Home » Europa » Spagna » Gaztelugatxe e la scalinata sull’oceano!

Gaztelugatxe e la scalinata sull’oceano!

Gaztelugatxe Spain

Gaztelugatxe è un isolotto spagnolo su cui è ubicata una chiesa che richiede un certo impegno per essere conquistata: ben 231 scalini a strapiombo sull’Oceano!

Gaztelugatxe

Ci troviamo nel comune di Bermeo, sulla costa di Biscaglia, nei Paesi Baschi e le leggende che avviluppano la rocca di San Juan la rendono una meta ancor più intrigante. 

Un sottile e tortuoso ponte collega l’isola, e quindi l’eremo dedicato a San Giovanni, alla terraferma: luogo di pirati, di streghe. portafortuna dei pescatori, amuleto contro le emicranie e, oggi, meta di pellegrinaggio per donne che desiderano la maternità.

Ce ne sarebbe già abbastanza per visitarla se non fosse che Gaztelugatxe è soprattutto meta degli amanti della fotografia per lo straordinario panorama che si gode dalla sua sommità! 

 

Isola di Gaztelugatxe ed eremo San Juan, Paesi Baschi, Spagna

Isola di Gaztelugatxe ed eremo San Juan, Paesi Baschi, Spagna – foto | Mintegui

Se, dopo esservi arrampicati fino in cima, avete ancora un po’ di forze, suonate la campanella tre volte ed esprimete un desiderio: pare che si avverino! La chiesa in sé non è nulla di particolare: si intuisce la collocazione costiera per via di orpelli marinari che vi si trovano all’interno (un timone, salvagenti e persino lo scafo di una barca!). Una volta discesi da San Juan, potete arricchire l’escursione con una tappa nell’adiacente spiaggia di Bakio o nel centro storico di Bermeo. 
 
Quando andare: in alta stagione è ovviamente preda dei turisti (anche perché il 24 giugno si celebra la festa di San Giovanni Battista e il 29 la sua decapitazione). Cercate di inserire questa tappa in stagioni intermedie, come la primavera e l’autunno per godere dell’assoluta pace del luogo (in inverno è sconsigliato nelle giornate molto ventose e, comunque, la chiesa sarebbe chiusa).

Isola di Gaztelugatxe

Isola di Gaztelugatxe – foto | Multisanti

 
Come arrivare: il punto di partenza è Bilbao (a circa 40km). Se avete noleggiato un’auto, potrete 
raggiungere l’isola seguendo le indicazioni stradali.  
Non si arriva più a ridosso del ponte a causa del terreno molto fragile. Parcheggiate quindi in cima alla collina di fronte a Gaztelugatxe (dove si trova un panoramico ristorante, Eneperi, chiuso il lunedì e il martedì – ad agosto solo il lunedì) e iniziate a camminare (circa 1 chilometro).
Scendete fino all’Oceano, godetevi il paesaggio e iniziare l’ardua salita fino in cima! Se invece vi muovete con i mezzi pubblici, prendete un comodo autobus da Plaza Moyua per Bakio (linea Bizkaia, circa 1,70€ a tratta, 45 minuti di tragitto), scendete a Olaskoetxe – le corse si alternano ogni ora circa mentre la domenica ogni due ore – e, da qui, prendete un taxi per l’eremo (circa 10€) che vi lascerà nel punto esatto in cui inizia la passeggiata.
Qualcuno preferisce dedicare la giornata al trekking, iniziando a camminare proprio da Bakio, appena scesi dall’autobus: opzione consigliabile per le persone discretamente in forma!
Se non volete pranzare nel ristorantino sulla collina, poiché non ci sono bar dove acquistare snack o bibite ricordate di portare con voi qualcosa da sgranocchiare e da bere (soprattutto con il caldo). Proprio accanto alla chiesa, in un’area panoramica, c’è una specie di area pic nic con tavoli e sedie dove potrete consumare un pranzetto davvero incantevole!

Panorama lungo la costa di Biscay Paesi Baschi, Spagna

Panorama lungo la costa di Biscay Paesi Baschi, Spagna – foto | D aniel

Orari: la scalinata è sempre aperta ma la chiesa è aperta dal martedì al sabato dalle 11 alle 18 e la domenica dalle 11 alle 15. Ci hanno segnalato che tra settembre e novembre 2013 l’accesso al sito era chiuso per lavori di consolidamento ma a oggi dovrebbero essere ultimati.
La chicca: pare che il santo sia approdato sull’isola e che abbia percorso gli stessi gradini. Una leggenda più prosaica vorrebbe che, coloro che soffrono di dolori dovuti ai calli troveranno sollievo nel calpestare le impronte lasciate da San Giovanni sulla roccia…
La chicca 2: avete mai sentito parlare della spiaggia al contrario

POTREBBERO INTERESSARTI...

4 commenti

fabio 1 Marzo 2018 - 15:23

Bella questa scalinata! L’ho vista in una foto e mi sono incuiosito, la salvo nella lista delle cose da visitare in spagna 🙂

Rispondi
Monica Nardella 3 Marzo 2018 - 10:21

Assolutamente si!!! E’ mozzafiato (termine abusato ma non credo ce ne siano altri che rendano allo stesso modo l’idea!)

Rispondi
Giordano Bertocchi 4 Settembre 2016 - 14:14

Sono tornato da poco da un viaggio on the road tra Spagna del Nord e Portogallo. Questa è stata una delle prime tappe… sveglia prima dell’alba per godermi la vera essenza di questo luogo magico, lontano dalle orde di turisti. Inutile dire che a quell’ora non c’era anima viva, tranne alcuni gabbiani. Un posto magnifico che mi resterà per sempre nel cuore.
Complimenti per il sito, l’ho messo nei preferiti! 🙂

Rispondi
Monica Nardella 5 Settembre 2016 - 11:19

Ciao Giordano,
grazie mille per aver condiviso con noi le emozioni del tuo viaggio!!!
Sono contenta che la meta ti sia piaciuta e che anche il nostro sito sia finito tra i preferiti!
Ho dato un’occhiata alla tua gallery: pazzesca! Vuoi lasciarci un link di foto di questa tappa?

Rispondi

Lascia un commento