Home » Sudamerica » Argentina » Tren a las Nubes: in treno, 400 km da brivido!

Tren a las Nubes: in treno, 400 km da brivido!

Tren nubes argentina
Vi abbiamo già fatto conoscere una ferrovia adrenalinica quando vi abbiamo parlato della Nariz del Diablo, in Ecuador.

Oggi vi portiamo in Argentina, sul Tren a las Nubes, il Treno delle Nuvole, un nome indicativo delle altitudini su cui si spinge questo treno oggi dedicato ai soli turisti. Un po’ di numeri da brivido? 
Partenza da Salta (il punto più basso) e poi su su fino a 4200 metri d’altezza per 434 km  da percorrere in 15 ore (andata e ritorno in giornata) fino al viadotto de La Polvorilla (con sosta di 30 minuti). Il percorso non è suggestivo solo per le nuvole che spesso si vedono al di sotto di voi, ma soprattutto per lo straordinario design della ferrovia, voluto dall’ingegnere Richard Maury, che si articola in ardite spirali, incredibili zig-zag e viadotti ultra panoramici.
E’ prevista una fermata intermedia, di 30 minuti, a Sant’Antonio de los Cobres.
La chicca: a bordo, oltre ai pasti e a un servizio di traduzione, è garantito un medico per quei turisti che possono risentire, durante il viaggio, delle altitudini della terza ferrovia più alta al mondo! 


Prezzi: 147€ a persona per gli adulti, 110€ per i bambini fino a 13 anni, gratis bambini under 3 anni che viaggiano in braccio ai genitori. Il biglietto è comprensivo anche di colazione e snack pomeridiano ed è possibile acquistarlo online.
Orari: il servizio non è operativo dal 2 dicembre al 27 marzo. In ogni caso è bene consultare SEMPRE il sito, qui. La partenza, una volta a settimana, è alle 7:05. Il rientro alle 23.48.

POTREBBERO INTERESSARTI...

11 commenti

ensocam 7 Febbraio 2012 - 20:40

IO ANDAI NEL 2008 SUL TREN A LAS NUBES, FU UN’ESPERIENZA MERAVIGLIOSA, ANCHE SE ARRIVATI A S.ANTONIO A LOS COBRES EBBI UN LEGGERO MALESSERE, , NONOSTANTE LE FOGLIE DI COCA MASTICATE CHE CI CONSIGLIARONO. MERAVIGLIOSA ESPERIENZA, COMUNQUE, E SI MANGIO’ PURE BENE SUL TRENO!!!

Rispondi
Exodus 31 Gennaio 2012 - 14:55

Una tizia chiama il marito “Brad” credevo stesse per “Brad Pitt”, invece sta per “Bradipo”

Rispondi
Jackie 31 Gennaio 2012 - 13:01

a me ispira 🙂 sarà che a me i viaggi in treno piacciono da morire 🙂

anche se il mio sogno è l’Indian-Pacific Sydney -Perth che in 3 giorni ti porta da una parte all’altra del continente attraverso l’outback ;-P

Rispondi
TuristadiMestiere 30 Gennaio 2012 - 18:12

@tomaso: sarebbe molto bello farlo, caro Tomaso, credo che regalerebbe delle emozioni difficilmente dimenticabili!
@davide: eh sì…sai quante foto??? 😛
@venus: in effetti bisognerebbe mettere da parte un bel gruzzoletto prima di partire!!!
@marap: ma non va così veloce, quelli sono i km che percorre!!! La velocità media è di 35 km orari: ma te l’immagini un treno che sfreccia su quei zig-zag??? aahahahahahahah!
@adri: infatti, un medico a bordo è il minimo!
@exo: pure tu??? Devo aver ingannato molti col titolo! Beh, dai, 15-16 ore in viaggio…ti verrà fame, o no??? P.S. ma tu sei un bradipo, non fai testo!!!

Rispondi
Exodus 30 Gennaio 2012 - 15:47

Ah no, ho letto male, non va a 400 all’ora…

ma chissà cosa serve il vagone ristorante di quel treno del piffero, io mi sono sentito male perfino sulle montagne toscane!!! 🙁

Rispondi
Exodus 30 Gennaio 2012 - 15:46

Chissà cosa serve il vagone ristorante del treno che va a 400 all’ora?

Rispondi
Adriano Maini 30 Gennaio 2012 - 14:00

Panorami incredibili, ma ci vuole anche fisico – come del resto hanno già previsto – per treni così …

Rispondi
Maraptica 30 Gennaio 2012 - 12:35

Ho raggiunto velocità simili prendendo il treno che passa sotto la manica, a star sopra non ci si accorge di nulla!

Rispondi
Venusintheworld 30 Gennaio 2012 - 12:23

Ciao
che meraviglia!! anche come cambia la vegetazione e il paesaggio lungo il percorso. davvero un viaggio da fare. purtroppo è lontano per le mie tasche 🙁
http://venusintheworld.blogspot.com/
Venus

Rispondi
Davide 30 Gennaio 2012 - 12:07

Mamma mamma…. deve essere una roba grossa!!! 😀

Rispondi
Tomaso 30 Gennaio 2012 - 11:41

Veramente affascinante un viaggio veramente da brivido.Tomaso

Rispondi

Lascia un commento