Home » Nordamerica » USA » Corona Arch: un arcobaleno di pietra tra le Red Roks dello Utah

Corona Arch: un arcobaleno di pietra tra le Red Roks dello Utah

Corona Arch
Un’esperienza indimenticabile, per grandi e piccini: l’escursione tra le terre rosse dello Utah, nella regione di Moab, dove si trovano delle formazioni rocciose che sembrano scolpite a mano!

Nell’Arches National Park (come suggerisce il nome) si trova la più alta concentrazione di imponenti archi in pietra arenaria. Tra tutti, il più suggestivo, è senza ombra di dubbio il Corona Arch, un arco naturale mozzafiato alto 110 metri. Il percorso, ben segnalato da piccole sculture in pietra, dura circa un’ora e mezza (tra andata e ritorno) e presenta solo brevi tratti di media difficoltà. 
In questi punti, in cui la roccia si fa più liscia, si deve ricorrere a un cavo fissato con appigli, in assoluta sicurezza. Quando si arriva a destinazione, si possono ammirare ben due archi, Bowtie e Corona, con il secondo indubbiamente più spettacolare del primo: la maggior parte delle persone si limita a passarvi sotto. I più temerari lo usano come palestra per il free climbing: vi si calano o lo usano come “altalena”. 
 
La chicca: Lo Utah ha 5 parchi nazionali. Per visitarli (sono tutti raggiungibili in auto con comode strade panoramiche), bisognerebbe mettere in conto almeno 8 giorni. Se volete pianificare una vacanza in questa zona, vi consiglio il bellissimo sito di un amante delle Red Rocks, con tutti i consigli utili e gli itinerari più interessanti Utah Red Roks.
Come arrivare: Lo Utah meridionale è raggiungibile tramite due aeroporti principali: Salt Lake City e Las Vegas. Dall’aeroporto conviene affittare un’auto. Se siete diretti all’Arches National Park o al Canyonlands, è preferibile atterrare a Salt Lake City (circa 4 ore di auto). Se siete diretti allo Zion National Park o al Bryce Canyon, è preferibile scegliere Las Vegas. In auto a nord di Moab si procede sulla Main Street (US 191) fino ad arrivare a Potash Road, che si trova a circa 4 miglia a nord della città. Girare a sinistra sulla Potash Road e proseguire lungo la strada per circa 10 miglia. Troverete a destra un’indicazione stradale per il Corona Arch. Potrete parcheggiare l’auto in una comoda area di sosta e da qui imboccare direttamente il sentiero.
Quando andare: tutte le stagioni sono favorevoli, anche se sarebbe meglio preferire l’autunno e la primavera. Le estati comunque non sono mai afose e gli inverni mai troppo rigidi. Unica eccezione il Bryce che, con le sue vette a 9000 metri, potrebbe riservarvi la sorpresa della neve. 

POTREBBERO INTERESSARTI...

12 commenti

Cinzia 30 Ottobre 2019 - 13:17

Fantastico! Complimenti!!! Io sto organizzando un viaggio a sorpresa per i 40 anni del mio compagno e visiteremo anche quella zona!

Rispondi
Monica Nardella 16 Novembre 2019 - 9:15

Ciao Cinzia, fammi sapere e se vuoi, mandami una cartolina virtuale!!!

Rispondi
Adriano Maini 23 Febbraio 2012 - 9:45

E pensare che, prima di vederne fotografie, ne avevo ammirato disegni sul mitico Tex!

Rispondi
Gizeta 22 Febbraio 2012 - 14:06

Non saprò mai cosa preferire tra i tuoi suggerimenti…peccato non avere le ali!

Rispondi
ila 22 Febbraio 2012 - 14:00

Siamo passati lì vicino quest’estate nel nostro bellissimo viaggio di 16 giorni, purtroppo abbiamo preferito visitare altri posti e altri parchi…dico purtroppo perchè di è dispiaciuto moltissimo non aver avuto il tempo di fare almeno una piccola sosta sotto uno di questi meravigliosi archi…sarà per la prossima!!!

Rispondi
N2O 21 Febbraio 2012 - 17:58

oddio ma lo sai che lo guardavo oggi su youtube???? troppo meraviglioso!

Rispondi
Anthea 21 Febbraio 2012 - 14:52

Dimenticavo di dirti che il video è bellissimo e bastano le oscillazioni a impressionarmi: non vorrei essere attaccata a quell’elastico ;-))

Rispondi
Anthea 21 Febbraio 2012 - 14:49

Bellissima la foto che lascia senza fiato. Ho amici nello Utah che desidero andare a trovare da tempo: chissà che non sia la volta buona che vedo anche le formazioni rocciose che hai postato. Complimenti!

Rispondi
Paòlo 21 Febbraio 2012 - 14:14

Forte, anche se mi vengono le vertigini a guardarlo 😀

Il video non si vede, dice che ci sono le protezioni.

Rispondi
strega bugiarda 21 Febbraio 2012 - 12:32

Ascolta, insieme ai programmi di viaggio… per evitare un malore dovuto a desideri che debbono abortire, mi faresti la cortesia di programmare una pozione magica( la strega non riesce)in cui metti, programmi e possibilità per attuarli?
un caro abbraccio e sempre complimenti

Rispondi
Adriana Riccomagno 21 Febbraio 2012 - 12:21

Che roba! Spettacolo!!!

Rispondi
Tomaso 21 Febbraio 2012 - 11:28

Bellissima foto cara Turista, io ne ho molte di queste foto fatte da mio figlio in un viaggio negli stati uniti con un camper.Tomaso

Rispondi

Lascia un commento