Home » Europa » Olanda » Unusual Amsterdam: la chiesa clandestina nel Quartiere a luci rosse!

Unusual Amsterdam: la chiesa clandestina nel Quartiere a luci rosse!

L'interno della Chiesa Clandestina di Amsterdam
Un consiglio per una Amsterdam inusualeOns’ Lieve Heer op Solder e cioè la Chiesa di Nostro Signore in soffitta!

La chiesa clandestina di Amsterdam

In un bel palazzo del ‘600, affacciato su uno dei più suggestivi canali della città a due passi dal quartiere a luci rosse, si cela un vero gioiello nascosto! L’edificio, distribuito su più livelli, passerebbe quasi inosservato lungo Oudezijds Voorburgwal se non fosse per una fotografia affissa sulle scalette d’ingresso che mostra la bellissima chiesa dedicata a Sinter Klaas (abbreviazione di Sanctus Nicolaus, San Nicola, patrono dei marinai, dei pescatori e dei mercanti) ricavata, pensate, nell’ampia soffitta! Jan Hartman, un ricco mercante cattolico, nel 1661 acquistò un edificio più due contigui sul retro e, oltre a ricavarne l’abitazione per la propria famiglia, decise di costruire la Ons’ Lieve Heer op Solder. Con la riforma protestante del 1578, infatti, ai cattolici non fu più permesso di professare pubblicamente la propria fede. Migliaia di persone per due secoli si sono inerpicate sulla soffitta per partecipare alle funzioni religiose e ancora oggi, nonostante sia un museo dal 1888 – il Amstelkring Museum – nella ex chiesa clandestina si possono celebrare matrimoni, funzioni religiose e concerti. Pensate che, dopo il Rijksmuseum, è il museo più antico di Amsterdam!

 

Hidden-Church-Amsterdam

L’ingresso della Chiesa Clandestina di Amsterdam

Varcata la soglia d’ingresso, farete un vero salto nel tempo! Vi verrà consegnata un’audioguida in italiano che vi permetterà di apprezzare al meglio ogni stanza dell’edificio semplicemente puntando l’apparecchio su appositi totem disseminati lungo il percorso museale. Se previsto, potrete ascoltare un supplemento di informazioni, semplicemente pigiando il tasto “A”: caldamente consigliato! A mano a mano che salirete verso la soffitta, scoprirete le stanze private della famiglia: l’elegante salotto con l’imponente camino, i letti incassati negli armadi a muro, la cucina con le piastrelle decorate. Ammirerete la mobilia originale, percorrerete le scale in legno risalenti al ‘600 e apprezzerete la magnifica vista sul canale da un lato e sui tetti di Amsterdam dall’altro! Certamente, però, nulla può prepararvi alla sorpresa che proverete quando finalmente arriverete nella chiesa nascosta! Sottoposta a un attento restauro conservativo che ha riportato in luce il colore originale (un rosa anticato davvero suggestivo) e una serie di arredi ripristinati grazie a materiale documentale, questa Chiesa si presenta identica a qualunque altra, ad eccezione della sua inusuale ubicazione! Perché scegliere un piano alto, anziché uno scantinato, ad esempio, che meglio rende – nel nostro immaginario – l’idea di qualcosa di clandestino? Probabilmente perché Amsterdam è una città costruita al di sotto del livello del mare e le cantine erano spesso allagate: ragion per cui, tutto quello che andava preservato, veniva accantonato in soffitta (o nel granaio). Quando vi siederete tra le panche, sotto l’organo incombente o percorrerete la navata fino all’altare dove sono state ripristinate tutte le suppellettili antiche, il dipinto del Battesimo di Cristo (opera di Jacob de Wit) e sotto lo sguardo di un Dio in stucco bianco, vi renderete conto dell’eccezionalità del luogo e della profonda fede che doveva pervadere i partecipanti, pronti a diventare clandestini per il tempo di una messa.

Original-Staircase-Canal-House-Amsterdam

Le scale originali della casa in cui si trova la Chiesa Clandestina di Amsterdam

Ricordiamo però che la città si è sempre distinta per una certa elasticità persino nel divieto di professione: le autorità erano perfettamente a conoscenza della chiesa in soffitta ma non ne hanno mai imposto la chiusura né messo a rischio l’incolumità dei cattolici. Seguendo il percorso, dal ballatoio, potrete godere di una visuale completa sia della chiesa che, attraverso le finestre, sulle altre due chiese dedicate a San Nicola: quella precedente a Ons’ Lieve Heer op Solder, spogliata dei suoi tesori con il calvinismo e ribattezzata Oude Kerk (la Chiesa Vecchia), e quella successiva, la Sint Nicolaaskerk – di fronte alla stazione centrale – che l’ha di fatto sostituita per le funzioni liturgiche.

 

Hidden-Church-Amsterdam

L’interno della Chiesa Clandestina di Amsterdam

Come arrivare ad Amsterdam: l’aeroporto di Schiphol dista una ventina di chilometri dal centro. Una volta atterrati, scendete nella stazione dei treni (ubicata sotto l’edificio principale di Schiphol) e prendete un treno diretto ad Amsterdam Centraal (circa 20 minuti, 4€ a tratta). Potete acquistare il biglietto direttamente alle macchinette erogatrici, inserendo il vostro bancomat o carta di credito.

Hidden-Church-Amsterdam

L’interno della Chiesa Clandestina di Amsterdam

 

Dove dormire: se siete in gruppo o in famiglia, secondo noi l’appartamento ad Amsterdam rappresenta la soluzione migliore perché vi consente una maggiore libertà di movimento a prezzi più contenuti! Anche le coppie in vena di romanticismo, però, potranno vivere un’esperienza da veri “local” senza rinunciare all’intimità! Immaginate di svegliarvi di buon mattino. Mentre lei si siede a uno dei finestroni vista canale per scaldarsi ai primi raggi di sole, lui si reca nella bakkerij più vicina, acquista pane appena sfornato e croissant profumati alla cannella, un paio di caffè lunghi e prima di rincasare, sceglie un fiore in uno dei chioschi disseminati per la città. Torna nell’appartamentino dove lei lo aspetta, mettono il fiore in un bicchiere, si siedono a un tavolino dalla forma futurista e, mentre spalmano burro e marmellata sulla baguette ancora calda, guardano la mappa di Amsterdam per scegliere il tour della giornata. Confessatelo: vi è venuta un’irresistibile voglia di partire? Se invece preferite un hotel, leggete Dove dormire ad Amsterdam, troverete una selezione degli alberghi in cui abbiamo dormito noi!

Indirizzo: Oudezijds Voorburgwal 40
Orari: dal lunedì al sabato, dalle 10 alle 17; domenica e giorni festivi, dalle 13 alle 17. Chiusa il 26 aprile.
Prezzi: 8€ intero, 4€ ridotto dai 6 ai 18 anni. Gratis con I AMsterdam City Card. Sono previsti sconti per chi acquista biglietti cumulativi.

POTREBBERO INTERESSARTI...

2 commenti

Mauro 24 Febbraio 2014 - 12:04

Bellissima!
Pur conoscendo discretamente Amsterdam, questa non la vevo mai vista. Grazie 🙂
Saluti,
Mauro.

Rispondi
Monica Nardella 24 Febbraio 2014 - 20:00

FINALMENTE: qualcosa su cui non hai (giustissime) osservazioni da fare! Ne sono proprio contenta 😀

Rispondi

Lascia un commento