Home » Italia » Sardegna » Fluminimaggiore: visita nel colorato paese dei murales

Fluminimaggiore: visita nel colorato paese dei murales

Fluminimaggiore: visita nel colorato paese dei murales
Avete mai sentito parlare di Fluminimaggiore? Siamo nella Sardegna sud-occidentale, nell’area dell’iglesiente. Tra le strade di questo paese attraversato dal rio Mannu, è possibile ammirare una serie di murales realizzati dagli Imbracchinadoris, artisti che hanno saputo veicolare attraverso il disegno e il colore messaggi importanti quanto le parole (anzi, l’impatto visivo è sicuramente più immediato, comprensibile e difficile da dimenticare). 

I Murales di Fluminimaggiore

 
Murales di Fluminimaggiore

Murales di Fluminimaggiore – foto | Claudio John Floris’s Photo

 

Murales di Fluminimaggiore

Murales di Fluminimaggiore – foto | Claudio John Floris’s Photo

 

I temi “trattati” da questa forma moderna di arte – che nel paese risale addirittura a fine anni ’60 – sono svariati: da quelli più impegnati, risalenti alle agitazioni sociali del ’68, a quelli legati alla vita quotidiana, al lavoro (e in particolar modo a quello in miniera, visto che la zona era ricca di piombo e ferro), alla religione e al tempo libero. 
 
Murales di Fluminimaggiore

Murales di Fluminimaggiore – foto | 🙂 Elisa 🙂

Dopo un lungo “limbo”, che ha fatto seguito alla chiusura delle miniere e all’abbandono del paese da parte di molti dei giovani che avevano partecipato al Gruppo dei Murales, un nuovo fermento ha animato la vecchia guardia. Dal 1995, recuperato lo spirito dei primi artisti e grazie alla passione di giovanissimi writers internazionali, è stato creato il Gruppo Murales Imbracchinadoris, che lavora sul territorio con grande impegno e creatività. Ma una visita non si esaurisce attorno ai murales di Fluminimaggiore. Il paese si estende su una superficie molto ampia, che va dal mare (affacciatevi dal bellissimo promontorio di Capo Pecora), attraversa la vallata e arriva fino alla montagna (con il Perda de sa Mesa). A 9 chilometri circa da Fluminimaggiore, potrete vedere il Tempio di Antas (un sito archeologico di origine nuragica, poi riutilizzato anche in epoca romana) e a 5 chilometri le Grotte di Su Mannau, un magnifico complesso sotterraneo diviso in due rami (uno originato dal fiume Rapido e l’altro dal fiume Placido) che, oltre a presentare, condotti e sale, ha conservato un antichissimo collegamento con il Tempio di Antas!

 

POTREBBERO INTERESSARTI...

4 commenti

TuristadiMestiere 13 Ottobre 2012 - 8:03

@tiziana: ma che bello! Hai delle foto scattate in paese?
@tizi: sì li ho visiti anche io da Valentina. Ha pubblicato delle foto molto belle!

Rispondi
Tiziana Bergantin 2 Ottobre 2012 - 14:13

C’è una bella tradizione di murales in Sardegna. Trovo che alcuni possano essere fonte di buoni argomenti.

Rispondi
Tiziana Bergantin 2 Ottobre 2012 - 14:15

Non sono mai stata in Sardegna ma ho avuto modo di vederne alcuni tra cui nel sito di Valentina -Dreams on the road-

Rispondi
Tiziana Gallo 2 Ottobre 2012 - 14:04

Ciao! riguardo ciò, dalle mie parti, esiste un paese con la tipicità d’avere sui muri esterni (non tutti) delle case, dei murales con rebus. Il paese è Marentino, consiglio a tutti di farci un giro!!!

Rispondi

Lascia un commento