Home » Italia » Lazio » Steve McCurry al Macro Testaccio di Roma

Steve McCurry al Macro Testaccio di Roma

mccurry

 

foto di babasteve
Chi non si è imbattuto, almeno una volta, nella foto della bambina afghana dagli occhi di smeraldo? Quello scatto, realizzato nel campo profughi di Peshawar, fu utilizzato per la copertina del National Geographic Magazine del 1985. L’autore, il bravissimo Steve McCurry, sarà in mostra al Macro Testaccio di Roma, con 200 formidabili immagini!
L’allestimento si baserà su foto tratte dall’archivio di McCurry e dalle recenti campagne pubblicitarie, con qualche scatto riguardante anche alcune città italiane, in omaggio al 150° anniversario dell’Unità. Una mostra imperdibile, per gli appassionati e non, per guardare, attraverso l’occhio di questo straordinario artista, un mondo che forse non vedremo mai. La chicca: McCurry nel 2002 è andato alla ricerca di Sharbat Gula, nella speranza di trovarla ancora viva. Dopo mesi di indagini, è riuscito a fotografarla di nuovo: solo gli occhi sono rimasti gli stessi, Sharbat non c’è più, il suo volto di donna trasmette tutto il dolore di una vita vissuta da orfana e da profuga, guardando tutti i giorni la morte in faccia.

Quando: dal 3 dicembre 2011 al 29 aprile 2012
Indirizzo: Piazza Orazio Giustiniani 4

Orari: martedì-venerdì dalle 15 alle 23; 
          sabato, domenica e festivi dalle 11 alle 23.
          Aperture straordinarie il 9 e il 23 aprile.
          Chiuso il lunedì.

Prezzi: 10€ intero, 8€ ridotto, 4€ ridotto speciale (studenti elementari, medie e superiori)

 

POTREBBERO INTERESSARTI...

11 commenti

TuristadiMestiere 13 Novembre 2011 - 17:49

@franz: anche secondo me. Io di sicuro non me la perderò e proverò a scattare qualche foto per chi non riuscirà a venire 😛
@davide: e no davide, proprio non puoi mancare!
@ale: sììììììììììì
@adri: soprattutto perché è un “mostro” della fotografia, un narratore per immagini del mondo che spesso non compare sulle copertine patinate…
@costantino: lo spero anche io!
@piero: ciao Piero, è un appuntamento per appassionati e non. Da tener presente!
@vele: cerca in rete la foto di 18 anni dopo. E dimmi che ne pensi!
@in soffitta: vero! Mi informo se è prevista la mostra anche a Milano!
@ambra: chissà 😀
@tizi: grazie a te, cara, Tizi, la tua sensibilità ha colto esattamente il senso del lavoro di questo fotografo!!!

Rispondi
tiziana 13 Novembre 2011 - 13:52

Che storia commovente! Devo ringraziarti, ho passato alcuni minuti a vedere i bei ritratti di questo raccoglitore di sguardi straordinari. Grazie.

Rispondi
Ambra 13 Novembre 2011 - 13:21

Assolutamente da vedere. Purtroppo non abito a Roma, ma forse chissà.

Rispondi
In soffitta 13 Novembre 2011 - 13:07

..speriamo la portino anche qui a Milano

Rispondi
Vele Ivy 13 Novembre 2011 - 11:46

Quella foto è entrata ormai nel nostro immaginario… non sapevo che avesse immortalato di nuovo Sharbat, è un approfondimento interessante.

Rispondi
bocchigliero oltre...... 13 Novembre 2011 - 7:51

La mostra fotografica di questo genio della fotografia è imperdibile, per cogliere ogni dettaglio del complesso animo umano,
buona domenica,
Piero

Rispondi
Costantino 13 Novembre 2011 - 0:34

Una mostra importante,che spero di potervedere.

Rispondi
Adriano Maini 12 Novembre 2011 - 18:34

Per un fotografo viene sul serio difficile trovare gli aggettivi giusti per un debito complimento!

Rispondi
Alessandro De Vecchi 12 Novembre 2011 - 15:21

assolutamente da vedere!

Rispondi
Davide 12 Novembre 2011 - 13:54

Questa mostra non me la devo assolutamente perdere!!!! Me lo segno cavoli!!! 😉

Rispondi
Franz 12 Novembre 2011 - 10:52

Uno straordinario fotografo,con i suoi scatti riesce a cogliere l’animo umano,deve essere una bellissima mostra da visitare.
Ciao,buon weekend!

Rispondi

Lascia un commento