Home » Italia » Sardegna » Autunno in Barbagia alla scoperta di Tiana

Autunno in Barbagia alla scoperta di Tiana

Sardegna da vivere, anche e soprattutto quando torna ad essere silenziosa, curva su se stessa ma comunque piena di fascino. In occasione di Autunno in Barbagia 2012, vi proponiamo la scoperta di piccole realtà che spesso restano nell’ombra di un’isola conosciuta solo per il mare. Da oggi e fino a domenica, ad esempio, Tiana, un delizioso paesino in provincia di Nuoro, aprirà ufficialmente le “Cortes”, in una tre giorni di laboratori e mostre, degustazioni, canti e itinerari per ammirare un luogo definito “Giardino del Corano”. Tiana infatti rientrava nel Grand Tour ottocentesco dei giovani aristocratici europei che seppero apprezzarne la bellezza selvaggia e genuina. Una tappa a Tiana in questo week end significa tornare indietro nel tempo, scoprendo antichi mestieri, gustose ricette tradizionali e centenarie tecniche di panificazione, di vinificazione o di produzione del formaggio tipico tra le stradine del borgo trasformate in musei a cielo aperto. Ma Tiana può costituire in qualunque momento dell’anno un interessante punto di partenza per itinerari di riscoperta del territorio. Basti pensare alla Gualchiera ad acqua, ubicata nel fondovalle del fiume Tino, a un solo chilometro da qui (si raggiunge con la SS128): è l’unica ancora funzionante in tutta Europa! Per gli amanti dell’archeologia industriale non potrà non costituire una meta davvero eccezionale: parliamo di un edificio in pietra in cui si lavorava (il termine tecnico è follare) l’orbace, una lana grezza utilizzata per gli abiti tipici sardi. Questo week end sarà possibile effettuare visite gratuite! Chi invece è più interessato all’archeologia in senso stretto, non resterà deluso: potrà ammirare le Domus de Janas, qui conosciute come i Forredos de Mancosu, in località Mancosu. La chicca: sapevate che Tiana è salita alla ribalta per essere un paese di centenari? Sarà l’aria buona, l’alimentazione, la pace?

Come arrivare: i collegamenti dei Traghetti Sardegna durante l’inverno sono quotidiani (d’estate arrivano a due al giorno, sia diurni che notturni). Secondo noi, la scelta del traghetto garantisce un viaggio nel viaggio: il ritmo si fa lento e la traversata offre una prospettiva intrigante per gli amanti del mare. I prezzi con Corsica-Ferries.it, specialmente in questo periodo, sono davvero competitivi grazie a formule o pacchetti week end studiati ad hoc: sentito mai parlare di “Salto in Sardegna”? No? E’ ora di dare un’occhiata!

POTREBBERO INTERESSARTI...

2 commenti

TuristadiMestiere 25 Novembre 2012 - 17:43

@adri: e allora merita davvero!

Rispondi
Adriano Maini 16 Novembre 2012 - 15:46

Zona che mi venne consigliata da cari amici, nativi dei luoghi!

Rispondi

Lascia un commento