Home » Europa » Germania » Mercatino di Natale sotto la ferrovia.

Mercatino di Natale sotto la ferrovia.

Mercatino Gola di Ravenna
Mercatino di Natale sotto la ferrovia.

Mercatino di Natale sotto la ferrovia. – foto di Achim Mende gentilmente concessa da Hochschwarzwald

Sotto il viadotto della ferrovia della Hollental viene allestito ogni anno un delizioso e scenografico mercatino i primi tre week end di dicembre: la magia del Natale è davvero assicurata!

Ci troviamo nell’Alta Foresta Nera, nella Gola di Ravenna e, mentre lungo la ferrovia sfrecciano i trenini rossi della valle, 36 metri più sotto decine di chioschetti decorati da migliaia di lucine colorate vendono prodotti tipici e specialità enogastronomiche della regione. La chicca: tutti quelli che alloggiano nella Foresta Nera ricevono la carta ospite KONUS che permetterà di viaggiare gratuitamente su autobus e treni (con pochissime esclusioni, cliccate qui per maggiori informazioni).

 

Viadotto

Viadotto – foto di d3n3v3r

Come arrivare: prendete il treno da Friburgo e scendete alla fermata Himmelreich dove troverete una navetta che vi condurrà al mercatino.
Orari: venerdì e sabato dalle 10 alle 20; domenica dalle 12 alle 19.

POTREBBERO INTERESSARTI...

3 commenti

TuristadiMestiere 6 Novembre 2011 - 17:01

@zio: ma non ci posso credere!!! Un mercatino fascista mi mancava…però la targhetta era davvero meritevole di essere acquistata…costava molto?
@tomaso: ho scelto questo perché mi sembrava carina la location, sotto i piloni della ferrovia…ma ne segnalerò altri!!!!!!!!!!1

Rispondi
Tomaso 31 Ottobre 2011 - 11:53

Questi mercatini di Natale qui da noi ci sono dappertutto poi se andiamo verso la Germania e L’Austria è veramente un grande spettacolo.Tomaso

Rispondi
Zio Scriba 31 Ottobre 2011 - 11:46

Dev’essere meraviglioso, quel mercatino. L’altro giorno a Varese ne ho visto uno così deprimente che sono ancora depresso adesso… Un sacco di chincaglieria dell’era fascista, esibita più con nostalgia che con ironia (ma forse mi sbaglio, anzi, me lo auguro), vecchie befane impellicciate che esibivano ritratti duceschi… Una sola targhetta simpatica, che ad aver avuto i soldi avrei comprato. Diceva: VIETATO MOLESTARE LE SIGNORINE PRIMA DI AVER PAGATO LA MARCHETTA. Molto italianamente attuale, no? 😀

Rispondi

Lascia un commento