Home » Asia » Giappone » Giappone: visita alle gassho-zukuri le case tipiche di Shirakawa-go

Giappone: visita alle gassho-zukuri le case tipiche di Shirakawa-go

Shirakawa go Japan
Il Giappone, la cui storia e tradizioni affascinano l’Occidente sin dai tempi di Marco Polo, che raccontò per primo, nel lontano medioevo, di “Cipango, il paese dai tetti d’oro”, portando così a conoscenza del vecchio continente questa terra meravigliosa.

Il Villaggio di Shirakawa Go in Giappone

Tra le tante bellezze che caratterizzano il Giappone, vi segnaliamo Shirakawa-go, un villaggio noto per le antiche case in legno con i tetti  spioventi in paglia in stile “gassho-zukuri”, incastonato tra le montagne e rigogliosissime foreste nella Prefettura di Gifu, la cui spettacolare bellezza lo ha reso patrimonio UNESCO nel 1995!
Shirakawa-go-gassho-zukuri

Shirakawa Go – foto | tsuda

 

Raggiungibile in 50 minuti di viaggio in autobus, partendo da Takayama, Shirakawa-go dona il meglio di sé in ogni stagione. Infatti in qualsiasi periodo dell’anno decidiate di visitarlo, si mostrerà a voi sotto molteplici e suggestivissime visuali, tutte di inenarrabile bellezza: l’autunno dai colori caldi grazie al fogliame scarlatto degli alberi, il bianco inverno con le pittoresche gassho-zukuri illuminate e sommerse da una coltre altissima di neve, la primavera con la fioritura dei ciliegi che ovattano l’intero villaggio… insomma, uno scenario fiabesco!

 

Shirakawa-go-gassho-zukuri

Shirakawa Go – foto | SBA73

 

Come dicevamo, la peculiarità di Shirakawa-go sono le sue abitazioni (qui hanno un nome ben specifico: Kiritsuma-Gassho-zukuri), circa 150 case vernacolari disseminate in tutto il villaggio: ma la parte sicuramente più tipica e seducente, con le gassho-zukuri più belle, la potrete ammirare nel “quartiere” Ogimachi.

È, in pratica, un villaggio nel villaggio, dove sono raggruppate una parte delle succitate case, e più precisamente 59 bellissime gassho-zukuri, di cui due sono aperte al pubblico: la “Nagase House” e la “Wada House”.

Visitando le gassho-zukuri si assistono a delle dimostrazioni di lavori manuali e tessitura (per sperimentare personalmente queste attività, bisogna prenotarsi), si apprendono le usanze ed il modo di vivere di un tempo e le tecniche di edificazione di queste spettacolari abitazioni. 

Il punto di osservazione migliore per ammirare l’intero villaggio è il belvedere di Shiroyama (raggiungibile solo a piedi che, in caso di neve, viene chiuso).

 
Wada-House-Ogimachi-Japan

Wada-House foto | SBA73

Wada-House-Ogimachi-Japan

Sottotetto Wada-House foto | SBA73

Il significato letterale gassho-zukuri è “costruire con le mani in preghiera”: infatti i tetti hanno un’inclinazione di 60 gradi e ricordano il saluto giapponese (gassho), quello a mani semi-giunte. Questi tetti vengono rifatti ogni 40-50 anni (circa 3-4 tetti all’anno) ed è un’operazione che coinvolge tutto il paese, trasformandosi in una vera festa! Alcune di queste case sono molto antiche (hanno addirittura più di due secoli e mezzo di vita). La loro edificazione è stata pensata nei minimi particolari e adattata al clima di Shirakawa-go: facciate esposte a nord e sud, per ridurre al minimo la resistenza del vento, per regolare l’afflusso di caldo e freddo, tanto da renderle confortevoli sia d’estate che nei rigidi inverni, molto nevosi in questa regione. Hanno dimensioni notevoli perché ospitano famiglie numerose (18 m x10 m x 4 piani) e vengono utilizzate per le attività commerciali familiari: come, ad esempio, in soffitta, d’inverno, vengono curati i bachi da seta che, grazie al  calore prodotto ai primi piani e che sale verso l’alto, crea un habitat ottimale per i bachi.
Shirakawa-go-gassho-zukuri

Shirakawa Go – foto | tsuda

Se deciderete di visitare questo meraviglioso villaggio, consigliamo di andare a dormire in un “minshuku”, l’equivalente di un nostro B&B, nel quale condividerete, insieme alla famiglia locatrice, lo stile di vita giapponese. Oppure optate per un “ryokan”, una locanda (che variano sia in dimensioni, stile e costi) nella quale dormire su un futon e sperimentare il rito del bagno giapponese!
 
Hida-Folk-Village-Japan

Hida Folk Village Japan foto | Marina de Vos

Infine, se volete immergervi a 360° nel mondo delle gassho-zukuri, fate un “salto” all’Hida Folk Village (in giapponese Hida no Sato), un villaggio-museo a cielo aperto a 10 minuti di autobus, o 30 minuti a piedi, da Takayama: un meraviglioso complesso di circa 30 edifici del periodo Edo (1603-1867), trasferite qui da Shirakawa-go, per ricreare l’atmosfera del villaggio di quel periodo.
Gli edifici sono tutti aperti al pubblico e sono esposti utensili che venivano utilizzati nella vita quotidiana del tempo. Inoltre, al loro interno, ogni mattina, vengono accesi i camini, i cui effluvi regalano al visitatore un viaggio sensoriale piacevolissimo…
Una volta visitato il museo, spostatevi all’Hida Takayama Craft Experience Center, dove potrete partecipare a dei workshop di artigianato locale (il costo varia dai 600 ai 1500 yen – circa 4,50€/11,30€) per apprendere come, ad esempio, fare le bambole sarubobo (tipica bambola locale), tazze in ceramica o vetro, carillon e, alla fine, portare tutto a casa! Un modo originale di acquistare souvenir: SAYOUNARA!
 
Hida-Folk-Village-Japan

Hida Folk Village Japan – foto | Its ABEEautiful Life

La Chicca: Ad Ogimachi, nella stagione invernale è possibile assistere alla scenografica accensione delle illuminazioni notturne. Le gassho-zukuri sono illuminate dalle 17.30 alle 19.30, mentre l’intero villaggio resta fiocamente illuminato fino alle 22: da non perdere! Le prossime date sono: 18-25-26 gennaio, 01-02-09-15 febbraio. Nel caso decidiate di assistere allo spettacolo, è consigliato prenotare il pernottamento in loco, perché non ci sono mezzi notturni per Takayama, oppure prenotate un tour: ne troverete diversi disponibili su internet.
Dove: Ogimachi-Shirakawa-go, prefettura di Gifu, Giappone
Come arrivarci: autobus da Takayama.
Info utili: dove soggiornare, trasporti, numeri Enti locali e del turismo, visitate il sito https://www.japan.travel/en/things-to-do/.
Hida Folk Village: 10 min da Takayama, linea autobus “Sarubobo Bus”(collegamenti ogni 20-40 min), costo del biglietto singolo 200 yen (1,50€), giornaliero 600 yen (4,50€). Aperto tutto l’anno dalle 8.30 alle 17.00, biglietto 700 yen (5,20€).

Hida Takayama Craft Experience Center: aperto dalle 10.00 alle 16.00, chiuso il giovedì.

Articolo redatto da Cinzia A.C.

POTREBBERO INTERESSARTI...

Lascia un commento