Home » Italia » Sardegna » Capo Figari, gioiello del Golfo degli Aranci

Capo Figari, gioiello del Golfo degli Aranci

Capo Figari
Capo Figari
foto di francescopozzi
Capo Figari è un promontorio della Gallura (Sardegna) che raggiunge i 342 metri d’altezza (in un punto, la falesia si getta a picco nel mare da 200 metri). Raggiungere la sommità del promontorio lungo la mulattiera consente di godere di uno spettacolo che non ha eguali: l’occhio spazia sull’Isola di Figarolo, di Tavolara, sul Golfo degli Aranci, sulle Isole di Soffi e Mortorio fino a tutta la Costa Smeralda.
Capo Figari si offre generoso agli amanti del trekking (con gli itinerari verso Cala del Sonno e Casette Rosse), agli speleologi, agli amanti del birdwatching, a chi desidera semplicemente un contatto genuino con la natura, con i suoi ginepri secolari e le foreste di lecci. Per non dire degli appassionati  di immersione che, al largo dell’Isola di Figarolo, hanno la possibilità di ammirare grotte sommerse, una ricca fauna ittica e il presepe sottomarino adagiato sul fondale. 
La chicca: da Cala Moresca, imboccando la seconda stradina sulla sinistra, giungerete al Cimitero dei Naufraghi di Cala Greca. Potrete scorgere la lapide, posta nel 1888, a ricordo dei naufraghi della M/N GENEROSO 2° affondata nel 1887, e la tomba di un giovane marinaio inglese morto di febbre mediterranea sul piroscafo VULCAN nel 1900.
Capo Figari
Cala Greca
foto di emmajc

POTREBBERO INTERESSARTI...

18 commenti

Alligatore 26 Maggio 2011 - 21:24

No, ma ogni tanto ci mangiamo qualche veterinario che si è bevuto il Montenegro (l’amaro, ovviamente).

Rispondi
TuristadiMestiere 24 Maggio 2011 - 11:08

@costantino: ne sono contenta!

Rispondi
Costantino 22 Maggio 2011 - 20:45

Non sono mai stato in Sardegna, le tue immagini ed i tuoi testi mi aiutano a colmare una lacuna.

Rispondi
TuristadiMestiere 22 Maggio 2011 - 16:06

@tomaso: ma lo sai che mi arrivano anche segnalazioni? Sembra la redazione di Striscia la notizia la mia mail ^__^
@franz: ma figurati! Io sono stracontenta della vostra partecipazione. Ogni commento contribuisce a fornire informazioni. Chi più di uno che ci abita può sapere certe cose??? 😉
@menolica: a chi lo dici!!!
@alli: gli alligatori lo bevono il Lucano???
@lady: merito della natura!
@adri: ho letto del cimitero e dei marinai che vi sono sepolti.
@lefunk: mannaggia!!! Si riparte?
@dreamy: SCHERZI??? Ma hai perfettamente ragione!!! Come dicevo a Franz, nessuno come chi abita in un posto può sapere le cose. Per questo i commenti sono sempre, tutti, utilissimi!!! Baci cara!

Rispondi
Dreamy Melrose 22 Maggio 2011 - 10:06

Sorry…io l’ho detto nn per correggerti, ma per raccontarti un’informazione locale ;)certe cose si conoscono più attraverso le persone, che non attraverso libri o internet (anche se ovviamente anche questi sn utilissimi) 😉

Rispondi
Le FUNKFUNK16 22 Maggio 2011 - 6:53

Monica che splendore! Sono stata a cala moresca, avessi letto prima la tua chicca, mannaggia! Che piacere queste fotografie! Lola

Rispondi
Adriano Maini 21 Maggio 2011 - 20:32

Sì, in quel luogo da favola, purtroppo, accadde una grande tragedia del mare.

Rispondi
Lady Boheme 21 Maggio 2011 - 20:21

Un luogo veramente spettacolare, complimenti per le bellissime immagini!!! Un bacione e buon we

Rispondi
Alligatore 21 Maggio 2011 - 17:53

Nome bellissimo che mi attira, splendide foto e impeccabile cronaca … cosa volere di più 😉

Rispondi
MENOLICA 21 Maggio 2011 - 17:03

Insomma o con degli o senza degli….mi èvenuta voglia di prendere uno zaino e andare!!
Baci.
Buon fine settimana.
M.

Rispondi
Franz 21 Maggio 2011 - 14:16

:-)))) Scusa non volevo:-)) e che sono gallurese e conosco bene queste zone:-)
Un abbraccio e buon weekend!

Ciaoo!

Rispondi
Tomaso 21 Maggio 2011 - 13:48

Ma dove li trovi posti come questi?Cara turista è una foto mozza fiato.Tomaso

Rispondi
TuristadiMestiere 21 Maggio 2011 - 13:33

@tizi: e sono due! Ma come fate a comparire tra un commento e l’altro!!! Cara, è vero, sentiamo il profumo del mare, ormai e la voglia di vacanza è tanta! Un abbraccio a te! P.S. le chicche sono chicche, io mi limito a farle conoscere! 😛

Rispondi
TuristadiMestiere 21 Maggio 2011 - 13:28

@franz: ehiiiiiiiiiiii ma mi hai anticipato di 1 attimooooooooooooooooooooooo! 😛

Rispondi
tiziana 21 Maggio 2011 - 13:25

Mi hanno parlato tutti di queste meraviglie sarde, che non ho mai visto. Monica le tue “chicche” sono sempre così curiose e interessanti. Sarà che cominciamo a vedere le belle giornate ma questi post fanno proprio voglia di tuffarsi in quel mare. Un abbraccio a te e a Dreamy. Buona domenica

Rispondi
TuristadiMestiere 21 Maggio 2011 - 13:25

@dreamy: mi hanno spiegato che la presenza di “degli” deriva dall’origine del nome stesso del golfo, in gallurese “Golfu di li Granci” e cioè Golfo dei Granchi. Quindi niente a che vedere con la frutta 😀 Però è vero che i sardi lo chiamino Golfo Aranci. Io ho lasciato la dicitura più “etimologicamente” vicina all’originale. O almeno spero! 😛

Rispondi
Franz 21 Maggio 2011 - 13:24

Ciao,ha ragione Dreamy,un “degli” cambia la percezione delle cose!
Sapevi che Golfo Aranci non ha niente a che vedere con gli Aranci?? Il suo nome in dialetto è Figari,e anticamente veniva chiamata “Golfu di li Granci” in gallurese “Golfo dei Granchi”,perchè le sue coste erano ricche di questo crostaceo!
Il posto è bellissimo!

Ciao un abbraccio e buona giornata!

Rispondi
Dreamy Melrose 21 Maggio 2011 - 12:35

Questo è un posto bellissimo 😀
E’ strano leggere Golfo degli Aranci ..in Internet in molti lo chiamano così..ma noi sardi lo conosciamo semplicemente come Golfo Aranci..senza degli. Sembra una banalità…ma quando ho letto ho pensato “dov’è questo Golfo?” auhaauahauuha un degli può cambiare la percezione delle cose uhauhauh

Rispondi

Lascia un commento