Home » Italia » Umbria » Narni Sotterranea: i segreti dell’Inquisizione nell’antica Narnia

Narni Sotterranea: i segreti dell’Inquisizione nell’antica Narnia

Narni Sotterranea chiesa ipogea
Narni Sotterranea è un’esperienza che abbiamo avuto la fortuna di fare in una piacevole domenica di fine ottobre, in occasione del #narniblogtour (resistete alla curiosità, ve lo racconteremo a breve!). Con una guida d’eccezione, la simpatica Aroti di Narni Underground, abbiamo visitato i sotterranei cittadini, scoprendo un intrigante capitolo della storia della cittadina umbra. 

Narni Sotterranea

 

Narni-Sotterranea-i-giovani-speleologi

I giovani speleologi che hanno rinvenuto i sotterranei

 

In una saletta adiacente la biglietteria, in attesa del tour, si possono guardare le foto dei 6 giovanissimi speleologi – fondatori dell’UTEC – che, grazie a passione, intuizione, determinazione e alla soffiata di Ernani, un anziano contadino, nel maggio del 1979 hanno portato alla luce un vero tesoro! Il percorso guidato si snoda infatti sotto la chiesa di Santa Maria Maggiore che, nel 1303, passò ai Domenicani che vi insediarono un convento. Dopo quattro secoli di storia oscura, si sa per certo che i sotterranei furono teatro dei processi durante l’Inquisizione e che l’ordine si distinse per una particolare crudeltà nell’infliggere torture utili ad estorcere discutibili confessioni di colpevolezza. I sei ragazzi si addentrarono nelle viscere della terra, convinti di trovare qualcosa al di sotto del convento parzialmente crollato (dopo l’abbandono e i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale), ma certo non immaginavano che “qualcosa” fosse un reticolo di sale, affreschi, graffiti e testimonianze incredibili della storia dell’antica Narnia! Noi siamo rimasti letteralmente catturati da due ambienti: la Stanza dei Tormenti e la cella. 
Narni-Sotterranea-cella

La cella nei sotterranei con le scritte dei detenuti

La Stanza era il luogo degli interrogatori del Tribunale: buia e opprimente, non richiede un particolare sforzo di immaginazione per raffigurarsela durante i processi, di fronte agli Inquisitori, al lume di candela, con sentenze di colpevolezza praticamente già scritte. La cella, invece, è un piccolo ambiente in cui gli inquisiti hanno lasciato delle testimonianze preziose sotto forma di graffiti (in parte ancora da interpretare) delle pene patite nella detenzione. Lo confesso, io sarei rimasta a scrutare quelle pareti per decifrare simboli e lettere che certamente custodiscono antichi messaggiNotevole, la chiesa ipogea del XIII secolo completamente affrescata, il primo ambiente che si incontra nel tour e anche primo eccezionale ritrovamento dei sei giovani speleologi capeggiati da Roberto Nini.
Narni-Sotterranea-Chiesa-santa-Maria-Maggiore

Chiesa di Santa Maria Maggiore

A fine percorso, siamo finiti nella Chiesa di Santa Maria Maggiore (oggi sala congressi) e abbiamo potuto ammirare numerosi affreschi e ritrovamenti eccezionali sotterranei (anche qui): in questo ambiente, dunque, oltre a guardare verso le pareti, ricordate di scrutare anche ciò che si cela sotto i vostri piedi, reso visibile dalle lastre di vetro! Non vogliamo raccontarvi altro perché Narni Sotterranea è un’esperienza che va vissuta. Possiamo solo anticiparvi che torneremo, con un obiettivo: i 700 metri di Acquedotto della Formina (I sec. d.C., l’unico acquedotto romano aperto al pubblico in Italia) da percorrere con torcia e casco fino a sbucare in superficie lungo un pozzo profondo 18 metri (solo su prenotazione)! Un piccolo assaggio, lo abbiamo avuto in una saletta dei sotterranei in cui anche voi potrete capire come i romani abbiano realizzato questo progetto con precisione millimetrica e senza utilizzare sofisticati sistemi di misura… 
Narni-Sotterranea-Chiesa-santa-Maria-Maggiore

Chiesa Santa Maria Maggiore

Indirizzo: Via S.Bernardo 12
Orari Visite guidate

15/06-15/09 Dal Lunedì al Venerdì: una visita alle ore 12.00 e una alle ore 16.00. Sabato ore 12.00 – 15.00 – 16.15 e 17.30
Domenica e festivi ore 10.00 – 11.15 – 12.30 – 15.00  -16.15 e 17.30

16/09-31/10 Sabato ore 12.00 – 15.00 – 16.15 e 17.30. Domenica e festivi ore 10.00 – 11.15 – 12.30 – 15.00 – 16.15 e 17.30

1/11-31/03  Sabato una visita ore: 15.00. Domenica e festivi ore 11.00, ore 12.15, ore 15.00 e ore 16.15.
N.B. (il giorno di Natale escluso)

1/04-14/06 Sabato ore 12.00 – 15.00 – 16.15 e 17.30. Domenica e festivi ore 10.00 – 11.15 – 12.30 – 15.00 – 16.15 e 17.30

Prezzi Sotterranei: 6€ intero, 3€ dai 6 ai 14 anni, gratis under 6 anni. Sono previsti sconti per gruppi e scuole.

Prezzi Acquedotto: 20€ solo su prenotazione. 

Contatti:0744/722292 

P.S. non gettate il biglietto, perché potrete usufruire di sconti per gli ingressi in altre strutture, non solo cittadine: consultate la sezione del sito ufficiale relativo alle tariffe! Per ulteriori info, consultate Narni Sotterranea.

POTREBBERO INTERESSARTI...

4 commenti

antonia de angelis 16 Maggio 2015 - 18:13

meraviglioso.. una vera Magia… simboli e certezze divine… <3

Rispondi
Monica Nardella 19 Maggio 2015 - 9:30

anche a me è piaciuta tantissimo questa esperienza!

Rispondi
AnnMeri 5 Novembre 2013 - 9:37

Ci sono stata questa estate…una visita davvero affascinante!

Rispondi
Edvige Meardi 4 Novembre 2013 - 9:05

Ho fatto quest’esperienza per la prima volta nel 2007, 5 o 6 persone in tutto guidate da Roberto Nini. Il suo racconto è stato emozionante e quando siamo in zona con amici non manchiamo di tornarci: tutte le volte c’è qualcosa di nuovo da vedere.

Rispondi

Lascia un commento