatine, profilattici) da un distributore automatico collocato su ogni piano dell’hotel. A fine vacanza l’importo verrà trattenuto dai 100 euro iniziali. Noi abbiamo acquistato tutto fuori perché i costi sono decisamente da 4 stelle (ma lo stesso vale per gli altri hotel dove abbiamo alloggiato: l’acqua del frigo bar arriva a costare fino a 6 euro a bottiglia…una follia, specie se si pensa che spesso, a due metri, c’è il markt dove scegliere formato e marca a 0,50 cent!).

 

Hotel Luxer

Hotel Luxer (Warmoesstraat 11): vicinissimo alla stazione (con le spalle alla stazione, a sinistra), in pieno Red Light Discrict, in una via di passaggio, perciò poco silenzioso. Le stanze sono piccole, non esiste il box doccia (almeno non nella nostra), perciò il rischio “allagamento” è abbastanza concreto e, per evitare sgradevoli sorprese, non ho mail tolto le infradito! Con il personale non abbiamo conversato molto perché si sono alternate diverse persone e quindi è stato difficile stabilire un contatto. Non abbiamo scelto la formula B&B perché la colazione costava 10 euro a persona (neanche troppo, per le tariffe di Amsterdam) e abbiamo preferito farla fuori. Per chi, come noi, non era alla prima visita della città, può risultare accettabile poiché diventa un punto d’appoggio solo per dormire. Può essere passabile anche per gruppi di soli maschietti, meno interessati al comfort e all’estetica; per femminucce e coppiette in fuga romantica, invece, consiglio di scegliere altro…

 

Nicolaas Witsen

Nicolaas Witsen (Nicolaas Witsenstraat 4): vicinissimo al Rijksmuseum, all’Heineken Brewery, al mercato all’aperto Albert Cuyp e alle piazze Rembrandtplein e Leidseplein. Anche questo era piccolo (ma è difficile trovarne di grandi, salvo che non si opti per le grosse catene alberghiere), silenzioso, con personale affabile e colazione servita al tavolo ma non a buffet. La cameriera veniva con un vassoio colmo di pane, fette biscottate, marmellatine, succo di frutta e, a scelta, caffè o tè, niente cappuccino. Il latte veniva servito a parte.

 

Singel Hotel

Singel Hotel (Singel 13): lungo il canale Singel, a due passi dalla stazione (con le spalle alla stazione, a destra) e dalla centralissima piazza Dam. Piccolo ma pulito, silenzioso, personale gentilissimo e buona colazione.

 

I nostri consigli per la prenotazione

1) la tassa di soggiorno 2019 ad Amsterdam (la toeristenbelasting) è fissata al 7% quindi quando prenotate, verificate se sia già compresa nel prezzo oppure dovrete maggiorare l’importo totale proprio del 7%. Prima la tariffa a notte mostrata su molti siti normalmente non la contemplava: su booking invece adesso la trovate già compresa, come l’IVA che è pari al 9%. Il 7% NON viene calcolato sulla colazione. Se per qualche ragione prenotate una tariffa non rimborsabile e poi per cause di forza maggiore non partite più, controllate che vi venga addebitato esclusivamente l’importo della camera e non anche quello della tassa di soggiorno (sembra ovvio, ma non lo è affatto)!

2) Cercate di trovare un’offerta che sia comprensiva anche della colazione perché in hotel costa molto (in media, dai 15€ in su a persona) e nelle bakery non spenderete molto meno (un cappuccino costa in media 2,50€ e un cornetto o un muffin 2,00€). L’ideale è fare colazione nella catena HEMA (un grande magazzino presente ovunque in città in cui potrete trovare di tutto) dove sfornano continuamente pane e cornetti e preparano anche cappuccini e caffè (oltre a vendere al banco frigo decine di succhi di frutta). I più grandi, hanno anche tavoli con sgabelli ai quali potrete consumare la vostra colazione (non c’è servizio!). Prezzi buoni.

3) Gli alberghi ad Amsterdam, a meno di non alloggiare in edifici nuovi, hanno spazi molto ridotti perché i palazzi tipici si sviluppano in profondità, verso cortili interni più che in ampie facciate quindi è abbastanza normale che le dimensioni delle stanze siano inferiori rispetto a quelle a cui siamo abituati in Italia. Se quindi nella descrizione specificano ad esempio “small room” sappiate che lo sarà davvero e più di quanto non vi aspettiate! Molti hotel non hanno neppure l’ascensore e quindi se avete problemi di mobilità o partite con i bambini verificate se la struttura risponda alle vostre effettive esigenze.

4) Nelle descrizioni degli hotel in cui abbiamo alloggiato troverete spesso un riferimento diretto alla “pulizia” perché anche in questo caso i parametri non sono uguali. Un due stelle ad Amsterdam su questo aspetto non è come un due stelle italiano e quindi cercate di alloggiare almeno in una struttura di categoria superiore oppure controllate le recensioni in rete di chi vi ha effettivamente dormito!

5) Quando scegliete l’hotel, valutate la distanza dai luoghi che avete deciso di vedere durante il vostro soggiorno. L’ideale sarebbe all’interno della rete di canali perché così potrete muovervi a piedi: risparmiare sull’hotel e poi essere obbligati a spostarvi – a causa della distanza – esclusivamente coi mezzi pubblici non sarebbe proprio un affare (in tal caso, almeno, assicuratevi di acquistare i GVB pass: da 24h costa 7,50€, da 24h 12€, da 72h 16,50€).

6) Consultate i più grandi portali di prenotazione comparando i prezzi MA date anche un’occhiata al sito stesso dell’hotel che vi interessa perché spesso vengono lanciate delle offerte davvero buone (e, nel caso di catene, dotatevi della tessera club gratuita perché accumulerete punti che potrete convertire successivamente in notti gratis o spendere nell’hotel per riduzioni varie).

 

POTREBBERO INTERESSARTI...

Lascia un commento