Home » Asia » Giappone » Hitachi Seaside Park: la tavolozza di colori del Giappone!

Hitachi Seaside Park: la tavolozza di colori del Giappone!

Hitachi Seaside Park in Giappone

Non è un quadro né una foto ritoccata. Quella distesa azzurra tutt’uno con il cielo è Nemophila blu in piena fioritura, nell’Hitachi Seaside Park (Prefettura di Ibaraki, Giappone)! In qualunque stagione si decida di visitare questo parco, si avrà la certezza di trovare un tappeto di fiori profumati e dai colori sgargianti, spesso addirittura sconosciuti!

Hitachi Seaside informazioni utili

 

Neophila blu hitachii seaside giappone

Neophila blu hitachii seaside giappone

 

Questi deliziosi fiorellini, appartenenti alla famiglia delle hydrophillaceae (e conosciuti anche come baby blue eyes) sbocciano a inizio estate e, con la loro tonalità di un azzurro accecante, riescono a rubare la scena persino alle rose! Nel momento della massima fioritura di più di quattro milioni di fiori si parla di “Nemophilia Armony”!

Il luogo esatto per ammirarli è la collina Miharashi No Oka da cui si può persino scorgere, pensate, anche l’Oceano Pacifico: blu ovunque, tra prato mare e cielo!

Il parco non è grandissimo quindi i visitatori possono scoprirlo a piedi, seguendo percorsi disegnati tra i fiori ma, volendo, possono girare anche in bici, utilizzando specifici itinerari o una piccola navetta.

In primavera sbocciano narcisi, campanelle, tulipani mentre, in autunno, regnano i colori caldi grazie alle scelte fatte ad arte dai curatori del parco: in questo periodo è la kokia a farla da padrona con le sue tonalità rosa-aranciate, dopo l’iniziale verde brillante della pianta giovane!

Hitachi Seaside Park Hitachi Seaside Park Hitachi Seaside Park Hitachi Seaside Park Hitachi Seaside Park

Nell’Hitachi Seaside Park ci sono punti ristoro, un parco divertimenti per bambini e aree pic nic: non vi resta che pianificare una tappa, nel corso del vostro viaggio in Giappone!

Come arrivare: treno espresso da Ueno per Katsuta, linea Joban (un’ora e dieci minuti circa) o con l’autobus Ibaraki Kotsu da Tokyo (due ore che lo rendono una meta molto ambita per gite “fuoriporta”).

Indirizzo: 605-4, Mawatari Aza Oonuma, Hatachinaka-City

Orari: dal 1 marzo al 20 luglio e dal 1 settembre al 31 ottobre: 9.30 – 17. dal 21 luglio al 31 agosto: 9.30 – 18; dal 1 novembre alla fine di febbraio: 9.30 – 16.30. Normalmente il lunedì il parco è chiuso ma ci sono delle eccezioni nei giorni festivi.

Prezzi: 410 yen (3,30€ circa) intero, 210 yen (1,70€ circa) ridotto over 65, 80 yen (0,65€ ragazzi dai 7 ai 14 anni), gratis under 6 anni. Per approfondimenti e info aggiornate, consultate il sito ufficiale.

La chicca: il parco è stato devastato dallo tsunami del 2011 e restituirlo alla comunità è stato un obiettivo primario per l’amministrazione che si è impegnata risistemarlo completamente in tempi rapidissimi.

tutte le foto di shin–k su flickr

POTREBBERO INTERESSARTI...

3 commenti

Michela 1 Marzo 2016 - 16:55

Sai che dopo 3 volte a Tokyo non ho ancora avuto il tempo di visitarlo? Non è proprio comodissimi arrivarci, ma lo ho già inserito come tappa obbligatoria per la prossima volta che andrò a Tokyo! Uno spettacolo!!

Rispondi
Monica Nardella 3 Marzo 2016 - 9:59

A me piacerebbe tantissimo!!!

Rispondi
Iride libera 24 Settembre 2013 - 11:23

Noo ti prego, è una coincidenza incredibile. Ho appena citato questo parco riguardo la Kochia! 😀

Rispondi

Lascia un commento