Home » Europa » Portogallo » Madeira a piedi lungo le Levadas nella Foresta Unesco

Madeira a piedi lungo le Levadas nella Foresta Unesco

levada
Madeira
Levada do Rei
foto di Secret Madeira
Madeira è un’isola che va conosciuta passeggiando. I sentieri più panoramici e suggestivi sono senz’altro quelli che affiancano le levadas. Le levadas sono canali di scolo costruiti dall’uomo tra il XV e il XX (gli ultimi due sono stati terminati negli anni ’70) per dirottare l’acqua piovana dall’entroterra ai campi coltivati tutto intorno. Mentre i primi canali sono state costruiti in legno, quelli successivi (utilizzati per il rifornimento di energia idroelettrica) sono stati realizzati in muratura.
Madeira
Levada do Caldierao Verde
foto di John Spooner
Oggi le escursioni lungo le Levadas assicurano al visitatore degli scenari meravigliosi: a strapiombo sul mare, su vertiginose scogliere oppure nella Foresta Laurissilva, entrata nel ’99 nel patrimonio dell’umanità Unesco. Il sito Madeira Explorers merita di essere consultato per avere un’idea precisa degli itinerari previsti, con la descrizione del percorso, durata, difficoltà. Molto meglio rivolgersi a dei professionisti, infatti, che pianificano il tour con guide esperte e che offrono assistenza durante il percorso ma anche prima (ad esempio annullando l’escursione in caso di condizioni meteo avverse).
Madeira
Levada che si addentra in un tunnel
foto di futureshape
L’errore di molti turisti è di sottovalutare alcune “passeggiate” che si rivelano assai impegnative oppure impossibili da portare a termine per la mancanza delle attrezzature necessarie. Il costo di un’escursione è di 36€ per l’intera giornata e di 23€ per mezza giornata. Su richiesta, viene fornito anche il picnic (al costo di 7€). I bambini pagano rispettivamente 22€ e 13€. Le prenotazioni online possono essere fatte direttamente sul sito internet.
Madeira
Levada do Furado
foto di JsonLind

POTREBBERO INTERESSARTI...

12 commenti

TuristadiMestiere 6 Giugno 2011 - 12:30

@a nomad: ottimooooooo!!! Attendo con ansia!!!
@adri: infatti sarebbe un viaggetto niente male anche per imparare tanti episodi storici rilevanti…
@tizi: anche tu hai un pruritino sull’indice destro??? Anche iooooooooooooo!
@andrea: io ne ho già chieste 7 ma non credo che mi basteranno!!!

Rispondi
Andrea 2 Giugno 2011 - 12:34

mi stai allungando troppo la lista di posti da vedere prima di crepare!! dovrò chiedere una proroga 😉

Rispondi
Tiziana 2 Giugno 2011 - 8:46

ma questo posto è incantevole…cavolo che voglia di scattare foto!

Rispondi
Adriano Maini 1 Giugno 2011 - 21:50

E quanta storia! Del resto i Portoghesi arrivarono là relativamente presto.

Rispondi
A nomad 1 Giugno 2011 - 21:47

Ehila’!ho visto il tuo messaggio solo al mio ritorno. Comunque sabato parto per Creta, e mi armo di pennarello e carta 🙂

baci
ka

Rispondi
TuristadiMestiere 1 Giugno 2011 - 19:13

@tomaso: è già qualcosa, no? 😉
@tizi: mooooooolto!
@sara: mica vorrai farli tutti o.O???? Che coraggio!!! Io credo che un paio siano già sufficienti a produrre un bel po’ di acido lattico 😀
@ema: essì-eh!
@cristina: fammi andare a guardare, mi hai incuriosita!!!
@teo: avoglia!!! Un giorno di questi se vedi una sfrecciarti accanto…sono io!!!

Rispondi
teo 1 Giugno 2011 - 18:37

Apperò…che posti!
p.s stiamo correndo?:-)

Rispondi
Cristina 1 Giugno 2011 - 18:24

Un posto affascinante….mi ricorda un pò Val Borago ad Avesa, Verona! : ) Soprattutto la prima foto. Complimenti per il post! Buona serata! Ciao Cri : )

Rispondi
Emanuele Secco 1 Giugno 2011 - 17:36

Apperò :-)E.

Rispondi
Sara 1 Giugno 2011 - 16:28

Sono andata sul sito e mi son letta gli itinerari.. ma ci va una settimana per farli tutti e poi son tanti km… A leggere le descrizione.. wow dev’essere fantastico davvero!!

Ecco un itinerario da mettere nel cassetto dei desideri!!
Grazie Monica!!
🙂

Rispondi
tiziana 1 Giugno 2011 - 15:11

Spettacoloso.

Rispondi
Tomaso 1 Giugno 2011 - 14:02

Ti ringrazio cara turista, se anche non avrò mai la possibilità di visitare questo luogo! potrò sempre dire che lo ho visto nella foto.Tomaso

Rispondi

Lascia un commento