Home » Nordamerica » USA » A New York, il vino te lo porti da casa!

A New York, il vino te lo porti da casa!

Wine
bottiglia
foto di DaGoaty
Se vi trovate a New York e vi capita di vedere lunghe file di clienti in coda, davanti a un locale, con una bottiglia in mano, avrete scoperto uno dei posti più cozy del momento (con cozy si intende familiare, intimo): un ristorante BYOB, Bring Your Own Beverage!
Per abbattere i costi di una cena, i proprietari si sono inventati una soluzione che sta spopolando (ma spesso la adottano anche perché non hanno la licenza di vendita degli alcolici): consentire ai propri clienti di portare vino/birra/liquori da casa (e quindi la “B” finale potrebbe essere letta come Bottle/Beer/Booze). Qualcuno chiede una “tassa” di stappo della bottiglia (circa $12, è la corkey fee) ma resta una cifra irrisoria per l’avventore che risparmia sul prezzo della bottiglia. Non sono accettate le prenotazioni, quindi armatevi di pazienza e, con il vostro vino, mettetevi in fila! Sul sito del “New York my mag.com“, abbiamo trovato un sito che elenca i top 50 BYOB di NY (ma ne sono stati aperti anche a Chicago e Philadelpia). La chicca: l’acronimo è stato registrato nel 1950 e all’epoca era rivolto più che altro agli invitati ad una festa che, alla parola BYOB sapevano di dover portare con sé le bibite.

 

POTREBBERO INTERESSARTI...

15 commenti

TuristadiMestiere 6 Giugno 2011 - 12:27

@filippo: infatti sono sempre avanti…
@sara: della serie che costa più il vino della cena???
@tizi: sarebbe davvero divertente avviarsi al ristorante con una bottiglia in mano 😀
@franz: curiosissima l’iniziativa dell’enoteca…e ci si portano pure i piatti??? 😛
@anna: sììììììììììì!
@alli: e certo! Poi però non devi guidare!
@pupottina: un piccolo incentivo a cenare fuori!
@adri: ma infatti. Sai quanto risparmi? 😀
@simo: noi siamo disposti ad assaggiare il dolcetto di tuo padre, sai??? 😛
@sara: glielo hai detto???
@vero: ottima dritta, anche perché più “a portata di mano” 😀
@adri: arrivata tardi 😛
@fede: ahahahahahaha
@carmen: non sarebbe una cattiva idea. A chi dovesse farlo, chiederò una percentuale per l’idea 😀

Rispondi
Carmen 5 Giugno 2011 - 11:06

Ne apriamo uno anche in Italia?;-)

Rispondi
Federica Rossi 4 Giugno 2011 - 8:55

Aspetto con ansia l’apertura del ristorante con CAS (colazione a sacco) 🙂

Rispondi
Adriano Maini 3 Giugno 2011 - 21:41

Questa l’avevo già sentita!

Rispondi
Veronica 3 Giugno 2011 - 16:40

Bello!!!! New York ci sorprende sempre!!!Di posticini così ce n’è anche a Londra (un po’ più vicino) se a qualcuno interessa. Uno si chiama “Blah! Blah! Blah!”, servono buona cucina vegetariana e, oltre che portare il vino da casa, si può disegnare sulla tovaglia con dei pastelli a cera che ti danno mentre aspetti :)I tuoi post sono sempre interessanti, grazie!!!Veronica

Rispondi
Sara 3 Giugno 2011 - 16:03

Mio padre è troppo avanti!! Sono anni che si chiede il perché non possa portare il suo vino al ristorante visto che è più buono a più economico.. appena glielo dico di sicuro si incazza!! Grande papà!!

Rispondi
Simo 3 Giugno 2011 - 15:02

Fantastico! Gli americani sono sempre “avanti”, inutile dirlo. Io sarei a posto, col buon dolcetto senza uguali che fa mio padre! Beh, tra una decina d’anni i BYOB arriveranno anche qui!
Ciao, un bacio fortunata viaggiatrice!

Rispondi
Adriana 3 Giugno 2011 - 13:47

In effetti per comprare del Barolo a New York potrei tranquillamente portarmelo da Alba!!!

Rispondi
Pupottina 3 Giugno 2011 - 12:39

ciao Turista
simpaticissima quest’idea!

a New York ogni cosa è moda ^___^

Rispondi
Alligatore 3 Giugno 2011 - 12:00

Si può portarsi una damigiana?

Rispondi
Anna Bonfiglio 3 Giugno 2011 - 11:00

Che cosa fantasticaaaaa 🙂

The yellow ball

Rispondi
Franz 3 Giugno 2011 - 10:37

Mi aggiungo al coro,notizia curiosa e direi intrigante,so che a Bologna c’è una vineria che fa esattamente il contrario,tu ti porti da mangiare e loro ti servono da bere:-)
Ciao,buon weekend!

Rispondi
tiziana 3 Giugno 2011 - 9:52

Ciao Monica. Ma questa poi, dove le scovi non lo so. Davvero curiosa questa notizia, sicuramente da proporre anche qui. Buona giornata, un bacio.

Rispondi
Sara 3 Giugno 2011 - 9:07

Almeno non c’è il rischio di beccarsi certe fregature…da estendere anche da noi!

Rispondi
Filippo 3 Giugno 2011 - 8:58

Che fico! Va beh, è NY :DPerò l’idea non è male… :)Ciao Monica!

Rispondi

Lascia un commento