Home » Europa » Russia » Tappa al Lago Baikal, lungo la Transiberiana

Tappa al Lago Baikal, lungo la Transiberiana

Listvyanka Baikal lake
Oggi parliamo di Transiberiana e di una tappa che nessuno può omettere in un viaggio del genere: il lago Baikal. Questo splendido lago (636 km di lunghezza x 79 km di larghezza x 1,6 km di profondità massima) di cui si favoleggiano le acque limpide e trasparenti fino a 30 metri, è meta di molti locali che vi trascorrono piacevolmente il week end. Se non volete trovarvi tra la folla (ammesso che di folla si possa parlare lungo una simile rotta), prediligete una tappa sul lago durante la settimana, quando tornano il silenzio e la pace. 
Panorama Lago Baikal

Panorama Lago Baikal

Lago Baikal

Lago Baikal – foto | Jim Dempsey

Punto di partenza per Baikal è indubbiamente la città di Irkutsk, adagiata sul fiume Angara e meritatamente definita la Parigi della Siberia. Pianificate almeno un paio di giorni a Irkutsk utili per visitarla e per integrare una tappa a Listvyanka, il primo paese che si incontra nel tragitto verso il lago (raggiungibile in aliscafo – un’ora e mezza – o in autobus in un’ora scarsa). Parliamo di una deliziosa cittadina in cui ammirare le pregevoli casette colorate in legno dalle finestre arricchite da pregevoli intarsi.
Listvyanka

Listvyanka . foto | Chop49

 
Listvyanka

Listvyanka . foto | Chop49

Questa prossimità la rende “più turistica” di altre realtà lungolago: se, ancora una volta, preferite un luogo più genuino, optate per Bolshie Koty, raggiungibile in aliscafo sia da Listvyanka che da Irkutsk. Il lago è costellato da ben 27 isolette: le più conosciute sono certamente quella di Ushkan, dove si possono rinvenire le famosissime foche Nerpa o degustare il prelibato caviale del salmone noto come Omul; l’isola alluvionale di Yarki con le sue benefiche acque termali; e l’isola di Olkhon, dove ammirare una sorprendente necropoli risalente a una tribù siberiana, pitture rupestri e la Roccia dello Sciamano. La leggenda narra che una delle 337 figlie del Grande Uomo Baikal, mentre il padre e le sorelle dormivano, si sia allontanata per raggiungere l’Uomo-fiume di cui si era innamorata. Il padre, al risveglio, scagliò contro la figlia una pietra che rotolò e si fermò a formare la Shamanka, la Roccia dello Sciamano, appunto. L’isola per questa ragione, è un centro sacro sciamanico e la roccia e uno dei nove posti più sacri dell’intera Asia!
 
Rocca dello sciamano

Rocca dello sciamano . foto | Délirante bestiole [la poésie des goupils]

 
La chicca: il lago Baikal, inserito nel novero dei patrimoni naturali Unesco, è  considerato una delle 7 Meraviglie della Russia. Le altre sono: la Valle dei Geyser in  Kamčatka, la collina Mamaev Kurgan e la Statua della Madre Russia a Oblast’ di Volgograd, il Peterhof a San Pietroburgo, la Cattedrale di San Basilio a Mosca, il Man’pupunёr della Repubblica dei Komi, il Monte Elbrus condiviso dalla Repubblica di Kabardino-Balkaria e Karačaj-Circassia.
 
Come arrivare a Irkutsk: in aereo da Mosca con voli quotidiani (durata 5 ore e mezza) con prezzi abbastanza economici. In treno, il viaggio dura quattro giorni interi ma, ad un viaggiatore che intende fare un’esperienza simile, l’idea non dovrebbe spaventare! La Transiberiana, la Transmongolica e la Transmanciuriana sono tre linee che passano tutte da Irkutsk, solo dopo averla oltrepassata si dividono (la Transmongolica, al 5° giorno, devia a sud verso Pechino passando per Ulaan Baatar, la Transmanciuriana devia, sempre a sud verso Beijing, solo dopo 12 ore percorse sulla stessa tratta della Transiberiana).
Quando andare: il periodo migliore, viste le temperature rigidissime, è la seconda metà dell’estate, quando finalmente le giornate sono soleggiate e il tipico barguzin (vento) soffia fresco, increspando le acque del lago senza infastidire i turisti. 
Documenti: il visto turistico è obbligatorio e potete richiederlo nei consolati generali della Russia a Milano (via Sant’Aquilino 3 telefono 02 4009 2113), a Roma (via Nomentana 116 telefono 06 4423 5625), Genova (via Ghirardelli Pescetto 16 telefono 010 3726 047) e Palermo (via Salvatore Meccio 16 telefono 091 329379).
Il Lago Baikal è un posto molto interessante per le escursioni, ma ricordate: viste le sue dimensioni, si dice che per percorrerlo tutto a piedi servano 3 mesi!!!

POTREBBERO INTERESSARTI...

9 commenti

TuristadiMestiere 25 Novembre 2012 - 17:48

@mauro: la prossima volta ti chiedo il censimento delle “cittadine” così saprò che sostantivo usare 😀 Grazie carissimo!
@alli: anche io!
@christo e erika: siamo in tanti, leggo!!!
@patrick: non ricordi dove l’hai letto???
@ambra: in effetti sono luoghi fantastici… resi ancor più appetibili dalla distanza e dal loro isolamento!
@tizi: magari riusciamo a riempire un treno e a farci abbassare il prezzo 😀
@vaaquelpaese: recupero il sito da cui ho tratto molte info e ti faccio sapere!

Rispondi
Va' a Quel Paese 17 Novembre 2012 - 14:11

Con questo post ci hai fatti sognare, la Transiberiana con tappa in Siberia e Lago Baikal resta uno dei viaggi dei miei sogni. Purtroppo quando avevo meno lavoro avevo il tempo ma non il denaro, ora risparmiando potrei avere il denaro ma non il tempo 🙁 chissà, prima o poi.
a proposito hai da suggerire voli, o organizzazioni che organizzano questi viaggi? ho visto un internet un paio di siti ma i prezzi erano davvero altissimi…
grazie per questo bel “viaggio”!

Rispondi
Tiziana Bergantin 15 Novembre 2012 - 21:10

Un viaggio lungo la Transiberiana è nei miei sogni da tanto. Ma vuoi per la complessità del viaggio, vuoi per il costo, alto per le mie tasche, molto probabilmente rimarrà un sogno. Ma se è vero quel che si dice, che non bisogna mai smettere di sperare, ecco che se nel fortunatissimo caso potessi farlo questo straordinario viaggio, i tuoi consigli mi saranno molto utili. Un bacio grande Monica.

Rispondi
Ambra 15 Novembre 2012 - 12:24

Mi ha sempre fatto sognare l’idea di un viaggio fino al Lago Baikal!

Rispondi
patrickcolgan 15 Novembre 2012 - 11:54

Avevo letto tempo fa di un trekking di molti giorni lungo il lago ed è quello che sogno.

Rispondi
Erika 15 Novembre 2012 - 8:05

Anche per me sarebbe un sogno da realizzare. Ciao e buona vita!Erika

Rispondi
Christomannos 15 Novembre 2012 - 7:29

La Transiberiana il sogno della mia vita. Ma chissà!! Poi dopo aver letto questo post mi ha fatto venire ancora più voglia. Bellissimo lago.
ciao
Ms

Rispondi
Alligatore 14 Novembre 2012 - 23:46

Fantastico è un viaggio che prima o poi farò …

Rispondi
Mauro 14 Novembre 2012 - 18:36

Ti piace proprio la parola “cittadina”, vero? 😉
Qualche giorno fa definivi così Lipsia che ha mezzo milione di abitanti, oggi Irkutsk che ne ha addirittura 600000.
Comunque bellissime immagini e bellissimi consigli. Continua così! 🙂
Saluti,
Mauro.

Rispondi

Lascia un commento