Home » Europa » Georgia » Torre pendente di Tbilisi: da non perdere!

Torre pendente di Tbilisi: da non perdere!

torre orologio Tbilisi
torre orologio Tbilisi

La bizzarra torre dell’ orologio di Tbilisi

 

Una nuova torre pendente è pronta a contendere a Pisa l’affetto dei viaggiatori di tutto il mondo, quella di Tbilisi!

Ci troviamo in una delle vie più incantevoli della capitale della Georgia, vicino alla superba basilica bizantina del V secolo (Anchiskhati) e al primo Teatro delle marionette costruito in città. Il Teatro e la bizzarra torre sono il frutto dell’ingegno, della passione, della pazienza, dell’entusiasmo di un solo uomo, Rezo Gabriadze.

 

torre orologio Tbilisi

Le maioliche dipinte da Rezo alla base della Torre dell’Orologio di Tbilisi

 

Dopo aver messo in piedi in 30 lunghi anni, con oggetti abbandonati, inutilizzati o danneggiati da un terribile terremoto, il bellissimo teatro e un caffè (dove molti consigliano di fare la colazione, di pranzare o di bere un drink, insomma… tutto!) Rezo ha realizzato nella medesima via anche la Torre dell’Orologio. Oltre a essere pendente, quest’opera, che a una prima occhiata si mostra come un’accozzaglia di colori e materiali distribuiti su tre piani, in realtà si rivela il prodotto romantico di una mente geniale.

Cosa vedere a Tbilisi

Non solo c’è armonia nella confusione e nella precarietà ma riusciamo a “leggere” persino una storia sulla sua facciata colorata! Ogni ora, un angelo dalle ali dorate accompagnato da un delizioso motivetto, si “leva in volo” e colpisce la campana.

Alle 12 in punto, invece, da una specie di schermo posto sotto l’enorme orologio, si può ammirare il ciclo di una vita. Due ragazzi si incontrano, si sposano, hanno un figlio, invecchiano e… infine muoiono, ma restano uniti anche dopo la morte.

 

torre orologio tblisi

Il più piccolo orologio incastonato nella Torre di Tbilisi

 

La torre, per essere un’opera recente (2011) è in netto contrasto con le infrastrutture contemporanee, tutte vocate all’acciaio e al vetro.

In qualche modo, la scelta di Gabriadze di recuperare oggetti “vecchi” ma con un’anima e una storia, vuole essere una denuncia al fredde geometrie di alcuni nuovi edifici. Insomma, se andrete a Tbilisi, non potrete davvero perdervi questa chicca!

Indirizzo: 12 Shavteli Street

POTREBBERO INTERESSARTI...

3 commenti

Vittorio Francioso 14 Febbraio 2015 - 13:27

Una struttura veramente geniale complimenti al realizzatore Gabriadze. Mi è dispiaciuto tantissimo non aver potuto visitarla all’interno.
Mi auguro di poterlo fare in un prossimo futuro

Rispondi
Monica Nardella 17 Febbraio 2015 - 9:25

Anche io spero di poterlo fare 😀

Rispondi
Iride Libera 6 Settembre 2013 - 12:56

Che meraviglia…

Rispondi

Lascia un commento