Home » Italia » Lazio » Roma profuma di rose: apertura del roseto!

Roma profuma di rose: apertura del roseto!

Rosa Roseto Roma
Sull’Aventino (uno dei sette colli su cui venne fondata Roma) sorge il Roseto, paradiso delle rose e fonte di stupore per tutti gli appassionati. 

Il Roseto di Roma

Con le sue 1.100 specie provenienti da tutto il mondo, il Roseto di Roma offre una splendida vista sul Circo Massimo e sul Palatino ed invita il visitatore ad immergersi in un’atmosfera inedita, lontana dal traffico e dal caos cittadino pur restando nel cuore pulsante della Capitale.
Passeggiando per il giardino, potrete imbattervi nella Rosa Chinensis Virdiflora – dai curiosi petali verdi-, nella Rosa Foetida che non passa certa inosservata (e non per il vivace colore, quanto dall’odore  – da cui il nome – poco gradevole) o nella Rosa Chinensis Mutabilis che cambia  colore con l’età del fiore. 
Roseto di Roma

Roseto di Roma – Foto | Alessandro Nobile © – gentilmente concessa per la pubblicazione

 

Articolato in due zone, il Roseto, si divide in un’area dedicata alla collezione di rose botaniche, moderne ed antiche, ed un’area che ospita le rose in lista per il Premio Roma per nuove varietà di rosa e tutte quelle che dal 1933 (anno di inizio della competizione) hanno vinto il fatidico concorso.

 

 
Roseto di Roma

Roseto di Roma – Foto | Alessandro Nobile © – gentilmente concessa per la pubblicazione

La realizzazione del Roseto a Roma si deve alla Contessa Mary Gailey Senni, americana di nascita che sposò un conte italiano e fece dell’Italia la sua casa.  Amante della natura e conoscitrice della botanica, riuscì a far aprire nel 1932 il roseto sul Colle Oppio, promuovendolo perfino all’estero ed istituendo il già citato Premio Roma (giunto quest’anno alla 71esima edizione) secondo nel Mondo solo al Premio Bagatelle, vicino Parigi. Distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale, il Roseto venne trasferito nel 1950 sull’Aventino, luogo Sacro per la Comunità Ebraica che, dal 1600 circa, vi aveva istituito l’orto degli Ebrei ed un piccolo cimitero trasferito poi nel 1934 al Verano.
 
Roseto di Roma

Roseto di Roma – Foto | Alessandro Nobile © – gentilmente concessa per la pubblicazione

La chicca 1: ai due ingressi del giardino è posta una stele con le Tavole della Legge di Mosè ed i vialetti che separano le aiuole nell’area delle collezioni, assumono la forma del candelabro a 7 braccia, il Menorah, in onore della comunità ebraica che ha concesso la progettazione del Roseto in luogo sacro.
La chicca 2: contattando il numero 06.5746801 oppure scrivendo una mail a  premioroma@comune.roma.itpotrete prenotare la visita guidata (gratuita) del Roseto.
 
Indirizzo: Via di Valle Murcia 6 
Prezzi: ingresso gratuito
Orari:dalle ore 8:30 alle ore 19:30
Quando: oggi, apertura della sola zona collezioni; 18 maggio chiusura del Roseto per lo svolgimento della 71° edizione del Premio Roma; dal 19 maggio al 16 giugno apertura completa sia dell’area collezioni che di quella adibita al concorso.                         
Come arrivare: in autobus o con la Metropolitana di Roma (Linea B) fermata Circo Massimo.  
                                                                      Articolo redatto da Giulia S.

POTREBBERO INTERESSARTI...

1 commento

cristiana2011 17 Maggio 2013 - 8:38

Abitassi a Roma…volerei a visitarlo.
Traslocai
http://pincocri.blogspot.com.
Spero che ne prenderai nota!
Cristiana

Rispondi

Lascia un commento