Home » Nordamerica » La Stonehenge del Costa Rica

La Stonehenge del Costa Rica

Bolas
Bolas in Costa Rica
foto di Anita363
 
In Costa Rica il reperto archeologico che desta il maggiore interesse ancora oggi (soprattutto per il buio in cui gli studiosi brancolano) sono le cosiddette Bolas. Le Bolas sono delle sfere di granito – di pochi centimetri di diametro fino a due metri – avvistabili a San Josè, nella valle del Rio Terralba o sull’isola del Cano.
Le difficoltà degli studiosi nell’attribuire una funzione univoca e certa a queste sfere è dovuta alla perdita della collocazione originaria. Le pietre, scoperte casualmente nel 1930 disboscamento della foresta (Delta del Diquìs) per una piantagione di banani, furono infatti spostate: in qualche caso trasportate in città, vendute ai musei, trafugate per collezionisti privati. Purtroppo oggi se ne vedono molte nella capitale, utilizzate “per bellezza” in giardini e per strada, senza particolare attenzione per il valore archeologico. Le sfere ancora parzialmente interrate e preservate nella loro posizione originaria hanno consentito due importanti scoperte. Il sorvolo dell’area ha stabilito che non sono disposte casualmente ma, tracciando un’ipotetica linea tra le une e le altre, si visualizza una ruota coi raggi che ha per centro ideale il monte Chirripò (il più alto del centro America) e come estremità dei raggi stessi l’Isola di Coco, le Isole Galapagos e l’Isola di Pasqua. Le sfere potrebbero pertanto aver rappresentato delle rotte per navigare nell’oceano. La seconda scoperta (più recente) grazie allo studio dei frammenti sepolti dalle sfere ne ha stabilito una data di nascita più certa: tra il 600 e il 1000 d.C.
Per ammirare da vicino las bolas (che l’Unesco è intenzionata ad inserire nella lista dei siti protetti), vi consigliamo il Museo Nazionale. La chicca: leggete il nostro reportage sul Parco del Tortuguero in Costa Rica!
 
Indirizzo: Street 17, San José, Costa Rica
Orari: dal martedì al sabato dalle 8:30 alle 16:30
         domenica dalle 9:00 alle 16:30
Chiuso: 1 gennaio, giovedì e venerdì santo, 1 maggio, 15 agosto, 15 settembre, 12 ottobre, 25 dicembre.
Prezzi: per i cittadini costaricensi la tariffa è di  ¢1.500 per adulto, gratis per gli under 12 e gli studenti. La domenica l’ingresso è libero per tutti.
Per i cittadini stranieri, la tariffa è di $8 per adulto, $4 per gli studenti.

POTREBBERO INTERESSARTI...

4 commenti

Adriano Maini 8 Aprile 2011 - 21:34

La Storia non ci svelerà mai tutti i suoi arcani e stupendi segreti!

Rispondi
Lady Boheme 8 Aprile 2011 - 20:20

Misteriose quanto meravigliose!

Rispondi
TuristadiMestiere 8 Aprile 2011 - 12:32

@sara: anche io li ho trovati molto belli (a parte quelli utilizzati per strada…)

Rispondi
Sara 8 Aprile 2011 - 12:08

Incredibili! speriamo che arrivi la tutela promessa.

Rispondi

Lascia un commento