Home » Italia » Puglia » Bari: una chiesa dal tetto di cielo e nuvole!

Bari: una chiesa dal tetto di cielo e nuvole!

bc
Bari chiesa
© Arturo Del Muscio aka cioccolatoboy
foto gentilmente concessa dall’autore
tratta da http://www.flickr.com/photos/cioccolatoboy/
Nel centro storico di Bari sono visibili i resti della chiesa di Santa Maria del Buon Consiglio nella omonima piazza (vicina a piazzetta San Pietro). Si tratta di una chiesa monoabsidata a tre navate di cui restano solo la pavimentazione e le colonne sprofondate di un metro e mezzo rispetto alla strada circostante.
Un intelligente restauro (dopo la sciagurata decisione di installarvi un parcheggio con annesso marciapiede) ha portato infatti alla luce le tracce di tre periodi diversi (XVIII secolo, XI-XII secolo e IX-X secolo), a testimoniare l’alto valore archeologico del sito. I vari periodi si sono sovrapposti gli uni agli altri nel vero e proprio senso del termine: il pavimento musivo del X secolo è stato ricoperto da una nuova pavimentazione, nella seconda età della Chiesa, che ha cercato di riprodurre temi e motivi precedenti.
bari resti della chiesa
© Arturo Del Muscio aka cioccolatoboy
foto gentilmente concessa dall’autore
tratta da http://www.flickr.com/photos/cioccolatoboy/

 

Il nome della Chiesa pare fosse in origine “Santa Maria del Popolo” poi mutato in “Buon Consiglio” per effetto di una tregua seguita alla violenta rissa tra alcuni baresi e ufficiali bizantini. Recenti scavi hanno rilevato inoltre la presenza di un ricco sepolcreto (non solo frammenti di ossa, ma anche suppellettili) al di sotto della primitiva pavimentazione. Insomma, un sito rilevante dal punto di vista storico e artistico, nel cuore di Bari Vecchia. Assolutamente da visitare.

POTREBBERO INTERESSARTI...

3 commenti

TuristadiMestiere 3 Novembre 2010 - 18:46

@bussola: infatti, e soprattutto dimenticata dai turisti!!!
@adriano: bella, bellissima Italia. Per fortuna, ogni tanto, riusciamo a fare qualcosa di buono!

Rispondi
Adriano Maini 3 Novembre 2010 - 18:22

La nostra bella Italia! Almeno, lì qualcosa é stato non solo salvato, ma anche valorizzato!

Rispondi
bussola 3 Novembre 2010 - 12:29

bella 🙂

Rispondi

Lascia un commento