Home » Curiosità » Nudo maschile al Museo d’Orsay: non è più un tabù

Nudo maschile al Museo d’Orsay: non è più un tabù

Despair Jean Joseph Perraud DOrsay Museum Paris

Ieri è stata inaugurata la mostra “Masculin / Masculin. L’homme nu dans l’art de 1800 à nos jours” al Musée d’Orsay, a Parigi. Protagonista, il nudo maschile, riprodotto su tela, su carta, su marmo, su pellicola, in oltre due secoli di creazione, tra il ‘700 e l’800.

Nudo Maschile Museo d’Orsay

In età moderna, il tema è stato poco trattato, nonostante per secoli il corpo nudo maschile abbia rappresentato l’archetipo del canone umano. Dopo la mostra dello scorso anno “Nackte Männer” (Uomini Nudi) presso il Leopold Museum di Vienna, potremo ammirare una carrellata di straordinarie opere presso una delle più grandi istituzioni classiche di Parigi: stavolta però il tema viene trattato come qualunque altro, senza alcuna volontà provocatoria (a Vienna giunsero persino un gruppo di naturisti!) e con una sobrietà che non manca di ammiccare al mondo gay, ormai non più un tabù per nessuno, neppure per l’arte.

Quando: fino al 2 gennaio 2014
Indirizzo: 1 Rue de la Légion d’Honneur
Orari: martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica 9.30 – 18;
giovedì dalle 9.30 alle 21.45
lunedì: chiuso
Da sapere: sgombero delle sale mezz’ora prima della chiusura

Prezzi: museo + mostra 12€ intero; 9,50€ ridotto tutti i giorni dalle 16.30 (tranne il giovedì e il sabato) e il giovedì dalle 18 in occasione dell’apertura notturna; gratis la prima domenica del mese, under 18, portatori di handicap (più altre categorie che potrete verificare direttamente sul sito del museo). Solo biglietto museo: 9€ intero; 6,50 ridotto.

La chicca: È previsto un biglietto cumulativo alla tariffa speciale di 15€ per accedere, nello stesso giorno, al Museo d’Orsay e al Museo Rodin. Entro 8 giorni dall’acquisto del biglietto, potrete beneficiare della tariffa ridotta presso il museo nazionale Gustave Moreau (attualmente però in ristrutturazione fino – si stima – a metà dicembre 2013) e dell’ingresso libero al Palais Garnier.

 

POTREBBERO INTERESSARTI...

2 commenti

Iride 27 Settembre 2013 - 10:38

E direi che era anche ora…no?

Rispondi
Veronica 25 Settembre 2013 - 14:36

Sono a Parigi la settimana prossima e questa è una delle tappe obbligatorie!
Terrò sicuramente conto dei tuoi consigli!
(noi, Monica, ci sentiamo presto per altre cose)

Rispondi

Lascia un commento