Home » Italia » Sardegna » Ulassai, Ogliastra da scoprire

Ulassai, Ogliastra da scoprire

Ulassai
Ulassa
foto di Ogliastra
© tutti i diritti sono riservati all’autore che ha
gentilmente concesso l’autorizzazione alla pubblicazione

 

Ulassai (pronuncia Ulàssai!) è un paese sardo dell’Ogliastra. Mentre ci si approssima al paese si nota un massiccio calcareo che lo sovrasta, il Tisiddu, e che è noto anche come “tacco” (e non è il solo: in un’area di 28mq comprendenti i comuni di Ulassai, Osini, Gairo e Ussassi i monti di origine calcarea contraddistinguono significativamente il paesaggio e sono diventati meta ideale per i free climbing. Per ulteriori informazioni, visitare il sito del Consorzio dei Tacchi d’Ogliastra).

 

Ulassa
foto di Ogliastra
© tutti i diritti sono riservati all’autore che ha
gentilmente concesso l’autorizzazione alla pubblicazione

 

Oltre a rendere particolarmente suggestivo lo skyline del paese, il tacco nasconde al suo interno le grotte di Su Marmuri (Grotte di Marmo), tra le più grandi d’Europa.

 

video di luigi48fdv

 

Le grotte infatti sono ancora “vive”, continuano a crescere e a modificarsi, creando un effetto “in movimento”. Per entrare, si devono scendere 200 gradini, con un dislivello di 70 metri, e poi percorrere i restanti 850 metri quasi tutti in piano per ammirare le imponenti sale e le soprendenti stalagmiti, tra qui quella alta 20 metri (l’altezza media delle Grotte si aggira sui 35 metri)! Si raccomanda un abbigliamento consono soprattutto per la temperatura, costante, di 10°.

 

Le cascate Lequarci sono in località Santa Barbara, a circa 7,5 km. In prossimità del ponte sul rio Lequarci, si parcheggia l’auto e ci si avvia verso il culmine della cascata. Il sentiero non è agevole, poiché si deve camminare per una ventina di minuti tra sassi resi scivolosi dall’acqua e vegetazione selvaggiamente rigogliosa. Il salto è di circa 100 metri, anche se ve ne sono di più bassi che comunque rendono suggestivo il paesaggio. Il consiglio: bagnatevi un po’, ma regalatevi il soprendente piacere di ammirare la cascata non solo dall’alto, ma anche da dietro! P.S. in prossimità di Ulassai vi sono anche altre cascate, meno imponenti ma comunque suggestive che si chiamano Lecorci.

 

La chicca: vi suggeriamo di “sfogliare” le immagini pubblicate sul sito dell’Associazione Culturale “Sa perda e su entu” e di soffermarvi a leggere le piccole grandi attività in cui è attiva per scoprire con quanto impegno si sta cercando di conservare e tramandare il patrimonio socio-culturale della comunità ulassese.

 

Come arrivare: da Cagliari (124 km) attraverso la SS 125 in direzione Olbia, svoltando a sinistra nella strada provinciale 11 che da Genna ’e Cresia si ricollega alla SS 198 per Lanusei, dopo aver attraversato l’abitato di Jerzu; da Arbatax (46 km) percorrendo la SS 125 in direzione Cagliari e svoltando a destra al bivio di Genna ’e Cresia; da Nuoro (90 km) percorrendo la SS 389 in direzione Lanusei e svoltando a destra nella SS 198 in direzione Gairo S.Elena, oltrepassato il quale si svolta a sinistra nella strada provinciale 11, dopo aver attraversato l’abitato di Osini.
Orari Grotta: Aprile e Ottobre ingressi alle 11, 14:30 e 17
Maggio, Giugno, Luglio, Settembre ingressi alle 11, 14, 16 e 18
Agosto ingressi alle 11, 13, 15, 17 e 18:30
Novembre – Marzo: solo su prenotazione
Prezzi: comprendono ingresso e visita guidata di circa un’ora e un quarto. Rivolgersi alla Cooperativa Su Bullicciu (telefono 0782 79859).

POTREBBERO INTERESSARTI...

10 commenti

TuristadiMestiere 26 Aprile 2011 - 20:32

@erika: è interessante tutta l’area dei tacchi!
@lady: 🙂
@eva: non è male l’idea, infatti!
@tizi: soprattutto perché ha paesaggi molto vari, dal mare alla montagna!
@vele: sì, lontano dall’immagine classica della sardegna…
@bocchigliero: ma grazie! E soprattutto buone feste fatte a te!
@cy: chissà se e quanto sarà cambiata, nel frattempo! Me ne sono accorta quando me l’hai detto che non si apre correttamente…la sistemerò! Grazie per i complimenti!
@maraptica: sììììììììììì!

Rispondi
Maraptica 26 Aprile 2011 - 13:55

Sardegna stupenda in ogni suo angolo 🙂

Rispondi
Cinthia 26 Aprile 2011 - 4:08

Ps: stavo guardando “People”….la foto di “preghiera oltre le sbarre”, che fra parentesi non mi si apre…;(… ha una luce bellissima!

Rispondi
Cinthia 26 Aprile 2011 - 4:02

Beh, anche a me manca molto la Sardegna….nel senso che ci sono stata in vacanza per circa 15 anni…tanto, tanto , tanto tempo fa, quando non c’era quasi nessuno….era meravigliosa…

Bacio, Cy

Rispondi
bocchigliero oltre...... 25 Aprile 2011 - 17:23

Primo: Felice Pasquetta e auguri per tutto quello che desiderate, e poi, infine, e non per ultimo, le vs indicazioni vanno Oltre come sempre
un abbraccio affettuoso
Piero

Rispondi
Vele Ivy 25 Aprile 2011 - 14:24

Grotte, cascate… che bellezza! Deve essere un posto dove ritrovare il contatto con la natura.

Rispondi
tiziana 25 Aprile 2011 - 13:35

Mi manca la Sardegna..nel senso che non ci sono mai stata. Me l’hanno descritta come una vera meraviglia. Questo tuo pezzo lo conferma, Che spettacolo!

Rispondi
Eva 25 Aprile 2011 - 13:12

Che meraviglia… soprattutto i dieci gradi in piena calura estiva 😉

Rispondi
Lady Boheme 25 Aprile 2011 - 12:04

Un luogo stupendo! Grazie per il post, un abbraccio e tanti cari auguri

Rispondi
Erika 25 Aprile 2011 - 11:58

Località interessante.Grazie delle info.Sereno pomeriggio.

Rispondi

Lascia un commento