Home » Asia » Masuleh, il più bel villaggio rurale dell’Iran.

Masuleh, il più bel villaggio rurale dell’Iran.

Masuleh Iran

Masuleh (o Masouleh) è un villaggio iraniano a mille metri di altitudine con un’architettura unica. Aggrappato al fianco della catena montuosa di Alborz, lungo un dislivello di circa cento metri, presenta una conformazione terrazzata in cui il tetto della casa inferiore costituisce il cortile e il marciapiede di quella superiore.

Il Villaggio di Masuleh in Iran

Il villaggio di Masuleh è un eccellente esempio di ecosostenibilità sia per i materiali usati (le case sono in legno e argilla su due piani collegati da scale tortuose) che per i labirintici passaggi che collegano i vari strati cittadini che rendono impossibile l’accesso delle auto. Pensate che Masuleh è l’unico luogo totalmente pedonalizzato dell’intero Iran! 

Masuleh

Masuleh – foto | Hoomanb via Wikipedia

Anche se gli abitanti sono meno di un migliaio, il grappolo di case gialle -colore naturale dell’argilla che le rende maggiormente visibili nelle frequenti giornate di nebbia – conferiscono al villaggio le sembianze di piccolo formicaio. Al piano terra, dove il rischio di umidità sarebbe maggiore, si trovano i vani di uso quotidiano mentre le camere da letto sono ubicate al piano superiore. Per i (pochi) turisti che capitano a Masuleh, una passeggiata in un paesaggio tanto pittoresco, costituisce un’esperienza unica nel suo genere. 

Masuleh, Iran

Masuleh, Iran – foto| shiva1o8

Poiché infatti con un solo colpo d’occhio si può vedere tutto il villaggio, gli artigiani si sono messi all’opera sulle facciate delle case per renderle belle e particolari. A completare l’opera, un’esplosione di fiori colorati alle finestre, curati con attenzione e amore dalle donne del paese. Se qualcuno desidera portare via con sé un pezzetto di Masuleh, può fare una capatina nel bazaar vicino la moschea dove si possono ammirare e acquistare pregiati oggetti di artigianato locale! In questo mercato, troverete circa 120 negozi che vendono anche pane, dolci e cibi tipici oltre alle Chay-Khaneh (le case da tè). 

Locale di Masuleh

Locale di Masuleh – foto | Txaro Franco

Ci troviamo nell’Iran del Nord, in una valle fluviale tra la catena montuosa di Alborz e la fascia costiera del Mar Caspio a 35 km da Fuman e a 60 km da Rasht, nella provincia di Gilan. La Vecchia Masuleh, fondata nel 1000 a.C., venne abbandonata a causa di una tragica pestilenza e per le frequenti incursioni delle popolazioni vicine. L’attuale villaggio, a circa 6 km più a sud, è attraversato dall’omonimo fiume ed è circondato da una foresta che, come dicevamo prima, rende la nebbia un fenomeno costante. A circa duecento metri dal centro, il fiume si trasforma in cascata: una tappa a Masuleh garantisce anche piacevoli e panoramici percorsi in una natura incontaminata e suggestiva.

Masuleh

foto | shiva1o8 on Flickr

La popolazione è ospitale e calorosa, il che rende il viaggio ancor più accattivante perché avrete la possibilità di interagire con i locali, imparando molto dai loro racconti sulle tradizioni dell’Iran più autentico. Gli anziani sono la memoria storica di questo villaggio e una fonte inesauribile di saggezza indispensabile per preservare il territorio, utile dopo il terremoto del 1990. L’amministrazione non ha infatti saputo resistere al fascino della modernità e, nel corso della ricostruzione di molti edifici, ha introdotto elementi estranei alla cultura di Masuleh. Speriamo che il turismo in quest’area costituisca una fonte per la valorizzazione e il restauro conservativo piuttosto che un elemento di alterazione delle tipicità locali. 
 
Come arrivare: da Fuman, in 45 minuti con minibus che partono tutti i giorni d’estate (d’inverno i transfer sono molto irregolari). Il costo è pari a pochi spiccioli (meno di € 0,50). 
Dove dormire: la soluzione migliore, almeno per conoscere le usanze tradizionali, è l’alloggio presso i privati (2-3€ a notte). Gli hotel sono pochissimi e molto molto spartani. 

POTREBBERO INTERESSARTI...

Lascia un commento