Home » Italia » Calabria » Scoprire la Calabria greca in groppa agli asinelli!

Scoprire la Calabria greca in groppa agli asinelli!

Castello di Amendolea
Amendolea

Amendolea – video di DaffyDuke

 

 

Amendolea è una cittadina in provincia di Reggio Calabria, situata nella cosiddetta area grecanica della Calabria. Sorge sulla riva sinistra della Fiumara Amendolea (ex fiume, probabilmente percorribile, che ha dato il nome all’intera valle che si estende dallo Jonio all’Aspromonte, ridottosi nel tempo a semplice corso d’acqua che si prosciuga durante la stagione invernale) ed è caratterizzata dal maestoso Castello Ruffo che incombe sull’abitato. 


Una tappa in questa zona è caldamente suggerita perché regala scorci e panorami pazzeschi – a soli 5 chilometri dal mare – tra Amendolea, Bova, Palizzi e Pentedattilo. Può essere percorsa in auto oppure, udite udite, in groppa agli asinelli! I paesi dell’aerea grecanica infatti, raccolti attorno alle fiumare, sono collegati gli uni agli altri da un itinerario conosciuto come Sentiero dell’Inglese, dal nome del viaggiatore paesaggista Edward Lee che li visitò tutti con una guida e un asino, che trasportava i suoi bagagli. L’itinerario può essere ripercorso ancora oggi, allo stesso modo, alla riscoperta di un Aspromonte diverso dal solito. Le proposte de La Compagnia dei Cammini sono per i mesi di marzo, aprile, maggio e ottobre 2011. Ve le riproponiamo, perché possiate farvi un’idea delle suggestioni di un simile viaggio e tenere d’occhio il sito per scoprire le proposte 2012! La chicca per Capodanno 2011: se volete scoprire la Calabria greca, ma senza asinelli, sul sito ufficiale della Compagnia potete consultare la scheda relativa al cammino previsto dal 29 dicembre al 4 gennaio.

Come arrivare ad Amendoleaautostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, uscita Reggio Calabria e SS106 fino a raggiungere il borgo.

POTREBBERO INTERESSARTI...

7 commenti

TuristadiMestiere 18 Novembre 2011 - 21:25

@davide: condivido!!!
@exo: li sanno portare i bagagli senza rovesciarli???
@adri: lento lento, per gustarlo pienamente!
@insoffitta: ma sai che io quel film ancora non l’ho visto??? 🙁
@marap: dovresti raccontarci qualche aneddoto…
@pupott: ahhahahaahhaha! Ciao cara, a questo punto, buon WE!

Rispondi
Pupottina 17 Novembre 2011 - 10:11

la visiterei anche senza asinelli… con il freddo che c’è… manca solo l’asinello 😉 che sappiamo che non conosce l’uso del sapone…. O_O

buon giovedì

Rispondi
Maraptica 16 Novembre 2011 - 20:15

Ho un ricordo bellissimo della calabria, mare stupendo e natura strepitosa… forse sono stata meno fortunata con i suoi abitanti 🙂 Nooooooo, in groppa al somarello no che si stanca! :'(

Rispondi
In soffitta 16 Novembre 2011 - 19:27

bellissimo video , che riscatta lo scempio in costa ( sia tirrenica che ionica) dove non si può piu andare ( non solo per i noti veleni, ma perche l’hanno completamente ricoperta di cemento)..inoltre anche se ambientato un po’ piu anord , mi ha ricordato le suggestioni e gli scenari di quel gran bel film di basilicata coast to coast.
bacione
ro

Rispondi
Adriano Maini 16 Novembre 2011 - 18:30

Ah, un po’ di … turismo lento in terre che fanno pensare anche ad Omero!

Rispondi
Exodus 16 Novembre 2011 - 17:24

Bello, posso portare anche gli asini del mio ufficio?

Rispondi
Davide 16 Novembre 2011 - 13:49

Questo sì che è un bel viaggio da fare!!! 😀

Rispondi

Lascia un commento