Home » Europa » Croazia » Rovigno, meta del naturismo

Rovigno, meta del naturismo

rov
Rovigno
foto di Walter Saporiti
 
Rovigno sorge sulla costa sud-occidentale della penisola istriana. Il suo centro storico, inserito nel Patrimonio dell’Unesco, è caratterizzato da una singolare forma circolare tutto attorno al campanile di Santa Eufemia. Vicino Rovigno sorge il Villaggio Naturistico di Valalta, una struttura a quattro stelle nata negli anni ’60 ma da sempre attenta alle esigenze dei suoi ospiti, con adeguamenti nell’offerta che lo rendono particolarmente caro agli amanti del naturismo. 

Innanzitutto il Villaggio vanta l’unico porticciolo naturistico con annessa marina dell’Adriatico, capace di ospitare barche e yacht di diverse dimensioni. Dispone di una variegata offerta alloggiativa: dai bungalows, agli appartamenti, dalle mobil-home (casette prefabbricate) ai campeggi,  tutti a ridosso di un tratto di costa lunga 5 chilometri dal mare cristallino. Gli ospiti possono usufruire gratuitamente di ombrelloni e sdraio lungo le spiagge e per i bambini, c’è anche un divertente acquascivolo. L’offerta per la ristorazione è sempre molto ampia: ristoranti, pizzerie, pool bar e grill-snack bar – tutti per naturisti – si distribuiscono uniformemente all’interno del villaggio garantendo a chi vi alloggia un servizio capillare e di grande livello. Non mancano animazione e aree fitness e le suggestive escursioni (rigorosamente nudi!) al bellissimo Fiordo di Lemme, all’Arena di Pola, al Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice. Per i “seguaci” del naturismo, una meta da non perdere! 

POTREBBERO INTERESSARTI...

6 commenti

Andrea 25 Gennaio 2018 - 20:40

Nel parco dei laghi di Plitvice si può fare il bagno nudi e praticare il naturismo?

Rispondi
Monica Nardella 3 Febbraio 2018 - 12:06

Ciao Andrea, a me risulta proprio un divieto di balneazione nel parco visto che è una riserva naturale!

Rispondi
TuristadiMestiere 10 Dicembre 2010 - 9:27

@rifugio: l’apertura mentale è fondamentale per rispettare i gusti e i punti di vista degli altri!
@anonimo1: grazie per il tuo contributo! E’ vero che c’è stata un’inversione di tendenza e che gli spazi per i naturisti si sono ridotti drasticamente…
@anonimo2: ovvio che non andresti all’arena di Pola nudo!!! Mi riferivo alle cose da vedere in zona, alcune delle quali (il fiordo) possono essere visitate su imbarcazioni che consentono il naturismo! 😉

Rispondi
Anonymous 10 Dicembre 2010 - 8:00

… io all’arena di Pola non ci andrei nudo !!!!

Monsena è un posto che resta nel cuore, quindi se anche il passaggio al tessile ne ha cambiato il nome, per i Rovignesi e tutti noi resterà sempre “Monsena”.

Walter Saporiti

Rispondi
Anonymous 27 Luglio 2010 - 7:43

per la verita naturiso qua e iniziato gia nei primi ani sesanta con coversada,vrsar(dal altra sponda di mare del villagio campegio valalta)
cera pure un altro villaggio turistico/campegio,vicino al valata, monsena (attuale amarin)che cca 10 ani fa per motivi economici e stato convertito per i “vestiti”.inoltre tutte le spiagge dei altri albergi o villaggi turistici,spiage comunali avevano un pezzo di spiaggia riservato dei naturisti.
ce un altro fatto curiosi,prima i “vestiti” disturbavano i naturisti venendo alle loro spiagge,adesso la situazione e oposta!:)

Rispondi
rifugio da tutti 26 Luglio 2010 - 11:17

non sono naturista ma apprezzo l’apertura mentale della gente di Rovigno.ciao

Rispondi

Lascia un commento