Home » Europa » Belgio » Bruxelles, un mondo di fumetti

Bruxelles, un mondo di fumetti

bruxelles museo dei fumetti
bruxelles mondo dei fumetti
Blake & Mortimer
foto di drip&ju

Bruxelles è la città del fumetto: ovunque vi giriate, troverete piccoli o grandi testimonianze di questa forma d’arte fortemente radicata nella cultura belga. Tintin, Spirou, Lucky Luke, i Puffi sono protagonisti indiscussi sia in strada che nei musei: per gli amanti del genere non c’è che l’imbarazzo della scelta. Chi sceglie di percorrere l’inedito itinerario urbano, potrà entrare nel mondo di artisti originali ed eclettici che hanno lasciato tracce nelle vie più impensabili.

bruxelles mondo dei fumetti
Cubitus
foto di miss_ohara
  • Hall della Stazione Midi, Gare du Midi, murale raffigurante Tintin
  • Rue de la Buanderie 33, murale raffigurante Asterix e Obelix
  • Rue d’Ophem, murale  raffigurante Billy The Cat (di Colman e Desberg)
  • Rue des Capucins 15, murale raffigurante Blondin et Cirage (fumetto di Jijé)
  • Rue du Chevreuil 195, murale raffigurante Boule e Bill (Fumetto di Roba)
  • Rue Marché-au-Charbon, murale raffigurante Broussaille (Fumetto di Frank Pé)
bruxelles mondo dei fumetti
Broussaille
foto di satchmoblue

Questi sono solo alcuni esempi, per visualizzare sulla mappa tutto il percorso dedicato al fumetto, andate sul sito Turismo Vallonia.

Se poi volete approfondire l’argomento, nel Centro Belga del Fumetto (CBBD) che ha festeggiato nel 2009 il 20° anno di attività,  potrete fare una full immersion tra gli eroi della carta stampata, passeggiando tra librerie, sale di documentazione, mostre permanenti e temporanee, sale di lettura e persino una birreria!

Nella Casa dei fumetti (Maison de la Bande Dessinée), invece, troverete tante tavole originali e proiezioni su tutta la produzione franco-belga pubblicata sul famoso Journal de Spirou: fino al 27 marzo sarà allestito uno spettacolare “Omaggio a Jijé”, al secolo Joseph Gillain.

Infine, ultima tappa imperdibile di questo salto nel passato per gli adulti e in un mondo colorato per i bambini, il Museo Hergé (a 30 minuti da Bruxelles, nel parco dell’Università di Louvain-la-Neuve) offre 8 sale di esposizione, con una rotazione impressionante delle mostre in corso, per offreire sempre nuove emozioni.

  • Indirizzo CBBD: Rue des Sables 20
  • Orari: martedi-domenica dalle 10 alle 18
  •          dal 2 Gennaio 2011 al 31 Dicembre 2011 (eccetto il Lunedì)
  • Prezzi: 8€ adulti, ridotto 6€, bambini under 12 3€

 

  • Indirizzo Maison de la BD: Boulevard de l’Impératrice, 1
  • Orari: martedì-domenica dalle 10 alle 18
  • Prezzi: 2€ adulti, ridotto 1€

 

  • Indirizzo Museo Hergé: Rue du Labrador 26, LOUVAIN-LA-NEUVE
  • Orari: martedi-venerdi dalle 10.30 alle 17.30
             sabato-domenica dalle 10 alle 18-    dal 2 Gennaio 2011 al 31 Dicembre 2011 (eccetto il Lunedì)
  • Prezzi: 9,50€ adulti, 7€ ridotto, 5€ bambini dai 7 ai 14 anni

POTREBBERO INTERESSARTI...

11 commenti

Silvia 5 Febbraio 2012 - 21:12

Ma che belli questi murales! Andrò a Bruxelles tra un mesetto e stavo appunto cercando qualche cosa di carino da vedere. Quello dei puffi non me lo voglio proprio perdere!

Rispondi
TuristadiMestiere 23 Febbraio 2011 - 19:10

@daisy: ehi sono passata a salutare! 😀
@barchetta: poi se si vuole ritornare adulti, basta una buona birra belga!
@monticiano: sarà un bel richiamo per gli amanti della nona arte, come è stata definita!
@susy: se ce l’hai in formato digitale, quella foto con tintin, la posto volentieri con un link al tuo blog! P.S. grazie grazie per la foto col cartello!
@erika: le opinioni su bruxelles sono molto contrastanti. Noi proporremo tutto quello per cui valga la pena di andare e ci impegneremo per scovare le cose più interessanti!
@mark: quella è arte che ha fatto la fortuna di un genere prima sui giornali (le cosiddette stringhe) e poi in strada. Gli stessi autori sono grandi firme del settore!
@tomaso: se ti capiterà di guardare un po’ di foto di quei murales vedrai che vanno a caratterizzare mura di edifici o palazzi, non monumenti!!! Il bello è anche questa forma di rispetto per l’altra arte.
@adriano: felice che ti piaccia particolarmente questo post! 😉
@paciuffo: acuta osservazione, è più facile orientarsi con un disegno che col nome di una strada!

Rispondi
paciuffo 23 Febbraio 2011 - 18:23

è vero si trovano un po’ ovunque e se uno si perde magari con un fumetto che ha già visto il giorno prima riesce anche ad orientarsi:)

Rispondi
Adriano Maini 23 Febbraio 2011 - 16:30

Fermi tutti! Arrivo al volo! Fumetti! Che passione!

Rispondi
Tomaso 23 Febbraio 2011 - 16:29

Sono veramente belli, e si vede delle capacità non comuni per fare certi bellissimi disegni.Purtroppo tante volte succede chi i murales rovinano delle vere opere d’arte.Buana serata cara amica.Tomaso

Rispondi
mark 23 Febbraio 2011 - 16:21

Per fortuna non fanno scempio come pseudo murales in molte delle nostre città.
Saluti

Rispondi
il monticiano 23 Febbraio 2011 - 14:55

Perà, che cosa originale. So che ci sono molti appassionati di quella forma d’arte, perché anche quella è arte anche se un po’ particolare.
Fumettisti italiani non vi lasciate sfuggire questa occasione.

Rispondi
Erika 23 Febbraio 2011 - 15:54

Non sapevo che a Bruxelles ci fossero questi bei murales. Mi hanno sempre sconsigliato di andarci dicendomi che è una città che non vale la pena di visitare.Seguirò i tuoi prossimi post per farmi un’idea.Buona serataErika

Rispondi
Susy 23 Febbraio 2011 - 15:47

A Bruxelles ho fotografato un murale in
cui c’era tintin raffigurato, molto carino!
Ti ho già detto vero che fra un pò, quando vado
in Inghilterra mi faccio anch’io la foto con
la scritta turista di mestiere?
Bye bye!
°SUSY°

Rispondi
barchetta 23 Febbraio 2011 - 14:30

è vero, lo sapevo anch’io!!!fumetti e patatine fritte,e si torna tutti un po’ bambini!

Rispondi
... daisy... 23 Febbraio 2011 - 13:05

Passavo per lasciarti il nuovo url al mio blog: http://www.mystrangeafterworld.blogspot.com
🙂

Rispondi

Lascia un commento