Home » Italia » Emilia Romagna » Ferrara Buskers Festival: rassegna internazionale del musicista di strada

Ferrara Buskers Festival: rassegna internazionale del musicista di strada

Ferrara Buskers Festival
Ad Agosto, nella cittadina di Ferrara, ogni anno si tiene il Ferrara Buskers Festival, una imponente manifestazione dedicata all’arte di strada che coinvolge più di 800.000 spettatori ogni anno!

Il Ferrara Buskers Festival

L’evento, nato nel 1987 da un’idea di Stefano Bottoni, avrà come sempre l’obiettivo valorizzare la figura del musicista di strada, che ha scelto la piazza come palcoscenico per la propria esibizione di fronte a centinaia di (involontari) spettatori, coinvolti in uno spettacolo senza tempi né regole.
Protagonisti indiscussi del Festival sono quindi gli artisti, i cosiddetti buskers, che hanno come “mission” la diffusione del buonumore, puntando al cuore delle persone, troppo spesso indaffarate, distratte e poco inclini a fermarsi per concedersi una sana risata.
Ferrara Buskers Festival

Ferrara Buskers Festival

Molto spesso vengono coinvolte nella manifestazione anche altre città. Nelle edizioni precedenti abbiamo visto ad esempio anche Venezia. Il programma della manifestazione la potete trovare sul sito ufficiale , di solito disponibile poco tempo prima dell’evento nella pagina dedicata.
 
 
Ferrara Buskers Festival

Ferrara Buskers Festival

 
Vi ricordiamo che gli artisti del Ferrara Buskers Festival non percepiscono alcun riconoscimento economico per l’esibizione, starà quindi al buon cuore degli spettatori gratificarli con una ricompensa economica, anche se minima sarà sicuramente molto gradita.
 
Ferrara Buskers Festival

Ferrara Buskers Festival

La chicca: il progetto Bgreen

Il Ferrara Buskers Festival, dopo aver ricevuto diversi riconoscimenti internazionali incluso il Premio Cultura in Verde e il Premio Ecofeste, è il primo evento in Italia ad essere stati certificato ISO 20121 per il progetto Ecofestival che, dal 2020, è evoluto in Bgreen.

Sono state confermate diverse buone pratiche come la raccolta differenziata, la distribuzione gratuita del bicchiere non usa e getta, la conferma dell’obiettivo “zero carta” e della riduzione della plastica, fornendo importanti indicazioni su come migliorare il proprio stile di vita. Sono stati attivati diversi laboratori tematici realizzati in collaborazione con il Gruppo Hera.

Nel 2021 è stato dedicato il progetto BGreen alla salvaguardia delle api in collaborazione con l’Associazione Apicoltori Estensi e con il contributo intellettuale di Monica Pelliccia e Adelina Zarlenga per la presentazione del libro “La rivoluzione delle api”

Il Ferrara Buskers Festival si è già distinto per la pulizia delle aree spettacolo, il bassissimo impatto acustico e il corretto smaltimento dei mozziconi di sigaretta.

Articolo redatto da Giulia S.

POTREBBERO INTERESSARTI...

3 commenti

Rachele 23 Agosto 2013 - 20:21

Ma che carina questa iniziativa! e soprattutto le chicche!
peccato io sia un po’ fuori mano…

Rispondi
mr.Hyde 14 Agosto 2013 - 15:51

La musica per strada: anch’io l’ho fatta raccogliendo un bel po’ di soldi! Parlo dell’86-87 ..Interessanti iniziative anche quelle di contorno.
Buona estate!

Rispondi
Alligatore 14 Agosto 2013 - 15:36

Festival molto interessante, e tocca belle località …

Rispondi

Lascia un commento