Home » Nordamerica » USA » Dormire nell’hotel di Shining

Dormire nell’hotel di Shining

Timberline Lodge
Timberline Lodge

Timberline Lodge

Ai più, il nome Timberline Lodge non dirà nulla, eppure è un hotel famosissimo e non perché è stato dichiarato Monumento Storico Nazionale nel 1977, e nemmeno perché quest’anno  festeggia 75 anni di attività, ma perché è stato immortalato nelle scene iniziali del cult horror di Kubrik: Shining! Avete presente, ora? 

L’albergo si trova sul monte Hood, in Oregon, vanta una settantina di camere e una bella piscina riscaldata aperta anche durante la stagione invernale. Per celebrare il “compleanno”, è stato realizzato un suggestivo video, Timberline 75, con immagini d’epoca, dal 1929 a oggi, passando per il 1936 (anno della costruzione dell’hotel), il 1939, anno dell’inaugurazione del Magic Mile (la famosa seggiovia sul monte Hood) o il 1951 con l’apertura dello Skiway Aerial Tram. La chicca: pare che, in tutte le camere, su un preciso canale tv, venga proiettato 24 ore su 24 un film. Un applauso per chi indovina di che pellicola si tratti!

POTREBBERO INTERESSARTI...

19 commenti

Exodus 20 Novembre 2011 - 1:15

@ Turista di professione:

La loro stessa aura negativa perturba la mia, ma non c’è niente a cui io non possa porre rimedio con una motosega.

Rispondi
TuristadiMestiere 18 Novembre 2011 - 21:15

@susy: no, non l’ho visto mai…inquietante???
@bocchigliero: grazie a te, caro Piero!
@clara: che paura, allora!!!
@exo: e che ti hanno fatto mai quelli lì???
@giacy: il link con le foto d’epoca è molto istruttivo, mi è piaciuto così tanto che non ho saputo resistere alla tentazione!!!
@tizi: haahahahah! Cmq, a scanso di equivoci, il film è stato girato sul set, ricostruito ad hoc. Ma gli esterni dell’hotel sono quelli del Timberline Lodge.
@emme: ti immagini se capiti su quel canale per errore, nel cuore della notte?
@davide: conserva conserva!!! 🙂
@adri: magari avessi un pubblico così vasto!!!
@ernest: e chi lo può sapere???
@larandagia: magari se andiamo tutti insieme, l’unine fa la forza! 🙂

Rispondi
La Randagia 18 Novembre 2011 - 16:56

Anch’io vorrei tanto andarci!

Rispondi
Ernest 18 Novembre 2011 - 15:15

ti prego dimmi che non ci sono le gemelline e il triciclo!

Rispondi
Adriano Maini 18 Novembre 2011 - 11:14

Chissà quanti visitatori, ora che ne hai sparso la voce anche tu! :))
P.S.
E Kubrick era proprio un grande artista!

Rispondi
Davide 18 Novembre 2011 - 8:06

Questo post me lo devo salvare… non si sa mai che potrebbe tornare utile!!! Eeheheheheheh

Rispondi
emme 17 Novembre 2011 - 22:23

mamma mia!!!!!!
a vederlo così sembra pure pacifico, anche se… la faccenda del film 24 ore su 24 un pò di brivido a pensarci lo mette!!!!!!
🙂
emme

Rispondi
tiziana 17 Novembre 2011 - 20:07

Sono una fedele fan di Kubrick ho visto tutti i suoi film. Questo film, nonostante non ci siano scene cruente, è uno dei pochi film che mi hanno inquietata parecchio. Il Maestro sapeva come colpire le emozioni profonde. Detto questo ci andrei subito a vederlo… poi, non saprei come affrontare quel corridoio o peggio ancora la stanza numero 237 uuuuh paura!!!

Rispondi
giacy.nta 17 Novembre 2011 - 19:22

Questi sono i post che preferisco… :-)p.s.Interessante il secondo link con le immagini e i video d’epoca.Grazie!

Rispondi
Exodus 17 Novembre 2011 - 17:54

Ecco, questo è il mio sogno, dormire in quell’hotel in compagnia di alcuni che mi stanno sulle balle ed essere posseduto dallo shinning.

Rispondi
Clara 17 Novembre 2011 - 17:28

@Turista: eh no, pure con la musica. Se dev’essere spavento, deve essere completo! Grazie ancora per la segnalazione 🙂

Rispondi
bocchigliero oltre...... 17 Novembre 2011 - 16:52

L’atmosfera, oltre ad averla creata il genio dei registi, la crea la stessa costruzione che consente di essere catapultati in un mondo con forte tensione… meraviglioso,grazie della segnalazione,
un abbraccio,
Piero

Rispondi
Susy 17 Novembre 2011 - 16:50

Amando il brivido potevo anche pensarci,
ma hai mai visto ” Presenze UK ” su Sky ?!
Ecco, mi è passata la voglia, eh eh!!
Un abbraccio
Susy x

Rispondi
TuristadiMestiere 17 Novembre 2011 - 16:45

@insoffitta: wow, una recensione in due parole, che brava!!!
@isabel: oggi o…occhi??? No perché, IO, occhi!!!
@clara: davvero???? Ma senza la musica di sottofondo…spero!!! 😛
@petrolio: mozzafiato può rendere un pochino???
@magda: Hi Magda! The author is under the shot, you can see is gallery on flickr!!! 😀

Rispondi
magda 17 Novembre 2011 - 16:25

Your photo is great!!!
And the hotel too!
I love your travels!
Tanti saluti
Ciao

Rispondi
petrolio-muso 17 Novembre 2011 - 16:05

oh mamma! che atmosfere quel film!

Rispondi
Clara 17 Novembre 2011 - 16:02

Io ci vorrei tanto dormire in quell’albergo, e magari incontrare le due gemelle. Uno dei miei film preferiti 😀

Rispondi
Isabel 17 Novembre 2011 - 15:47

bah…non so se riuscirei a chiudere oggi 😛

Rispondi
In soffitta 17 Novembre 2011 - 15:33

uno dei libri perno su cui studiare i tre livelli della coscienza attraverso il padre la madre e il bambino.
ottimo chiunque per quasiasi motivo, ricordi uno dei capolavori di S.King e dell’immenso Kubrik

Rispondi

Lascia un commento