Home » Italia » Toscana » Antiche Camelie della Lucchesia

Antiche Camelie della Lucchesia

lucca antiche camelie
Nei weekend di marzo ha solitamente inizio la Mostra “Antiche Camelie della Lucchesia” nella splendida cornice del territorio Lucchese.

Le Camelie della Lucchesia

A calamitare l’attenzione di tutti, saranno naturalmente le piante di camelia che con profumi, fiori e colori faranno viaggiare il visitatore verso il lontano Oriente.
Cuore pulsante dell’evento è il Borgo delle Camelie, dove potrete visitare il Camelieto (un giardino botanico che ospita circa 700 esemplari di camelie dell’ottocento), la Chiesa di S. Andrea di Compito, Villa Orsi (location d’eccezione per la celebrazione della cerimonia del tè da parte della delegazione giapponese di Shizuoka, con tanto di degustazione e musiche giapponesi nel giardino di piante secolari), l’antica Torre di Segnalazione, la Chiusa Borrini e tanto altro ancora (qui la mappa del borgo)!

 

Cerimonia del tè - Antiche Camelie della Lucchesia

Cerimonia del tè

Non mancano esperienze a diretto contatto con la natura grazie a percorsi segnalati tra boschi, oliveti e camelie ed un percorso lungo il rio Visona di Compito tra cascate, frantoi, mulini e canyon scavati nella roccia.
Assolutamente da non perdere, è il Tour delle Camelie in Villa presenti sul territorio di Capannori che, in occasione della manifestazione, aprono i loro cancelli ai visitatori curiosi.
Tra queste: Villa Reale, Mansi, Mazzarosa, Torrigiani, Lazzareschi, Tani e Nardi. Il tour è compreso nel biglietto di ingresso e le ville potranno esser raggiunte direttamente con il proprio veicolo.
Ovviamente anche la città di Lucca (a circa 12 km dal Borgo delle Camelie) contribuisce ad arricchire l’evento con varie mostre e percorsi guidati  alla scoperta di esemplari di piante centenarie dislocate lungo il territorio!

Antiche Camelie della Lucchesia

Percorsi

Se crete che l’aspetto culinario fosse stato trascurato, vi sbagliate! Potrete degustare menù ad hoc e sfruttare speciali convenzioni con i ristoranti del luogo.
La chicca: l’ 8 marzo, in piazza San Michele a Lucca, è solitamente previsto un omaggio floreale per tutte le donne: all’immancabile ramo di mimosa sarà accompagnata anche una piccola pianta di camelia!

Antiche Camelie della Lucchesia

Una meravigliosa camelia

Dove si tiene l’evento

Il Borgo delle Camelie, comprende i paesi di S. Andrea e Pieve, il primo sul costone del Monte Gallico, il secondo ubicato lungo la via del fondovalle.
I due paesini, che fanno parte dell’antica comunità di Compito, sono immersi tra colline ricche di olivi, boschi, castagni, antichi terrazzamenti, muretti “a secco”, ville di campagne e storiche case in pietra.
Nei giorni della mostra il Borgo rimane chiuso al traffico e può esser raggiunto esclusivamente con le apposite navette localizzate nella Zona Pip Carraia, in Via Tazio Nuvolari a Carraia (Capannori), dove potete lasciare la vostra auto ed acquistare i ticket d’ingresso alle biglietterie.

Borgo delle Camelie - Lucchesia

Borgo delle Camelie – Lucchesia

 

Quando: nei weekend di marzo (vai su www.cameliedellalucchesia.it per le date precise)
Prezzi: Biglietto intero 6€ – gratuito per i ragazzi fino al compimento del 14° anno di età, per i disabili e per i loro accompagnatori.
Le biglietterie chiuderanno alle ore 16 dopo di che non sarà più possibile salire sulle apposite navette ed assistere alla mostra. Il ticket di ingresso include la visita al Borgo delle Camelie, il tour delle Camelie in Villa ed il servizio navetta.

Contatti: Tel.: 0583-977188, cell.: 366/2796749, fax: 0583-977044, e-mail: info@camelielucchesia.it.  Sito web per tutte le info: http://www.camelielucchesia.it/

Articolo redatto da Giulia S.
Tutte le foto sono state gentilmente concesse da Antiche Camelie della Lucchesia 

POTREBBERO INTERESSARTI...

2 commenti

Federica 23 Gennaio 2014 - 8:21

ma che meraviglia!!ps. per gli amanti dei fiori vicino a Torino c’è Messer Tulipano… ciao 🙂

Rispondi
Sara 21 Gennaio 2014 - 22:15

beh dovrei proprio andarci, è una rassegna prestigiosissima!

Rispondi

Lascia un commento