Home » Fare lume: candele tra arte e design a Milano

Fare lume: candele tra arte e design a Milano

candele
La Casa Museo Poldi Pezzoli, facente parte del Circuito delle Case Museo di Milano (insieme al Museo Bagatti Valsecchi, la Casa Museo Boschi di Stefano e Villa Necchi Campiglio) fino al 21 maggio terrà aperte le porte al design con la mostra “Fare lume: candele tra arte e design”. L’esposizione, curata da Beppe Finessi con l’allestimento firmato dallo Studio Designwork, è una riflessione storico-critica sulla candela e vuole dimostrare, con le circa 50 opere tra candele e candelieri di design e opere d’arte contemporanea suddivise in tre sezioni (pittura, scultura e installazioni), come un oggetto considerato d’altri tempi, tramite una reinterpretazione creativa, possa ritornare assolutamente attuale. 

Qui potrete ammirare candele rielaborate dall’estro dei designer, accostate ad opere di artisti contemporanei. Sono stati selezionati ed esposti anche progetti di grandi architetti come O.M. Ungers e Richard Meier, celebri designer del calibro di Bruno Munari, Philippe Starck e giovani talenti come Giulio Iacchetti, Ora-ïto, Maarten Baas e Donata Paruccini. Una mostra suggestiva… a lume di candela!

La chicca: le candele dell’opera di Pistoletto, nel fine settimana, sono accese dalle 15.30 alle 16.300
Indirizzo: Via Alessandro Manzoni 12, Milano.
Orari: dal mercoledì al lunedì dalle 10 alle 18. Chiuso il martedì.
Prezzi: 9€ intero, 6€ ridotto (ragazzi dagli 11 ai 18 anni e over 60). Sono previste tariffe speciali per i biglietti congiunti con il Museo Teatrale alla Scala e per i possessori della Case Museo Card (cliccate qui per i dettagli delle convenzioni).
 
Articolo redatto da Cinzia A.C.

POTREBBERO INTERESSARTI...

2 commenti

Zio Scriba 30 Aprile 2012 - 12:01

visto il nome del museo oggi mi veniva da commentare come Nicola Pezzoli (non Poldi, però… :D)
fascinose e ammalianti, le candele…

Rispondi
Ilaria Pedra 30 Aprile 2012 - 11:18

bagatti valsecchi è stupendo!! grazie per queste preziose info.

Rispondi

Lascia un commento