Home » Nordamerica » USA » Forever Marylin, a Chicago

Forever Marylin, a Chicago

Forever Marylin

Forever Marylin

Forever Marylin – foto | Ochinko

Quella che vedete è una imponente scultura (alta ben 9 metri) che si staglia nella Pioneer Court di Chicago. L’opera, che si chiama Forever Marylin, è frutto della creatività di Seward Johnson che ha voluto rendere omaggio così alla sfortunata diva hollywoodiana, in una delle pose più celebri della sua carriera, immortalata nel film del 1955 “Quando la moglie è in vacanza”. 


Forever Marylin

Forever Marylin – foto | TimOller

 
 
La scultura è stata inaugurata la scorsa estate e in tutti questi mesi ha fatto molto discutere soprattutto i critici (per la scelta della location, visto che Chicago non è stata il set del film, e per le battutine e gli atteggiamenti licenziosi di molti turisti che si arrampicano sulle “gambe della Monroe” o che ne indicano lo slip merlettato). Questa primavera, la statua dovrebbe essere spostata e trasferita ne The Sculpture Foundation, una fondazione no profit che cerca di avvicinare l’arte a un pubblico sempre più vasto. E voi, che ne pensate: vi sembra davvero una scultura sessista? Io se fossi a Chicago nei prossimi giorni, non mi lascerei sfuggire una tappa alla Pioneer Court e non mi sentirei assolutamente offesa da questa Marylin gigante… 

POTREBBERO INTERESSARTI...

12 commenti

Adriano Maini 3 Aprile 2012 - 17:42

Importante é ricordarla. Anche se per farlo degnamente sarebbe sufficiente immortalare il volto, come avveniva con icone pubblicitarie degli anni ’50, ispirate dalla Monroe.

Rispondi
Marco 3 Aprile 2012 - 9:59

Sinceramente non ci trovo nulla di artistico…cmq sempre molto meglio dell’obbrobrio dedicato a Papa Wojtyla che hanno sistemato di fronte alla stazione termini di Roma!

Rispondi
Francesco Zaffuto 3 Aprile 2012 - 8:33

Non è facile dare una opinione su una statua in base a delle foto; ma guardando la prima foto che scorre verso l’alto e pare che Marylin presto andrà a superare il grattacielo, direi che è stupenda.

Rispondi
Barbara Franceschini 2 Aprile 2012 - 20:28

bellissimaaaaaaaaaaa!!! *.*

My photoblog: http://www.photographyforpassion.blogspot.it

Rispondi
GIULIA 2 Aprile 2012 - 17:31

Già mi vedrei con un bel cartello in mano pronta a scattare una foto per te cara la mia turista…se potessi andrei subito!!

Rispondi
Alligatore 2 Aprile 2012 - 16:10

Memorabile il film e storica quella foto. Sessista? Non saprei … se non sanno dove metterla, ho posto nella mia palude.

Rispondi
la stanza in fondo agli occhi 2 Aprile 2012 - 15:03

Partendo dal fatto che ogni monumento e oggetto può tecnicamente essere usato/visto in modo malizioso, mi sembra che la statua sia particolare ma non provocante. Il soggetto è molto noto e inequivocabile, ben meno nudo di ciò che si vede in giro normalmente. Non la metterei in una piazza della mia città, ma a Chicago può starci benissimo ed è pop, ossia in linea con la cultura USA

Rispondi
Paòlo 2 Aprile 2012 - 14:03

Se li offende, la portino a Milano 😀

Rispondi
Ambra 2 Aprile 2012 - 13:43

Ma davvero! Cosa c’è di offensivo?

Rispondi
Tiziana Bergantin 2 Aprile 2012 - 13:19

Io pure andrei a vederla subito se potessi.

Rispondi
viaggi verde acido 2 Aprile 2012 - 13:13

ci sono stata a Novembre e l’ho vista! è molto divertente, anche perchè a Chicago tira sempre un gran vento, e quella sottanina svolazzante ci sta a pennello! è anche ottima per ripararsi dalla pioggia 😀

Rispondi
vania rifugio da tutti 2 Aprile 2012 - 13:08

ciao per me l’arte è bella in tutte le sue forme. se fa discutere è giusto che sia così perchè non sempre è capita da tutti nello stesso modo.
a me piace
a presto

Rispondi

Lascia un commento